LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

DECRETO 28 febbraio 2005- Individuazione dei beni immobili in uso all'Amministrazione della difesa, non piu' utili ai fini istituzionali, da consegnare al Ministero dell'economia e delle finanze e per esso all'Agenzia del demanio.
2005-06-21

IL DIRETTORE GENERALE DEI LAVORI E DEL DEMANIO
di concerto con
IL DIRETTORE DELL'AGENZIA DEL DEMANIO

Allegato A


Allegato B


-------------------------------------------------------
Visto il comma 13-ter, art. 27, del decreto-legge 30 settembre 2003 n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003 n. 326, cosi' come aggiunto dalla legge 30 dicembre 2004 n. 311 art. 1 comma 443 (legge finanziaria 2005) in forza del quale, in sede di prima applicazione, dei commi 13 e 13-bis art. 27, il Ministero della difesa, Direzione generale dei lavori e del demanio, di concerto con l'Agenzia del demanio, individua, entro il 28 febbraio 2005, i beni immobili comunque in uso all'amministrazione della
difesa, non piu' utili ai fini istituzionali, da consegnare al Ministero dell'economia e delle finanze e per esso all'Agenzia del demanio;
Visto il comma 13-quinquies dell'art. 27 sopra richiamato,aggiunto dalla legge 30 dicembre 2004 n. 311, in forza del quale la
Cassa depositi e prestiti concede, entro trenta giorni dalla data di individuazione degli immobili di cui al comma 13-ter, anticipazioni finanziarie pari al valore degli immobili individuati, stimato dall'Agenzia del demanio per un importo complessivo non inferiore a 954 milioni di euro e, comunque, non superiore a 1357 milioni di euro;
Considerato che ai sensi dei citati commi 13-ter e 13-quater i beni immobili individuati come non piu' utili ai fini istituzionali sono consegnati al Ministero dell'economia e delle finanze e, per esso, all'Agenzia del demanio entrando a far parte del patrimonio disponibile dello Stato per essere assoggettati alle procedure di valorizzazione e di dismissione di cui al decreto legge 25 settembre 2001 n. 351 convertito, con modificazioni dalla legge 23 novembre 2001 n. 410;
Considerato l'elenco degli immobili militari predisposto dallo Stato maggiore della difesa per le finalita' da conseguirsi con il presente decreto;
Considerato che, al fine di pervenire all'individuazione degli immobili ai sensi dei menzionati commi 13-ter, 13-quater e 13-quinquies, la direzione generale dei lavori e del demanio del Ministero della difesa e la Direzione generale dell'Agenzia del demanio hanno proceduto alla selezione degli immobili riportati nell'annesso allegato A, che costituisce parte integrante del presente decreto
Considerato che il complesso degli immobili individuati costituisce la contropartita delle anticipazioni finanziarie di cui all'art. 1 comma 443, 13-quinquies della legge 30 dicembre 2004 n.311 concesse dalla Cassa depositi e prestiti con versamento all'entrata del bilancio dello Stato per la riassegnazione al Ministero della difesa da effettuarsi nei trenta giorni successivi alla data del presente decreto per un importo complessivo non inferiore a 954 milioni fino alla concorrenza di Euro 1.357 milioni.
Ritenuto che l'elenco predisposto e' suscettibile di modificazioni, di sostituzioni o integrazioni concordate fra la Direzione generale dei lavori e del demanio e l'Agenzia del demanio.
Considerato che l'allegato A contiene anche immobili individuati con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 agosto 1997 e con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 12 settembre 2000 per le finalita' di cui alla legge 23 dicembre 1996, n. 662, art. 3, comma 112;
Ritenuto che i predetti immobili, riportati nell'annesso allegato B, saranno oggetto di apposito decreto del Presidente del Consiglio dei ministri di espunzione da emanarsi propedeuticamente alla formale consegna, degli stessi, al Ministero dell'economia e delle finanze, e per esso, all'Agenzia del demanio.
Decreta:
Art. 1. Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente decreto.

Art. 2. Sono individuati nell'allegato A annesso al presente decreto gli immobili di proprieta' dello Stato in uso all'Amministrazione della difesa, per il perseguimento delle finalita' di cui all'art. 1, comma 443, della legge 30 dicembre 2004 n. 311.

Art. 3. Gli immobili sopra individuati saranno formalmente consegnati all'Agenzia del demanio all'atto dell'assegnazione al bilancio della Difesa delle somme sopraindicate con modalita' da concordarsi tra la Direzione generale dei lavori e del demanio e l'Agenzia del demanio, in relazione all'effettiva e completa liberazione degli immobili stessi da persone e cose.

4. Gli immobili individuati ai sensi del precedente art. 2 entrano a far parte del patrimonio disponibile dello Stato per essere assoggettati alle procedure di valorizzazione e di dismissione di cui al decreto-legge 25 settembre 2001 n. 351 convertito con modificazioni dalla legge 23 novembre 2001 n. 410.

Art. 5. Eventuali modificazioni, sostituzioni o integrazioni di immobili potranno essere concordate tra la Direzione generale dei lavori e del demanio e l'Agenzia del demanio.

Art. 6.
Eventuali accertate difformita' relative alla descrizione degli
immobili di cui all'allegato A del presente decreto non incidono sulla titolarita' del diritto sugli immobili stessi. Il presente decreto sara' sottoposto alla registrazione presso
gli organi di controllo e successivamente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 28 febbraio 2005
Il direttore generale dei lavori e del demanio del Ministero della difesa Colucci
Il direttore dell'Agenzia del demanio Spitz

Registrato alla Corte dei conti il 6 maggio 2005
Ministeri istituzionali, Interno, registro n. 6, foglio n. 27









http://www.gazzettaufficiale.it/guri/sommario?service=0&numgu=141&data_gu=20.06.2005&expensive=0&sup


news

16-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 16 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

Archivio news