LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Direttiva generale per lazione amministrativa e per la gestione, concernente il periodo luglio-dicembre 2001, emanata ai sensi degli articoli 4 e 14 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165

2001-07-31

Direttiva generale per lazione amministrativa e per la gestione, concernente il periodo luglio-dicembre 2001, emanata ai sensi degli articoli 4 e 14 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165

VISTI gli articoli 4 e 14 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
VISTO il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368 di istituzione del Ministero per i beni e le attivit culturali;
VISTO il D.P.R. 29 dicembre 2000, n. 441 recante norme di organizzazione del Ministero per i beni e le attivit culturali;
VISTO il D.M. 11 maggio 2001 concernente larticolazione della struttura centrale del segretariato generale e delle direzioni generali del Ministero per i beni e le attivit culturali;
VISTO il D.P.R. 10 giugno 2001 di nomina dellOn. Prof. Giuliano Urbani a Ministro per i beni e le attivit culturali;
VISTA la direttiva generale dellattivit amministrativa dellanno 2001, prot. n. 77 dell8 gennaio 2001;
RILEVATA lesigenza di adottare una direttiva relativa al secondo semestre del 2001, al fine di adeguare lattivit amministrativa alla nuova organizzazione del Ministero ed alle linee di indirizzo politico del nuovo Governo;
VISTE le proposte formulate: -
dal Segretariato generale con nota n. 24430 del 28 giugno 2001; -
dalla Direzione generale per larchitettura e larte contemporanee con nota n. 326 del 27 giugno 2001 ; -
dalla Direzione generale per gli archivi con nota n. 21870 del 28 giugno 2001; -
dalla Direzione generale per i beni librari e gli istituti culturali con nota n. 1529 del 28 giugno 2001; -
dalla Direzione generale per il cinema con nota n. 175 del 29 giugno 2001; -
dalla Direzione generale per lo spettacolo dal vivo con nota n. 147 del 28 giugno 2001; -
dalle Direzioni generali per il patrimonio storico artistico e demoetnoantropologico, per i beni architettonici ed il paesaggio e per i beni archeologici,con la nota n. 1244 del 26 gennaio 2001;
CONSIDERATA la necessit di delineare obbiettivi anche per le soprintendenze regionali nella fase di prima attivit;

E M A N A
la seguente direttiva

In coincidenza dell'inizio della XIV legislatura e della costituzione del nuovo Governo, con il D.M. 11 maggio 2001, pubblicato nella G.U. n. 140 del 19 giugno 2001 stata definita la nuova struttura operativa centrale di questo Ministero, che vede oltre al Segretariato generale, otto Direzioni Generali. Con D.P.R. 6 luglio 2001 si provveduto alla nomina del Segretario Generale, completando cos loperativit della compagine dirigenziale generale dellAmministrazione.
Questa nuova organizzazione ha richiesto anche la ristrutturazione del bilancio di previsione del Ministero, al fine di identificare i nuovi centri di responsabilit amministrativa. Con decreto del Ministro delleconomia e delle finanze, in corso di adozione, sono stati suddivisi gli stanziamenti delloriginario stato di previsione della spesa tra i dieci centri di responsabilit amministrativa (Gabinetto e uffici di diretta collaborazione all'opera del Ministro; Segretariato generale; Patrimonio storico, artistico e demoetnoantropologico; Beni architettonici e paesaggio; Beni archeologici; Beni librari e istituti culturali; Archivi; Architettura e arte contemporanee; Spettacolo dal vivo; Cinema.).
La ridefinizione delle missioni istituzionali dellamministrazione derivante dalla entrata in vigore della nuova organizzazione dei ministeri, comporta anche la precisazione degli obiettivi per lanno in corso da affidare ai centri di responsabilit amministrativa, identificati come uffici dirigenziali di primo livello, nonch lindicazione dei progetti di particolare rilevanza previsti dalla legislazione pi recente o dai piani di azione gi approvati, specificando le responsabilit e le scadenze temporali per la loro attuazione.
In questa ottica si rende necessario adottare una nuova direttiva generale sullattivit amministrativa valida per il secondo semestre dellanno in corso che non innovi completamente la direttiva n.77 dell'8 gennaio 2001, bens operi una sua rivisitazione alla luce dei fatti organizzativi intervenuti e dellindirizzo politico del nuovo Governo.
In questa fase non appare possibile rideterminare completamente gli obiettivi generali e quelli di settore, tuttavia, essi vengono riformulati in maniera pi aderente al criterio di una pi marcata divisione tra il potere di indirizzo politico-amministrativo e quello di gestione.
Per la compiuta realizzazione delle missioni istituzionali dell'Amministrazione necessario che vengano concretamente costituiti tutti gli organi previsti dalla disciplina vigente, ivi compreso il servizio di controllo interno e gli organismi di controllo di gestione presso ciascun centro di responsabilit.
Gli organi saranno inoltre affiancati da un adeguato sistema di rilevazione per la formazione delle necessarie banche dati, da un sistema informatico idoneo e soprattutto da risorse umane adeguate nel numero e nelle capacit professionali.
La presente direttiva intende avviare un proficuo processo di informazioni e di proposte tra le strutture di livello dirigenziale generale e l'organo di vertice politico dell'amministrazione. Ci al fine di assicurare da un lato una continuit nella linea di indirizzo politico e dall'altro una razionale ed efficace programmazione dell'attivit amministrativa attraverso un efficiente uso delle risorse e per un ottimale perseguimento degli obiettivi individuati
Anche il settore dei beni e delle attivit culturali partecipe del processo di ammodernamento dellapparato pubblico che vede quale strumento principale la realizzazione di un sistema complessivo di programmazione e di controllo, del quale il controllo strategico e quello di gestione sono soltanto due delle diverse componenti.
In questo modo l'organo di vertice politico in grado di adeguare in corso di gestione le direttive generali emanate tenendo presenti le indicazioni e le proposte tempestivamente formulate dagli organi di gestione, qualora questi evidenzino difficolt interne o esterne che potrebbero causare scostamenti dei dati reali rispetto a quelli programmati.
Nel quadro del processo generale di modernizzazione del Paese e di adeguamento della macchina statale a standard di competitivit europei, lAmministrazione intende attuare una gestione del patrimonio culturale votata alla valorizzazione di un alto concetto di cultura che una societ ormai postasi con decisione sulla via delle riforme deve contemplare.
In tale contesto occorre riconsiderare il ruolo egemone dell'operatore pubblico che spesso sottopone lamministrazione al rischio di una crescita pletorica e ad mancato sviluppo delle attivit finalizzate una gestione dinamica del bene culturale.
Il Ministero intende promuovere tutte quelle misure volte a liberare da ogni sorta di vincoli un patrimonio artistico e culturale che in grado di produrre ricchezza, attraendo nella sua orbita operatori privati, imprese, amministrazioni regionali e locali e tutti quei soggetti giuridici ed economici il cui ausilio appare indispensabile per rendere competitivi i beni e i servizi culturali.
Ci premesso, si pongono obiettivi e priorit da perseguire sulla base dei fondi assegnati ai nuovi centri di responsabilit connessi al riassetto organizzativo, nonch delle risorse umane e strumentali allo stato disponibili in termini quantitativi e qualitativi.
Quanto sopra tiene conto di una prima sintetica disamina delle attivit realizzate nel decorso semestre .

