LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

C. 6055, Decreto-legge 26 aprile 2005, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 giugno 2005, n. 109.
2005-08-17

ALLEGATO
(Previsto dallarticolo 17, comma 30, della legge 15 maggio 1997, n. 127)

ALLEGATO
(Previsto dallarticolo 17, comma 30,
della legge 15 maggio 1997, n. 127)
TESTO INTEGRALE DELLE NORME ESPRESSAMENTE
MODIFICATE O ABROGATE DAL DECRETO-LEGGE

.........................
Decreto-legge 26 aprile 2005, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 giugno 2005, n. 109.

ART. 2-quater. (Procedura di verifica preventiva dellinteresse archeologico).
... (omissis) ...
2. La procedura di cui al comma 1 si conclude con la redazione
della relazione archeologica definitiva, approvata dal soprintendente
di settore territorialmente competente. La relazione contiene una
descrizione analitica delle indagini eseguite, qualifica linteresse archeologico
dellarea, secondo i seguenti livelli di rilevanza archeologica
del sito, e detta le conseguenti prescrizioni:
a) contesti in cui lo scavo stratigrafico esaurisce direttamente
lesigenza di tutela;
b) contesti non monumentali con scarso livello di conservazione
per i quali sono possibili interventi di reinterro oppure smontaggiorimontaggio e musealizzazione in altra sede rispetto a quella di rinvenimento;
c) complessi di particolare rilevanza, estensione e valenza
storico-archeologica tutelabili integralmente ai sensi del codice dei beni culturali e del paesaggio.

... (omissis) ...

ART. 2-decies. (Collezioni numismatiche).
1. Alla lettera A, numero 13, dellallegato A al codice dei beni
culturali e del paesaggio, la lettera b) e` sostituita dalla seguente:
b) Collezioni aventi interesse storico, paleontologico, etnografico o numismatico, ad eccezione delle monete antiche e moderne di modesto valore o ripetitive, o conosciute in molti esemplari o non considerate rarissime, ovvero di cui esiste un notevole numero di esemplari tutti uguali .

2. Per le monete di modesto valore o ripetitive, ovvero dı` cui esiste un notevole numero di esemplari tutti uguali, non rientranti nelle collezioni di cui alla lettera b) della lettera A, numero 13, dellallegato A al codice dei beni culturali e del paesaggio, come sostituita dal comma 1 del presente articolo, e` escluso lobbligo di denuncia di cui allarticolo 59 del medesimo codice, nonche ogni altro obbligo di notificazione alle competenti autorita`.

Decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.
ART. 10. (Beni culturali).
... (omissis) ...
3. Sono altresı` beni culturali, quando sia intervenuta la dichiarazione prevista dallarticolo 13:
... (omissis) ...
e) le collezioni o serie dı` oggetti, a chiunque appartenenti, che, per tradizione, fama e particolari caratteristiche ambientali, rivestono come complesso un eccezionale interesse artistico o storico.
4. Sono comprese tra le cose indicate al comma 1 e al comma 3,
lettera a):
... (omissis) ...
b) le cose di interesse numismatico;
... (omissis) ...
--------------------------------------------------------
DISEGNO DI LEGGE

ART. 1.
1. E`convertito in legge il decreto-legge 17 agosto 2005, n. 164, recante disposizioni urgenti in materia di attivita` cinematografiche.
2. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
----------------------------------------------------------
Atti Parlamentari 9 Camera dei Deputati 6055
XIV LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI
----------------------------------------------------------
Decreto-legge 17 agosto 2005, n. 164, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 191 del 18 agosto 2005.

