LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

DDL 5736, resoconto, Aula Camera, Piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale
2005-06-29

BOZZE NON CORRETTE


Stenografico Aula in corso di seduta

Seduta n. 647 del 29/6/2005

...


Seguito della discussione del disegno di legge: Piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale (A.C. 5736) (ore 10,15).

PRESIDENTE. L'ordine del giorno reca il seguito della discussione del disegno di legge: Piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale.

Ricordo che nella seduta del 28 giugno si è conclusa la discussione sulle linee generali.

Avverto che la Presidenza non ritiene ammissibili, ai sensi dell'articolo 89 del regolamento, le seguenti proposte emendative, già dichiarate inammissibili nel corso dell'esame in sede referente:
1.02 del Governo, che modifica parzialmente la disciplina del Patto di stabilità interno, contenuta nella legge finanziaria per il 2005, ampliando le tipologie di comuni esclusi dall'applicazione della disciplina del Patto medesimo; Lusetti 1.013, volto ad escludere dalle spese rilevanti ai fini dell'applicazione del Patto di stabilità interno le spese finanziabili mediante proventi dell'addizionale comunale sui diritti di imbarco; Peretti 1.0100, che reca una delega al Governo per il riordino della Commissione centrale cooperative e del Comitato centrale cooperative; Peretti 8.40 e Polledri 8.025, in materia di regime IVA applicabile a servizi accessori a quelli elettrici; Zanetta 8.01, che interviene in materia di riparto dei proventi del canone per il demanio idrico; Mereu 8.02, che prevede l'applicazione in misura ridotta del canone per le concessioni di beni del demanio marittimo aventi come scopo il riempimento con residui di lavorazioni provenienti da industrie minerarie; gli identici Peretti 8.06 e Morgando 8.0200, che abrogano la disposizione di cui al comma 6 dell'articolo 6 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2002 in materia di livelli di emissione degli impianti termici che effettuano combustione della lega da ardere;