Sono, pertanto, individuati i seguenti obiettivi di carattere generale:
a) rafforzare e ampliare la cooperazione con gli enti territoriali, le altre amministrazioni pubbliche e i privati, anche mediante la promozione e lattuazione degli accordi di programma quadro nellambito delle intese istituzionali di programma;
b) ottimizzare lutilizzo delle risorse umane, finanziarie e strumentali per una progettazione degli interventi mirata ad evitare varianti che comportino aumenti di spesa; procedere a verifiche costanti, anche mediante collaudi in corso dopera;
c) attuare un progetto finalizzato a realizzare tra i diversi settori operativi dellAmministrazione un proficuo e concreto livello di interscambio e di comunicazione;
d) adottare un programma di iniziative per realizzare ogni utile azione di indirizzo, organizzazione, coordinamento e controllo volta allattuazione di una programmazione funzionale e ad una gestione efficace, efficiente e produttiva di tutte le risorse amministrate, anche al fine di perseguire risultati soddisfacenti in termini di entrate;
e) realizzare il piano di catalogazione dei beni culturali anche mediante luso di tecnologie avanzate;
f) attuare, adottando tutte le necessarie iniziative volte ad assicurare il rispetto dei tempi e la compiuta realizzazione, il programma di manifestazioni, in Italia e allestero, privilegiando quelle di elevato e peculiare profilo culturale, nonch quelle volte a sviluppare unazione integrata sul territorio, con particolare riferimento alla settimana per la cultura che annualmente viene realizzata dallamministrazione;
g) sviluppare le iniziative volte a qualificare larchitettura e lurbanistica contemporanee;
h) adottare un programma per migliorare le condizioni di accesso, di fruizione e di conoscenza dei beni culturali e ambientali, potenziando lofferta dei servizi aggiuntivi anche attraverso il miglioramento di quelle esistenti ovvero con l' affidamento degli stessi a soggetti privati;
i) attuare e incrementare i programmi di formazione e di aggiornamento del personale, promuovere ulteriori azioni finalizzate ad accrescerne la qualificazione e produttivit;
l) potenziare le attivit svolte in partenariato con la scuola per migliorare il livello di conoscenza del patrimonio culturale e ambientale;
m) dotare le strutture di idonei sistemi informatici e dei relativi programmi di gestione, di ausilio allattivit amministrativa e alla promozione del patrimonio culturale.
n) utilizzare in modo razionale gli edifici assegnati allamministrazione centrale e periferica anche in vista di una riduzione delle spese per i fitti passivi.

Ai fini della valutazione dellefficacia e dellefficienza dellazione amministrativa si ritiene di adottare alcuni indicatori, unitamente agli indici di bilancio riportati nellallegato 1.