Disposizioni urgenti in materia di attivita` cinematografiche.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
Ritenuta la straordinaria necessita` ed urgenza di apportare alcune
modifiche al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 28, sia a seguito
della sentenza della Corte Costituzionale n. 285 del 19 luglio 2005, in
modo di assicurare piena efficacia al sistema di sostegno pubblico alle
attivita` cinematografiche in conformita` a quanto previsto dalla
sentenza medesima, sia in relazione alle problematiche di funzionamento
della societa` del gruppo pubblico cinematografico Cinecitta`
Holding S.p.a, da riportare in linea con il nuovo assetto organizzativo
del Ministero per i beni e le attivita` culturali;
Ritenuta altresı` la straordinaria necessita` ed urgenza di pervenire
allapprovazione dello statuto della Biennale di Venezia per assicurare
la piena operativita` della Fondazione, nonche di allineare talune
recenti disposizioni sulla definizione degli interessi archeologico e
numismatico al sistema di tutela previsto dal Codice dei beni culturali
e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42,
e di riavviare la ristrutturazione della sede del Centro per la
documentazione e la valorizzazione delle arti contemporanee in
Roma;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 29 luglio 2005;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del
Ministro per i beni e le attivita` culturali, di concerto con il Ministro
per gli affari regionali e con il Ministro delleconomia e delle finanze;
---------------------------------------------------------
E M A N A
il seguente decreto-legge:

ARTICOLO 1.
(Disposizioni in materia di attivita` cinematografiche).

1. Allarticolo 27 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 28, e successive modificazioni, dopo il comma 8, e` aggiunto, in fine, il seguente:
8-bis. I decreti ministeriali di cui allarticolo 3, comma 2,
allarticolo 8, comma 4, allarticolo 10, comma 4, allarticolo 12,comma 4, ed allarticolo 17, comma 4, nonche gli atti di cui allarticolo 4, comma 3, ed allarticolo 19, commi 3 e 5, sono adottati dintesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano.
I decreti ministeriali di cui allarticolo 9, comma 3, allarticolo 12, comma 5, allarticolo 19, comma 2, nonche gli atti del Ministro di cui allarticolo 8, comma 3,
ed allarticolo 13, comma 9, sono adottati sentita la Conferenza di cui al primo periodo .

2. I decreti ministeriali e gli altri atti di cui allarticolo 27, comma 8-bis, del decreto legislativo n. 28 del 2004, e successive modificazioni, gia` adottati alla data del 28 luglio 2005, sono trasmessi nel termine di trenta giorni, ai fini della validita` degli atti adottati e dei procedimenti pendenti alla stessa data in base ai medesimi, alla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano per le intese ed i pareri
richiesti dal medesimo comma 8-bis.

ARTICOLO 2. (Cinecitta` Holding S.p.A.).

1. Al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 28, e successive
modificazioni, dopo larticolo 23, e` inserito il seguente:
ART. 23-bis. (Cinecitta` Holding S.p.A.). 1. Cinecitta` Holding S.p.A., istituita ai sensi dellarticolo 5-bis, comma 1, del decreto-legge 23 aprile 1993, n. 118, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 1993, n. 202, e` totalmente partecipata dal Ministero delleconomia e delle finanze. Il Ministro esercita i diritti dellazionista, sentito il Ministro delleconomia e delle finanze per quanto riguarda i profili patrimoniali, finanziari e statutari.

2. Cinecitta` Holding S.p.A. presenta annualmente al Ministro,
unitamente alle societa` da essa controllate, un programma di produzione, distribuzione e promozione in Italia e allestero di opere cinematografiche di lungo e corto metraggio di nazionalita` italiana, un programma di attivita` nei settori dellesercizio, delle industrie tecniche e dei servizi e di altre attivita` previste dagli statuti delle singole societa` controllate, nonche un programma di attivita` finanziaria volta al
potenziamento del cinema nazionale ed un programma di riconversione e restauro di pellicole e materiali fotocinematografici dei propri archivi.
Cinecitta` Holding S.p.A. e` tenuta, altresı`, a presentare un
programma di acquisizione e potenziamento di sale cinematografiche
per promuovere, in particolare, la programmazione della cinematografia italiana ed europea .