Rosato 9.19, che prevede la deducibilità delle spese sostenute in relazione agli abbonamenti per servizi di trasporto pubblico locale; Pasetto 9.25, recante numerose modifiche al decreto legislativo n. 285 del 1992 (codice della strada), in materia di regolamentazione della circolazione nei centri abitati; Alberto Giorgetti 9.202, in materia di investimenti immobiliari dell'INAIL, che riproduce l'emendamento 16.03, già dichiarato inammissibili in Commissione; Lupi 9.01, che prevede che i comuni possano utilizzare aree di proprietà pubblica o destinate a standard ai fini dell'incremento dell'offerta di immobili destinati alla locazione ad uso residenziale nonché per l'edilizia convenzionata; Osvaldo Napoli 9.0106, volto ad escludere dalle spese rilevanti ai fini dell'applicazione del Patto di stabilità interno le spese finanziabili
mediante i proventi dell'addizionale comunale sui diritti di imbarco; Pasetto 9.05, che prevede poteri straordinari per i sindaci in relazione al superamento dei valori limite di emissione giornalieri degli agenti inquinanti; Peretti 10.201, limitatamente ai commi 6-ter, 6-quater, 6-quinquies e 6-sexies, che dispone un finanziamento a favore delle emittenti televisive locali; Peretti 10.202, che dispone un finanziamento favore delle emittenti televisive locali; Peretti 10.02, recante disposizioni in materia di ripiano della spesa farmaceutica; Bornacin 10.0202, in base al quale la proroga della durata delle ferrovie in concessione di cui alla legge n. 385 del 1990 si applica anche in presenza di opere di potenziamento ed ammodernamento; Peretti 12.04, Cento 12.07, Mosella 12.010, Peretti 12.013 e Rodeghiero 12.021, che recano disposizioni di carattere ordinamentale relativamente alla composizione degli organi delle camere di commercio; Marras 12.0104, recante disposizioni in materia di iscrizioni ipotecarie accese dai concessionari del servizio di riscossione dei crediti previdenziali agricoli; Marras 12.0105, in materia di applicazione dell'ICI ai fabbricati rurali strumentali all'esercizio dell'attività agricola; Marras 12.0106, recante disposizioni in materia di applicazione dell'ICI ai fabbricati rurali; Marras 12.0107, recante disposizioni in materia di fabbricati rurali; Lupi 14.3, recante disposizioni in materia di detrazione IRPEF degli oneri derivanti da contratti di locazione di immobili adibiti ad abitazione principale; Maninetti 14.2, volto ad attribuire anche ai consulenti del lavoro la competenza in materia di deposito di bilanci delle società nel registro delle imprese; Blasi 14.4, che dispone un finanziamento a favore delle emittenti televisive locali; Zanetta 14.0200, recante modifiche al codice della strada in materia di revisione dei veicoli a motore; D'Agrò 15.0200, relativo al decentramento di funzioni pubbliche in materia di accreditamento per la certificazione dei prodotti a marchiatura CE; Carlucci 16.131, recante modificazioni all'articolo 49, comma 1, lettera d), della legge n. 448 del 2001 in materia di sequestro amministrativo; Giudice 16.53, che interviene in materia di rilascio delle autorizzazioni da parte delle soprintendenze e dei competenti assessorati regionali per la tutela del patrimonio culturale e paesaggistico e per le valutazioni di impatto ambientale, nonché in materia di
certificazione relativa all'attestazione della regolarità contributiva e assicurativa per le imprese aggiudicatarie di appalti pubblici; Alberto Giorgetti 16.0200, in materia di investimenti immobiliari dell'INAIL, che riproduce l'emendamento 16.03, già dichiarato inammissibile in Commissione; Carlucci 17.0200 e 18.06, che prevedono interventi a favore della tutela dell'attività estrattiva del Parco nazionale dell'Alta Murgia; Peretti 18.03, che reca disposizioni volte a prevedere specifici adempimenti a carico delle imprese di panificazione; Lupi 21.03, il quale prevede un regime fiscale agevolato per i crediti derivanti dalle case di civile abitazione non di lusso di nuova costruzione che siano destinate alla locazione; Peretti 22.010, recante misure in materia di devoluzione del patrimonio delle cooperative sportive; Volontè 23.03, recante l'interpretazione autentica dell'articolo 6, comma 2, della legge n. 138 del 1943, in materia di esonero dal versamento dell'indennità all'INPS per i datori di lavoro tenuti, per legge o per contratto collettivo di lavoro, alla corresponsione del trattamento economico di malattia; Peretti 24.06 e 24.08 recanti misure in materia di inquadramento dei soci lavoratori delle cooperative artigiane; Peretti 24.010 che affida all'INAIL e all'ISPESL il compito di promuovere l'adozione di misure per il miglioramento della sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro per le piccole e medie imprese; Patarino 25.01, recante l'istituzione della nuova università di Taranto; Peretti 27.3, recante disposizioni in materia di quorum assembleare per l'adozione di specifiche delibere delle società; Peretti 27.4, che introduce un regime fiscale agevolato per le società cooperative costituite tra imprese; Antonio Leone 28.08, che dispone l'esclusione degli enti parco nazionale dalla applicazione delle regole del patto di stabilità interno; Peretti 28.013, che reca una modifica al decreto del Presidente della Repubblica n. 441 del 1997, in materia di riordino della disciplina delle presunzioni di cessione e di acquisto, in contrasto con la lettera e) del punto 2 della circolare del Presidente della Camera dei deputati del 20 aprile 2001, recante regole e raccomandazioni sulla formulazione tecnica dei testi legislativi, il quale prevede che non si possano apportare modifiche frammentarie con atti aventi forza di legge ad atti di rango subordinato; Peretti 28.015, recante disposizioni in materia di applicazione dell'IVA alla
certificazione alle attività di locazione dei veicoli; Peretti 28.017, recante disposizioni in materia di applicazione dell'IVA alle cessioni di apparati motori e le loro componenti e di parti di ricambio degli stessi e delle navi e degli aeromobili; Peretti 28.018, recante disposizioni in materia di assoggettamento ad IVA dei canoni di concessione demaniale portuale; Peretti 28.019, recante una norma interpretativa in materia di imposta erariale di consumo sull'energia elettrica; Peretti 28.020, recante disposizioni in materia di applicazione dell'aliquota IVA del 10 per cento ai servizi prestati nell'ambito delle radiodiffusioni televisive in forma codificata; Peretti 28.021, che sostituisce il comma 467 dell'articolo 1 della legge n. 311 del 2004 (legge finanziaria per il 2005), recante disposizioni in materia di applicazione dell'IVA alle prestazioni socio-assistenziali effettuate da parte di cooperative e loro consorzi; Peretti 28.022, che interviene in materia di ammortamento e di deduzione dei canoni dei beni immateriali concessi in locazione finanziaria.