Obiettivo a): Totale accordi attuati / totale accordi stipulati
Tempo effettivo di attuazione / tempo previsto per lattuazione degli accordi
Numero addetti / Numero dipendenti
Totale ore lavorative addetti / Totale ore contrattuali
Ore straordinario liquidate / Numero addetti
Obiettivo b): Progetti realizzati / Progetti programmati
Totale verifiche e collaudi effettuati / totale interventi avviati
Obiettivo c): tempo effettivo di realizzazione progetto / Tempo medio previsto
Numero addetti / Numero dipendenti
Totale ore lavorative professionalit addette / Totale ore contrattuali
Ore straordinario liquidate / Numero addetti
Obiettivo d): Totale iniziative e proposte adottate / Numero previsto
tempo effettivo di realizzazione / Tempo medio previsto
Numero addetti / Numero dipendenti
Totale ore lavorative professionalit addette / Totale ore contrattuali
Ore straordinario liquidate / Numero addetti
Obiettivo e): Totale interventi di catalogazione prodotti / totale programmati
Numero schede prodotte / totale ore di lavoro impiegate
Totale ore lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti alla catalogazione / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo f): Totale manifestazioni realizzate / Totale programmate
Tempo effettivo di realizzazione delliniziativa / tempo programmato
Totale ore effettivamente lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale professionalit addette alliniziativa / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / Totale addetti
Obiettivo g): Totale iniziative avviate / Totale iniziative previste
Tempo effettivo di realizzazione delliniziativa / tempo programmato
Totale ore effettivamente lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale professionalit addette alliniziativa / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / Totale addetti
Obiettivo h): Quantit di servizi erogata / quantit di servizi programmata
Tempo medio previsto per lerogazione del servizio / tempo medio riscontrato nel periodo di riferimento
Totale ore lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti ai servizi / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo i): Totale corsi, seminari effettuati / Totale programmati
Tempo effettivo di realizzazione / tempo programmato
Totale dipendenti ammessi / Totale dipendenti
Obiettivo l): Totale convenzioni stipulate / Totale convenzioni programmate
Tempo effettivo per attuazione convenzione / tempo programmato
Totale ore effettivamente lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti al servizio / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo m). Totale strutture informatizzate / Totale programmato
Totale progetti realizzati / totale programmato
Tempo effettivo / Tempo programmato
Obiettivo n). Totale edifici in affitto/Totale edifici utilizzati

Sono assegnati a ciascuno dei nuovi centri di responsabilit amministrativa i seguenti specifici obiettivi di settore da perseguire nel semestre luglio - dicembre 2001 che integrano gli obiettivi di carattere generale.



SEGRETARIATO GENERALE
1)
Avviare, riferendone periodicamente al Ministro, anche in collaborazione con le Direzioni Generali, un piano di verifiche ispettive e tecniche sullattivit svolta dagli organi periferici per migliorare il livello di efficacia, efficienza ed economicit della gestione e adottare una programmazione unitaria e funzionale degli interventi connessa ad una razionalizzazione delle spese e ad un incremento delle entrate; 2)
attuare il monitoraggio delle spese per investimenti riferendone almeno trimestralmente al Ministro; 3)
realizzare un piano di organizzazione delle soprintendenze regionali al fine di consentire lo svolgimento delle loro funzioni istituzionali ed in particolare quelle di coordinamento degli organi presenti sul territorio, nonch la cura dei rapporti con le regioni, gli enti locali e altre istituzioni pubbliche e private; 4)
adottare le misure necessarie per coprire le vacanze organiche in linea con le autorizzazioni gi concesse dalla Presidenza del Consiglio dei Ministeri e formulare proposte di iniziative idonee alla stabilizzazione del personale precario; 5)
procedere: allinquadramento del personale nei profili professionali; all'avvio dei processi di riqualificazione e definizione dei connessi percorsi formativi, allattribuzione delle posizioni economiche super; 6)
procedere, dintesa con le Direzioni Generali, alla revisione delle piante organiche in collaborazione con il Dipartimento della Funzione Pubblica e con il Ministero delleconomia e delle finanze; 7)
attuare il programma di formazione del personale, anche mediante lutilizzazione di servizi on-line internet, privilegiando le tematiche in materia di appalti pubblici e di sicurezza sul lavoro, riforma del sistema dei controlli e controllo di gestione, didattica museale e contenzioso del lavoro; 8)
implementare le attivit connesse alla vigilanza sul CONI, sullIstituto per il Credito Sportivo, sulla SIAE , riferendone almeno trimestralmente al Ministro; 9)
definire un progetto per una nuova configurazione del sito internet del Ministero; nonch un progetto per un accesso telematico ai siti dei musei e dei complessi archeologici; 10)
potenziare le attivit dirette allo svolgimento delle funzioni caratteristiche del Segretariato generale: coordinamento dellazione dellamministrazione, istruttoria dellattivit di programmazione, vigilanza sullefficienza e rendimento degli uffici.