ARTICOLO 3. (Fondazione La Biennale di Venezia).
1. Al decreto legislativo 29 gennaio 1998, n. 19, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) allarticolo 9, comma 1, lettera a), le parole: il sindaco di
Venezia, che assume la vicepresidenza della Fondazione sono
sostituite dalle seguenti: il sindaco di Venezia, o un suo delegato, che assume la vicepresidenza della Fondazione e al comma 2, le parole:
lettere b) e c) sono sostituite dalle seguenti: lettere a), b) e c) ;
b) il comma 5 dellarticolo 9 e` sostituito dal seguente:
5. Nel caso in cui non vi sia partecipazione dei soggetti di cui
allarticolo 5, comma 2, al patrimonio della Fondazione o essa sia
inferiore al 20 per cento del patrimonio della Fondazione e lapporto annuo ordinario per la gestione dellattivita` della Fondazione da essi assicurato sia inferiore al 7 per cento del totale dei finanziamenti statali, e fino a quando non si raggiungano le predette percentuali, in sostituzione dei componenti di cui al comma 1, lettera d), un
componente e` designato dal Ministero per i beni e le attivita`
culturali ;
c) allarticolo 12, comma 2, le parole: e gli altri scelti sono sostituite dalle seguenti: un membro effettivo designato in rappresentanza del Ministero per i beni e le attivita` culturali e laltro scelto .

ARTICOLO 4.
(Disposizioni in materia di beni culturali).

1. Al decreto-legge 26 aprile 2005, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 giugno 2005, n. 109, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) allarticolo 2-quater, comma 2:
1) dopo le parole: indagini eseguite, sono eliminate le
seguenti: qualifica linteresse archeologico dellarea, secondo i seguenti livelli di rilevanza archeologica del sito, ;
2) alla lettera b), le parole: non monumentali sono sostituite
dalle seguenti: che non evidenziano reperti leggibili come complesso strutturale unitario ;
3) alla lettera c), le parole da: di particolare rilevanza a:
del paesaggio sono sostituite dalle seguenti: la cui conservazione non puo` essere altrimenti assicurata che in forma contestualizzata mediante lintegrale mantenimento in sito ;
b) larticolo 2-decies e` abrogato.

2. Allarticolo 10, comma 3, lettera e), del Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, dopo le parole: e particolari caratteristiche ambientali sono inserite
le seguenti: ovvero per rilevanza artistica, storica, archeologica, numismatica o etnoantropologica e dopo la parola: interesse le parole: artistico o storico sono soppresse.

Al medesimo articolo 10, comma 4, lettera b), dopo le parole: le cose di interesse numismatico sono aggiunte le seguenti: la cui produzione, in rapporto allepoca, alle tecniche e ai materiali, non sia caratterizzata da serialita` o ripetitivita` .

ARTICOLO 5.
(Centro per la documentazione e la valorizzazione
delle arti contemporanee).
1. Per interventi di ristrutturazione del complesso sede del Centro per la documentazione e la valorizzazione delle arti contemporanee di Roma, istituito dallarticolo 1 della legge 12 luglio 1999, n. 237, e` autorizzato un contributo straordinario di 10 milioni di euro per lanno 2005.
2. Al relativo onere si provvede mediante corrispondente riduzione
dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio triennale 2005-2007, nellambito dellunita` previsionale di base di conto capitale fondo speciale dello stato di previsione del Ministero delleconomia e delle finanze per lanno 2005, allo scopo parzialmente utilizzando laccantonamento
relativo al medesimo Ministero.

ARTICOLO 6.
(Entrata in vigore).
1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sara` presentato alle Camere per la conversione in legge.
Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara` inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana.
E` fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Dato a La Maddalena, addı` 17 agosto 2005.
CIAMPI
BERLUSCONI, Presidente del
Consiglio dei Ministri.
BUTTIGLIONE, Ministro per i
beni e le attivita` culturali.
LA LOGGIA, Ministro per gli
affari regionali.
SINISCALCO, Ministro delleconomia
e delle finanze.
Visto, il Guardasigilli: CASTELLI.
Atti Parlamentari 13 Camera dei Deputati 6055

www.camera.it


news

17-11-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 17 NOVEMBRE 2017

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d\'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l\'esperto:INTERVISTA - \"Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati\"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

Archivio news