La Presidenza, inoltre, non ritiene ammissibili, ai sensi degli articoli 89, comma 1, e 96-bis, comma 7, nonché dell'articolo 86 del regolamento, le seguenti ulteriori proposte emendative non riferite ad argomenti considerati nel testo del provvedimento o negli emendamenti presentati in Commissione e non previamente presentate in Commissione: Franci 1.0201, 1.0202 e 1.0203, in materia di tassazione dell'attività di acquacoltura marina; gli identici Agostini 2.204, Riccio 2.207 e Tarditi 2.208, relativi al regime di tassazione dei proventi realizzati dalle casse previdenziali; gli identici Agostini 2.205, Riccio 2.209 e Tarditi 2.210, relativi al regime dei contributi previdenziali per i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa; Misuraca 2.0200, relativo alla disciplina dei redditi derivanti dai patrimoni mobiliari ed immobiliari di proprietà di enti previdenziali; Peretti 2.0201, in materia di criteri per la definizione dei limiti di spesa per enti locali; Misuraca 4.0200, relativo alla disciplina dei redditi derivanti dall'attività di amministratore, revisore e sindaco di società ed enti; Palmieri 4.0201, volto a modificare il codice della privacy (decreto legislativo n. 196 del 2003), con riferimento alle modalità di acquisizione del consenso; D'Agrò 7.0200, volto a modificare un decreto ministeriale; Saglia 8.0203, recante disposizioni per
l'operatività dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas; Benvenuto 9.0200, che prevede incentivi all'assunzione ed al reimpiego di dirigenti nel Mezzogiorno; D'Agrò 9.0201, che reca modifiche al codice della strada; Cialente 10.205, relativo alla disciplina dell'appartenenza dei risultati dell'attività di ricerca svolta in ambito accademico; Peretti 10.204, volto a sopprimere una disposizione della legge n. 49 del 1985, in materia di modalità di gestione del fondo per il finanziamento delle cooperative; Gambini 10.0204, contenente disposizioni fiscali in favore delle imprese turistiche; Giuseppe Gianni 10.0205, in materia di pedaggi autostradali; Rosato 10.0206, relativo all'adozione di un programma di investimenti portuali; Antonio Pepe 11.0200, relativo a misure per migliorare e rafforzare la competitività dei prodotti agricoli nazionali; Rosato 10.0203, volto ad escludere l'autorità portuale dal novero delle amministrazioni pubbliche a cui viene applicato il limite di incremento della spesa; Alberto Giorgetti 12.205, volto a prevedere la possibilità di procedere ad assunzioni ad opera dell'Autorità nazionale incaricata dell'applicazione del decreto legislativo n. 96 del 2003, limitatamente ai commi da 3 a 5, e altre e diverse misure in sostegno delle imprese; Nigra12.204, volto a concedere un credito di imposta alle piccole e medie imprese esportatrici che abbiano realizzato una parte consistente del loro fatturato complessivo nei mercati extracomunitari; Rosato 12.209, volto ad ampliare il novero dei paesi con i quali la FINEST intrattiene rapporti economici; Rosato 12.208, volto a prevedere per la FINEST la possibilità di prestare garanzie in favore di aziende ed istituti di credito; Rosato 12.206, relativo alla disciplina delle partecipazioni e dei finanziamenti di FINEST Spa; Franci 12.0204 e 12.0203, volti a finanziare le convenzioni per lo svolgimento delle attività e correlati obiettivi, ispirati ai principi della pesca responsabile verso l'ambiente e verso i consumatori; Franci 12.0205, che reca disposizioni in materia di contratti di programma del settore della pesca ed acquacoltura; Lazzari 12.0200, relativo al costo della parcella notarile per il trasferimento di proprietà dei terreni agricoli, fino ad un valore di 5 mila euro; Ria 13.201, in materia di finanziamento delle misure derivanti dall'accordo di programma quadro sul sistema tessile abbigliamento e calzature; Giulietti 13.0200, in
materia di tutela della ceramica artistica e tradizionale italiana; Tedeschi 16.210, relativo all'organizzazione del Ministero delle attività produttive, con riferimento alle competenze in materia di turismo; Gambini 17.0201, volto a prevedere per le imprese operanti nei sistemi produttivi locali la possibilità di costituire, nella forma delle società di capitali, società di servizi aventi come oggetto sociale esclusivo la gestione dei servizi di interesse comune delle imprese operanti nell'ambito del sistema produttivo locale; Galeazzi 20.200, relativo alla disciplina dei rimborsi e dei recuperi delle tasse dovute per l'anno 2002 e relativi interessi e sanzioni per effetto dell'iscrizione dei veicoli nei pubblici registri; Franci 20.0201, relativo ai centri di assistenza per lo sviluppo della pesca; Franci 20.0202, 20.0203 e 20.0200, relativi al recupero di somme nei riguardi di imprenditori o imprese ittiche da parte della pubblica amministrazione; Stucchi 21.202, relativo all'adozione di misure speciali di sicurezza in relazione all'attività di custodia dei beni immobili; Maninetti 22.0200, relativo agli incentivi all'occupazione dei dirigenti nelle regioni di cui all'obiettivo 1 del regolamento CE n. 1260 del 1999; Benedetti Valentini 23.0200, relativo al riconoscimento di borse di lavoro per i giovani dei territori del Mezzogiorno; Delbono 26.0200, che sostituisce il comma 467 dell'articolo 1 della legge n. 311 del 2004 (legge finanziaria per il 2005), recante disposizioni in materia di applicazione dell'IVA alle prestazioni socio-assistenziali effettuate da parte di cooperative e loro consorzi; Antonio Pepe 28.200, volte a modificare una fonte secondaria, relativo alla procedura del rilascio dei contrassegni generati telematicamente; Lucchese 28.0200, recante disposizioni in ordine alla durata dell'incarico dei giudici di pace; Paola Mariani 28.0201, relativo alla disciplina dei rimborsi e dei recuperi delle tasse dovute per l'anno 2002 e dei relativi interessi e sanzioni per effetto dell'iscrizione dei veicoli nei pubblici registri; Bianchi Clerici 28.0202, relativo alle modalità di esercizio dei poteri dell'azionista con riferimento ad alcuni enti e società privatizzate; Stradella 28.203, volto ad escludere il settore dei cantieri edili dall'obbligo di assunzione di disabili; 28.0300 del Governo, che reca disposizioni in materia di bilanci delle società sportive;