Per i primi due obiettivi si ritiene di adottare, unitamente agli indicatori finanziari esposti nellunito allegato 2, i seguenti parametri:
Numero monitoraggi, verifiche, controlli e ispezioni effettuate / totale uffici controllati
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti assegnati ad attivit di monitoraggio, controllo, verifica e ispezioni / numero dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 3) : tempo di realizzazione del piano / tempo medio previsto
Totale ore effettivamente lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti al servizio / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo 4) : Totale assunzioni effettuate / Totale programmato
Tempi effettivi per realizzare le assunzioni/ Tempo previsto
Totale ore effettivamente lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti al servizio / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo 5) :Totale inquadramenti ecc. effettuati / totale previsto
Tempo effettivo / Tempo previsto
Totale ore effettivamente lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti al servizio / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo 6): Tempo effettivo / Tempo previsto
Totale ore effettivamente lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti al servizio / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo 7): Totale corsi ecc. effettuati / Totale programmato
Totale ore effettivamente lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti al servizio / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo 8): Totale verifiche, controlli, relazioni ecc. effettuati / Totale previsto
Totale ore effettivamente lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti al servizio / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo 9):
numero dipendenti assegnati all'attivit/ numero totale dipendenti
tempo di realizzazione/ tempo programmato
Obiettivo 10):
numero dipendenti utilizzati per potenziamento delle attivit/ numero totale dipendenti
ore lavorative impiegate/ totale ore contrattuali


DIREZIONE GENERALE PER IL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E DEMOETNOANTROPOLOGICO
1)
monitorare la gestione amministrativo - contabile degli uffici periferici dipendenti, con particolare riguardo alle risorse finanziarie attribuite ai funzionari delegati sulle contabilit speciali; disporre visite ispettive periodiche al fine di adottare una programmazione funzionale connessa alla razionalizzazione delle spese e dei costi: Informare periodicamente gli organi di coordinamento e di vertice politico; 2)
procedere alla realizzazione dei progetti esecutivi, laffidamento e lesecuzione degli interventi programmati per lanno 2001; completare i lavori avviati negli anni precedenti; privilegiare gli interventi sui beni esposti a rischio di perdita totale o parziale; 3)
attuare tempestivamente gli interventi previsti nellambito di accordi quadro con le amministrazioni regionali e con gli enti locali; 4)
ridurre significativamente i tempi di adozione dei provvedimenti autorizzativi; 5)
incrementare sotto il profilo quantitativo e qualitativo i servizi resi al pubblico, anche con l'eventuale affidamento a soggetti privati,; 6)
attuare gli interventi di promozione e didattica, sviluppare le relazioni con istituti culturali italiani e stranieri; 7)
realizzare gli interventi connessi allinformatizzazione della direzione generale degli uffici periferici; 8)
avviare la progettazione per il museo della civilt ebraica di Ferrara; 9)
realizzare entro il 2001: la mostra sul Rinascimento (di ritorno da Tokio) presso le scuderie papali di Roma; la mostra itinerante del pittore G. Lanfranco a Colorno (Parma), a Napoli e a Roma; la mostra sul Caravaggio e i suoi seguaci, a Tokio, la mostra Terracotte italiane a Houston;
10) avviare la realizzazione di un sistema di monitoraggio in tempo reale dello
stato dei beni storico artistici oggetto di tutela.

Obiettivo 1). Numero monitoraggi, verifiche, controlli e ispezioni effettuate / totale uffici controllati
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti assegnati ad attivit di monitoraggio, controllo, verifica e ispezioni / numero dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 2): Numero progetti esecutivi realizzati / totale programmato
Totale interventi realizzati / Numero interventi programmati
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 3)
Numero interventi realizzati / totale previsto negli accordi
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 4)
Numero autorizzazioni concesse / totale domandato
Tempo medio effettivo / tempo medio storico
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 5)
Totale servizi erogati / totale domandato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 6)
Numero interventi realizzati / totale previsto
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 7)
Numero interventi di informatizzazione realizzati / totale programmato
Totale strutture informatizzate / totale strutture
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 8)
Tempo di realizzazione per lavvio del progetto/ tempo programmato
Numero addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 9):
numero mostre realizzate/numero mostre programmate
numero dipendenti utilizzati per organizzare le quattro mostre/ totale dipendenti addetti alle attivit espositive
Obiettivo 10) :
numero dipendenti impiegati / totale dipendenti
ore lavorative impiegate / ore contrattuali
DIREZIONE GENERALE PER I BENI ARCHEOLOGICI
1)
monitorare la gestione amministrativo - contabile degli uffici periferici dipendenti, con particolare riguardo alle risorse finanziarie attribuite ai funzionari delegati sulle contabilit speciali; disporre visite ispettive periodiche al fine di adottare una programmazione funzionale connessa alla razionalizzazione delle spese e dei costi. Informare periodicamente gli organi di coordinamento e di vertice politico; 2)
procedere alla realizzazione dei progetti esecutivi, laffidamento e lesecuzione degli interventi programmati per lanno 2001; completare i lavori avviati negli anni precedenti; privilegiare gli interventi sui beni esposti a rischio di perdita totale o parziale; avviare la realizzazione degli interventi finanziati dalla legge n. 29 del 2001; 3)
attuare gli interventi previsti nellambito di accordi quadro con le amministrazioni regionali e con gli enti locali; 4)
ridurre significativamente i tempi di adozione dei provvedimenti autorizzativi; 5)
incrementare sotto il profilo quantitativo e qualitativo i servizi resi al pubblico, anche con l'eventuale affidamento a soggetti privati; 6)
attuare gli interventi di promozione e didattica, sviluppare le relazioni con istituti culturali italiani e stranieri; 7)
realizzare gli interventi connessi allinformatizzazione della direzione generale e degli uffici periferici; 8)
avviare la realizzazione di un sistema di monitoraggio in tempo reale dello
stato dei beni storico artistici oggetto di tutela.

