LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PROGETTO DI LEGGE - N. 153 - VIII Commissione - EMENDAMENTI DEL RELATORE E DEL GOVERNO E RELATIVI SUB EMENDAMENTI- All. 2
2004-07-07

ALLEGATO 2

Governo del territorio (Testo unificato C. 153 Bossi, C. 442 Vigni, C. 677 Martinat, C. 1065 Pecoraro Scanio, C. 3627 Mantini, C. 3810 Sandri, C. 3860 Lupi, C. 4707 Vendola).


EMENDAMENTI DEL RELATORE E DEL GOVERNO E RELATIVI SUB EMENDAMENTI

ART. 1.

Subemendamento all'emendamento 1.15 del Relatore.

Al secondo capoverso, sostituire le parole da: sopprimere fino alla fine del capoverso con le seguenti: primo periodo, aggiungere in fine le seguenti parole: nonch la tutela e la valorizzazione dei beni culturali e del paesaggio e al secondo periodo sopprimere le parole: la tutela del paesaggio e delle bellezze naturali.
0. 1. 15. 1.Parolo, Guido Dussin.

Al comma 1, aggiungere in fine il seguente periodo: Sono fatte altres salve le disposizioni del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, recante il codice dei beni culturali e del paesaggio.

Conseguentemente, al comma 2, sopprimere le parole: la tutela del paesaggio e delle bellezze naturali ed aggiungere in fine le seguenti parole: , con esclusione della tutela dei beni culturali e del paesaggio.

Conseguentemente, al comma 3, dopo le parole: sull'ordinamento civile e penale inserire le seguenti: , sulla tutela dei beni culturali e del paesaggio e sostituire le parole: , dell'ecosistema e dei beni culturali con le seguenti: e dell'ecosistema.
1. 15.Il Relatore.


ART. 2.

Al comma 3, sostituire le parole: , dell'ecosistema e dei beni culturali con le seguenti: e dell'ecosistema.

Conseguentemente, all'articolo 4, comma 6, sopprimere le parole: e dei beni ambientali.
2. 14.Il Relatore.

Dopo il comma 3, inserire il seguente:
3-bis. Sono altres esercitate dallo Stato le funzioni relative al governo del territorio, in ordine alle esigenze di tutela delle competenze istituzionali delle Forze armate e delle Forze di polizia per l'espletamento delle attivit operative ed infrastrutturali per la difesa nazionale e per la gestione dell'ordine e della sicurezza pubblica, nonch delle competenze istituzionali del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, anche in relazione allo svolgimento delle attivit di difesa civile e delle competenze per la tutela dell'ambiente e dell'ecosistema, da definire con il metodo della cooperazione, mediante intese, accordi procedimentali e comitati paritetici per la concertazione in materia di territorio fra i diversi soggetti istituzionali.
2. 15.Il Governo.





--------------------------------------------------------------------------------

Pag. 138

--------------------------------------------------------------------------------



ART. 5.

Subemendamento all'emendamento 5.70 del Relatore.

Sopprimere le parole da: comma 3, sostituire le parole fino a: Conseguentemente, al medesimo.
0. 5. 70. 1.Parolo, Guido Dussin.

Al comma 3, sostituire le parole: l'unico strumento di disciplina della totalit del territorio con le seguenti: lo strumento di disciplina complessiva del territorio comunale.

Conseguentemente, al medesimo comma 3, dopo le parole: concernente il territorio inserire le seguenti: medesimo. Esso recepisce le prescrizioni e i vincoli contenuti nei piani paesaggistici nonch quelli imposti ai sensi delle normative statali in materia di tutela dei beni culturali e del paesaggio.
5. 70.Il Relatore.





--------------------------------------------------------------------------------

Pag. 139

--------------------------------------------------------------------------------


ALLEGATO 3

Risoluzione n. 7-00451 Vigni: Monitoraggio del fenomeno dell'abusivismo edilizio.


RISOLUZIONE APPROVATA DALLA COMMISSIONE
L'VIII Commissione,
premesso che:
in materia di condono edilizio, la Corte costituzionale con sentenza n. 196 del 24 giugno 2004, pur riconoscendo, per la sua natura straordinaria, l'ammissibilit costituzionale in linea di principio del condono - previsto dall'articolo 32 del decreto-legge n. 269 del 2003 -, ha affermato la necessit di un riequilibrio dei poteri concessi allo Stato e alle Regioni in materia, proprio alla luce della riforma del titolo V della Costituzione e, soprattutto, in virt di quel federalismo solidale e collaborativo, affermato con la precedente pronuncia n. 303 del 2003;
la Consulta, pertanto, nel riconoscere il determinante ruolo alle regioni nella attuazione della legislazione in tale materia e, in particolare, nella articolazione e specificazione delle disposizioni dettate dal legislatore statale sul versante amministrativo del condono, sancisce che lo Stato provveda con legge a fissare un termine congruo per consentire alle autonomie regionali di esercitare le proprie facolt e compiere le proprie scelte, tra cui anche la fissazione di un nuovo termine per la presentazione delle domande di sanatoria, nei limiti previsti dalla regione stessa;
tale ultima circostanza - oltre alla proroga dei termini di presentazione della domanda di sanatoria, gi operata dalla legge n. 141 del 2004 - rischia di costituire un preoccupante fattore di incremento dell'abusivismo che ha registrato, nel 2003, e proprio per effetto del preannunciato condono, una crescita del 41 per cento, determinando, inevitabilmente, una devastante e inaccettabile ferita per l'ambiente, il territorio, la legalit, l'etica pubblica;


impegna il Governo:

a) ad adottare tutte le iniziative necessarie - anche attraverso l'elaborazione di un apposito piano, che contempli, altres, il ricorso a tecnologie satellitari - per assicurare un attento, costante ed efficiente monitoraggio di tutto il territorio nazionale, al fine di contrastare definitivamente il fenomeno dell'abusivismo, in modo che sia assicurata la repressione dei reati ad esso connessi e garantendo adeguati finanziamenti alle istituzioni locali finalizzati agli interventi di demolizione delle costruzioni abusive;
b) a provvedere, in tempi rapidi, a dare opportuna ed adeguata pubblicit al suddetto piano di prevenzione e repressione.
(8-00093)Vigni, Realacci.

http://web.camera.it/_dati/leg14/lavori/bollet/frsmcdin.asp?percboll=/_dati/leg14/lavori/bollet/2004


news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news