28.0301 del Governo, volto a modificare il codice dei beni culturali e ambientali (di cui al decreto legislativo n. 42 del 2004), in relazione alla conservazione degli atti della Presidenza del Consiglio dei ministri presso il proprio archivio storico;
Bianchi Clerici 29.201, volto a sopprimere alcune disposizioni della legge finanziaria per il 2005 in materia di contrasto di fenomeni di elusione fiscale e di tutela della fede pubblica (vedi l'allegato A - A.C. 5736 sezione 1).

Avverto che le Commissioni hanno presentato l'emendamento 3.500 (vedi l'allegato A - A.C. 5736 sezione 1), recante misure per la semplificazione amministrativa nel settore della circolazione stradale.
Anche tale emendamento, ai sensi degli articoli 86 e 89 del regolamento, in quanto riguarda materia estranea rispetto al testo e analoga a quella di emendamenti giudicati inammissibili dalla Presidenza, deve essere considerato inammissibile.

Il Presidente si riserva di comunicare, in seguito, ulteriori inammissibilità.

DONATO BRUNO, Presidente della I Commissione. Chiedo di parlare.

PRESIDENTE. Ne ha facoltà.

DONATO BRUNO, Presidente della I Commissione. Desidero rappresentare una situazione che mi è stata sottoposta dai colleghi. Mentre lei, signor Presidente, leggeva le proposte emendative giudicate inammissibili dalla Presidenza, il Comitato dei 18 era riunito - lo è tuttora -, per discutere le proposte emendative (riferite al provvedimento in esame), il cui fascicolo è pervenuto al Comitato medesimo solo alle ore 9,35. Chiederei pertanto alla Presidenza di rinviare, se possibile, l'inizio dei nostri lavori di circa un'ora; questo peraltro era il mandato che avevo ricevuto alle ore 10.
Per quanto riguarda, inoltre, le dichiarazioni di inammissibilità delle proposte emendative, chiederei alla Presidenza, proprio per dare la possibilità ai colleghi riuniti in questo momento nel Comitato dei 18 di presentare eventuali eccezioni alle inammissibilità dichiarate dalla Presidenza, di consentire alla ripresa dei nostri lavori la possibilità di interloquire con la Presidenza, qualora lo si ritenga opportuno, ai fini della richiesta di un'eventuale rivisitazione dei giudizi di inammissibilità delle proposte emendative.



PRESIDENTE. Sospendo dunque la seduta, che riprenderà alle ore 11,30.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news