Obiettivo 1)
Numero monitoraggi, verifiche, controlli e ispezioni effettuate / totale uffici controllati
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti assegnati ad attivit di monitoraggio, controllo, verifica e ispezioni / numero dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 2)
Numero progetti esecutivi realizzati / totale programmato
Totale interventi realizzati / Numero interventi programmati
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 3)
Numero interventi realizzati / totale previsto negli accordi
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 4)
Numero autorizzazioni concesse / totale domandato
Tempo medio effettivo / tempo medio storico
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 5)
Totale servizi erogati / totale domandato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 6)
Numero interventi realizzati / totale previsto
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 7)
Numero interventi di informatizzazione realizzati / totale programmato
Totale strutture informatizzate / totale strutture
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 8):
numero dipendenti impiegati / totale dipendenti
ore lavorative impiegate / ore contrattuali


DIREZIONE GENERALE PER IL PATRIMONIO ARCHITETTONICO ED IL PAESAGGIO
1)
monitorare la gestione amministrativo - contabile degli uffici periferici dipendenti, con particolare riguardo alle risorse finanziarie attribuite ai funzionari delegati sulle contabilit speciali; disporre visite ispettive periodiche al fine di adottare una programmazione funzionale connessa alla razionalizzazione delle spese e dei costi. Informare periodicamente gli organi di coordinamento e quelli di vertice politico; 2)
procedere alla realizzazione dei progetti esecutivi, alllaffidamento e allesecuzione degli interventi programmati per lanno 2001; completare i lavori avviati negli anni precedenti; privilegiare gli interventi sui beni esposti a rischio di perdita totale o parziale; avviare la realizzazione degli interventi finanziati dalla legge n. 29 del 2001; 3)
attuare gli interventi previsti nellambito di accordi quadro con le amministrazioni regionali e con gli enti locali; 4)
ridurre significativamente i tempi di adozione dei provvedimenti autorizzativi; 5)
incrementare sotto il profilo quantitativo e qualitativo i servizi resi al pubblico, anche mediante l'eventuale affidamento a soggetti privati; 6)
attuare gli interventi di promozione e didattica, sviluppare le relazioni con istituti culturali italiani e stranieri; 7)
realizzare gli interventi connessi allinformatizzazione delle direzioni generali e degli uffici periferici; 8)
avviare la progettazione per il museo della civilt ebraica di Ferrara; 9)
implementare lefficacia dellattivit di tutela ambientale; 10)
accelerare lacquisizione degli strumenti conoscitivi e di controllo del territorio con particolare attenzione alle regioni meridionali interessate dai programmi di investimento afferenti ai fondi strutturali europei 2000-2006; 11)
incrementare lattivit concernente la pianificazione paesistica con maggiore attenzione per le regioni nei cui confronti stato esercitato il potere sostitutivo dello Stato nella redazione dei piani territoriali paesistici; 12)
avviare la sperimentazione di interventi di riqualificazione ambientale e del restauro del paesaggio, mediante progetti pilota da cofinanziare con risorse comunitarie; 13)
sviluppare le attivit di ricerca e di controllo afferenti ai grandi rischi ambientali, in particolare quelli connessi al rischio sismico dei centri storici, al rischio archeologico e al rischio dei grandi impatti; 14)
avviare la realizzazione di un sistema di monitoraggio in tempo reale dello stato dei beni storico artistici oggetto di tutela.

Obiettivo 1)
Numero monitoraggi, verifiche, controlli e ispezioni effettuate / totale uffici controllati
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti assegnati ad attivit di monitoraggio, controllo, verifica e ispezioni / numero dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 2)
Numero progetti esecutivi realizzati / totale programmato
Totale interventi realizzati / Numero interventi programmati
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 3)
Numero interventi realizzati / totale previsto negli accordi
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 4)
Numero autorizzazioni concesse / totale domandato
Tempo medio effettivo / tempo medio storico
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 5)
Totale servizi erogati / totale domandato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 6)
Numero interventi realizzati / totale previsto
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 7)
Numero interventi di informatizzazione realizzati / totale programmato
Totale strutture informatizzate / totale strutture
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 8)
Tempo di realizzazione/Tempo previsto
Obiettivo 9)
Numero vincoli adottati / Media vincoli adottati nell'ultimo triennio
Numero sospensioni o inibizioni / Numero autorizzazioni richieste
Obiettivo 10)
Numero strumenti acquisiti / Numero vincoli apposti nell'anno
Obiettivo 11)
Numero piani elaborati / Numero Regioni
Obiettivo 12)
Interventi avviati / Numero progetti cofinanziati
Obiettivo 13)
Numero ricerche e controlli / Numero ricerche pianificate.
Obiettivo 14):
numero dipendenti impiegati / totale dipendenti
ore lavorative impiegate / ore contrattuali


DIREZIONE GENERALE PER LARCHITETTURA E LARTE CONTEMPORANEE 1)
proseguire nelle attivit di progettazione del Centro per la documentazione e la valorizzazione delle arti contemporanee; 2)
collaborare con la Direzione Generale per i beni librari e gli istituti culturali nella predisposizione del progetto del Museo nazionale dellaudiovisivo con sede nel palazzo della Civilt del lavoro; 3)
predisporre il piano dellarte contemporanea previsto dalla legge n. 29 del 2001; 4)
predisporre il progetto di ampliamento della Galleria nazionale darte moderna di Roma; 5)
avviare il censimento degli edifici contemporanei pi significativi dislocati su territorio nazionale; 6)
ridurre significativamente i tempi di adozione dei provvedimenti autorizzativi;
Obiettivo 1)
Tempo effettivo di predisposizione del progetto / tempo previsto
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 2)
Tempo effettivo di realizzazione del progetto / tempo previsto
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 3)
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al piano / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 4)
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al progetto / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 5)
Numero edifici censiti / edifici da censire
Tempo effettivo di realizzazione del progetto / tempo previsto
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 6)
Numero autorizzazioni concesse / totale domandato
Tempo medio effettivo / tempo medio storico
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio


DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI
1)
monitorare la gestione amministrativo - contabile degli uffici periferici dipendenti, con particolare riguardo alle risorse finanziarie attribuite ai funzionari delegati sulle contabilit speciali; disporre visite ispettive periodiche al fine di adottare una programmazione funzionale connessa ad una razionalizzazione delle spese e dei costi. Informare periodicamente gli organi di coordinamento e quelli di vertice politico. 2)
completare gli interventi in corso, privilegiando quelli sui beni esposti a rischio di perdita totale o parziale, nonch quelli finanziati con leggi speciali o risorse comunitarie, evitando lavvio di lavori parziali e comunque non definiti per lotti funzionali; 3)
attuare gli interventi previsti nellambito di accordi quadro con le amministrazioni regionali e locali; 4)
attuare, ai fini della promozione del libro e della cultura, gli accordi intersettoriali con enti e altri organismi anche stranieri. Realizzare programmi di diffusione della letteratura e della saggistica presso le scuole; programmi di cooperazione internazionale; rassegne editoriali, mostre, convegni volti alla diffusione della cultura attraverso il patrimonio bibliografico nazionale; 5)
Razionalizzare, nelle biblioteche pubbliche statali, il servizio reso allutenza anche mediante lutilizzo di tecnologie avanzate; implementare il servizio di prestito interbibliotecario nazionale e internazionale. Evolvere le biblioteche verso la multimedialit; 6)
Proseguire nellavvio delle iniziative volte alla realizzazione della Biblioteca digitale italiana, nel cui contesto da contemplare lavvio dei lavori di redazione del portale delle biblioteche italiane; 7)
potenziare linformazione dei cittadini favorendo laccesso alle risorse di rete, sviluppando contenuti qualificati che garantiscano la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio culturale nazionale e promuovendo i servizi bibliografici nazionali; 8)
Snellire le procedure di liquidazione dei contributi, anche in applicazione delle norme sullautocertificazione; 9)
Predisporre entro l'anno un progetto di rilancio della Discoteca di Stato finalizzato, in particolare, al potenziamento del settore voci storiche attraverso una campagna di raccolta delle testimonianze di personalit del mondo della cultura, dellarte della politica.

Obiettivo 1)
Numero monitoraggi, verifiche, controlli e ispezioni effettuate / totale uffici controllati
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti assegnati ad attivit di monitoraggio, controllo, verifica e ispezioni / numero dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 2)
Interventi eseguiti / interventi programmati
tempo programmato / tempo effettivo
lobiettivo valutato positivamente se lindice compreso tra 1 e 0,90.
Obiettivo 3)
Numero interventi realizzati / totale previsto negli accordi
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 4)
Totale accordi, iniziative ecc. realizzate / Totale programmate
Tempo effettivo di realizzazione delliniziativa / tempo programmato
Totale ore effettivamente lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale professionalit addette alliniziativa / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / Totale addetti
Obiettivo 5)
numero letture e prestiti / numero domandato
Numero addetti / totale dipendenti
tempo di presenza / ore di lavoro contrattuali
costo dei contatti giornalieri a SBN e alle base dati in rete / numero di contatti, a SBN e a tali basi dati, prodotti
Obiettivo 6)
Tempo effettivo di realizzazione del progetto / tempo previsto
Numero dipendenti addetti/ Totale dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 7)
Quantit di servizi erogata / quantit di servizi programmata
Totale ore lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti ai servizi / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Costo totale dei contatti giornalieri a SBN e alle basi dati / Numero di contatti a SBN e alle basi dati prodotti
Obiettivo 8)
Domande di contributi esaminate / Numero domande presentate
Domande liquidate / Domande accolte
Numero dipendenti assegnati al servizio / numero dipendenti
Totale ore lavorate / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo 9):
totale dipendenti impiegati nel potenziamento della Discoteca di Stato/ totale dipendenti
ore lavorative impiegate / totale ore contrattuali


DIREZIONE GENERALE PER GLI ARCHIVI
1)
monitorare la gestione amministrativo - contabile degli uffici periferici dipendenti, con particolare riguardo alle risorse finanziarie attribuite ai funzionari delegati sulle contabilit speciali; disporre visite ispettive periodiche al fine di adottare una programmazione funzionale connessa alla razionalizzazione delle spese e dei costi. Informare periodicamente gli organi di coordinamento e di vertice politico; 2)
Completare gli interventi in corso, privilegiando quelli sui beni esposti a rischio di perdita totale o parziale, nonch quelli finanziati con leggi speciali o risorse comunitarie, evitando lavvio di lavori parziali e comunque non definiti per lotti funzionali; 3)
Attuare gli interventi previsti nellambito di accordi quadro con le amministrazioni locali e regionali; 4)
Attuare il censimento e linventariazione degli archivi, anche mediante lutilizzo di tecnologie informatiche; 5)
Razionalizzare e curare il servizio reso allutenza, anche mediante lutilizzo di tecnologie avanzate. 6)
Snellire le procedure di liquidazione dei contributi, anche in applicazione delle norme sullautocertificazione.

Obiettivo 1)
Numero monitoraggi, verifiche, controlli e ispezioni effettuate / totale uffici controllati
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti assegnati ad attivit di monitoraggio, controllo, verifica e ispezioni / numero dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 2)
interventi eseguiti / interventi programmati
lobiettivo si intende raggiunto quando lindice compreso tra 1 e 0,75;
tempo programmato / tempo effettivo
Obiettivo 3)
Si ritengono significativi i seguenti indicatori:
interventi realizzati/ interventi previsti negli accordi;
valutato positivamente se compreso tra 1 e 0,90
tempo previsto / tempo effettivo
valutato positivamente se compreso tra 1 e 0,95.
Obiettivo 4)
Si ritiene significativo assumere i seguenti indicatori:
uffici informatizzati / uffici programmati
valutato positivamente se compreso tra 1 e 0,90:
tempo programmato/ tempo effettivo di realizzazione
valutato positivamente se compreso tra 1 e 0,90.
Totale ore lavorate dagli addetti / totale ore contrattuali
Totale addetti ai servizi / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo 5)
Si ritiene significativo il seguente indicatore:
numero documenti archivistici erogati / ore lavorative impiegate.
tempo di presenza effettiva del personale /ore di lavoro contrattuali
Totale addetti ai servizi / Totale professionalit disponibili
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
costo sostenuto per erogare documenti (o altro) / numero documenti (o altro) erogati
che esprime il costo unitario dato dal rapporto tra il costo sostenuto per produrre i documenti e il numero di documenti erogati.
Obiettivo 6):
Domande di contributi esaminate / Numero domande presentate
Domande liquidate / Domande accolte
Numero dipendenti assegnati al servizio / numero dipendenti
Totale ore lavorate / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti


SOPRINTENDENZE REGIONALI

Al fine di garantire il buon andamento dellazione amministrativa ed evitare incertezze nellesercizio delle competenze di ciascuna struttura ministeriale, nel rigoroso rispetto del complesso della disciplina normativa attribuita alle stesse e nel quadro di un spirito di piena e fattiva collaborazione fra tutte le componenti, le soprintendenze regionali dovranno assicurare il collegamento funzionale con le competenti direzioni generali di settore. In particolare le soprintendenze, dintesa con le competenti direzioni generali, forniranno elementi di aggiornamento sulla attivit svolta in relazione ai seguenti obiettivi: 1)
assicurare ogni iniziativa atta a coordinare le strutture periferiche esistenti sul territorio regionale in collegamento con le direzioni generali di riferimento; 2)
svolgere tutte le iniziative per potenziare la collaborazione con le regioni, gli enti locali e le altre istituzioni presenti nella regione in collegamento con con le direzioni generali di riferimento; 3)
realizzare, entro il 2001 un censimento delle aree sottoposte a tutela paesaggistica ai fini delleventuale anno dellintervento sostitutivo dello Stato per ladozione dei piani paesistici.

Obiettivi 1) e 2):
iniziative concluse/ iniziative avviate
Obiettivo 3)
Tempo effettivo di realizzazione/ tempo programmato
Numero aree censite / numero aree programmate


DIREZIONE GENERALE PER IL CINEMA
1)
Incrementare lattivit ispettiva e di controllo, in particolare su Cinecitt Holding, Scuola nazionale del cinema e Sale cinematografiche; 2)
Predisporre gli strumenti giuridici per la revisione dei meccanismi di finanziamento alla cinematografia al fine di restituire alle opere di alto valore un ruolo di centralit nella politica culturale ; 3)
Analisi dei rientri sui finanziamenti concessi nellultimo quinquennio per i film dichiarati di interesse culturale nazionale; 4)
Definizione delle linee guida per un piano nazionale di conservazione e restauro delle opere cinematografiche; 5)
Snellire le procedure di liquidazione dei contributi, anche in applicazione delle norme sullautocertificazione; attivit di riscontro sulla veridicit delle dichiarazioni sostitutive prodotte. 6)
Potenziamento delle attivit di cooperazione a livello internazionale con particolare riferimento agli accordi di coproduzione cinematografica internazionale, nonch alla crescita della partecipazione italiana al programma comunitario Mediaplus.

Obiettivo 1)
Numero verifiche, controlli ecc. effettuate / totale previsto
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti assegnati ad attivit di controllo, verifica / numero dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 2)
Tempo di realizzazione del piano / tempo programmato
Numero dipendenti utilizzati / numero dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 3)
Totale proventi / Totale finanziamenti
Obiettivo 4)
Tempo di realizzazione del piano di restauro / tempo programmato
Numero dipendenti assegnati al progetto / numero dipendenti
Totale ore lavorate / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo 5)
Domande di contributi esaminate / Numero domande presentate
Domande liquidate / Domande accolte
Numero dipendenti assegnati al servizio / numero dipendenti
Totale ore lavorate / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti
Obiettivo 6)
Numero di accordi / Domande
Numero dipendenti assegnati al servizio / numero dipendenti
Totale ore lavorate / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti


DIREZIONE GENERALE PER LO SPETTACOLO DAL VIVO
1)
Accrescere lattivit di vigilanza sugli enti di settore, in particolare per le fondazioni lirico sinfoniche proseguire lattivit di monitoraggio per lingresso dei privati nella gestione; 2)
Verifica dei risultati conseguiti dallEnte Teatrale Italiano nellattuazione del progetto di promozione teatrale nelle aree depresse, rifinanziato nel biennio 2000-2001; 3)
Assegnazioni delle risorse concernenti il fondo unico dello spettacolo, con particolare riferimento alla recente regolamentazione per la musica e la danza; 4)
Snellire le procedure di liquidazione dei contributi, anche in applicazione delle norme sullautocertificazione; attivit di riscontro sulla veridicit delle dichiarazioni sostitutive prodotte.

Obiettivi 1 e 2)
Numero verifiche, controlli ecc. effettuate / totale previsto
Tempo di realizzazione / tempo programmato
Numero dipendenti assegnati ad attivit controllo, verifica / numero dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivi 3)
Tempo di assegnazione / tempo programmato
Numero dipendenti assegnati al servizio / numero dipendenti
Totale ore lavorate dagli addetti al servizio / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti al servizio
Obiettivo 4)
Domande di contributi esaminate / Numero domande presentate
Domande liquidate / Domande accolte
Numero dipendenti assegnati al servizio / numero dipendenti
Totale ore lavorate / totale ore contrattuali
Totale ore straordinario liquidate / numero addetti


SERVIZIO DI CONTROLLO INTERNO

Con riserva di indicare in un apposito specifico atto le funzioni dell'organo di direzione del servizio, la struttura e le funzioni dell'ufficio di supporto, il ruolo e le competenze del servizio all'interno del processo di programmazione e controllo, la specificazione del ruolo relativamente alla gestione del servizio informativo del Ministero e di un approfondimento in ordine ai processi di valutazione dei dirigenti, il Servizio di controllo interno provveder ad adottare un programma di controllo da attuare nel periodo utile del 2001, assicurando tempestivit nel referto al Ministro.

La presente direttiva sar inviata agli organi di controllo per la registrazione.
Roma,
IL MINISTRO



ALLEGATO 1)

Indici finanziari per la valutazione degli obiettivi assegnati nel secondo semestre 2001.

Per unanalisi dei flussi finanziari si ritiene necessario abbinare agli indicatori di efficacia ed efficienza i seguenti parametri:
1)
Capacit di impegno: ovvero la capacit di tradurre in programmi di spesa le risorse di cui si dispone; esprime il rapporto tra le risorse impegnate e il totale degli stanziamenti disponibili:
Ci = I / S
2)
Capacit di spesa: ovvero di effettivo utilizzo delle risorse; esprime il rapporto tra il totale dei pagamenti effettuati e la massa spendibile (sommatoria degli stanziamenti di competenza finali e dei residui passivi iniziali)
Csp = P/ MS
3)
Velocit di cassa: ovvero la capacit di tradurre in pagamenti le risorse di cui si dispone; esprime il rapporto tra i pagamenti complessivi effettuati e il totale dei residui iniziali e degli impegni assunti
Vc = P / Ri + I
4)
Capacit di pagamento: ovvero di tradurre in pagamenti le risorse della competenza
Cp = Pc / Sc
5)
Indice di consistenza dei residui passivi: esprime il rapporto tra la sommatoria dei residui passivi finali e lammontare degli impegni di competenza con i residui pregressi da riportare al nuovo esercizio
IcRP = (RPF + IC) / Rpr

6) Indice di accumulazione dei residui passivi: esprime il rapporto tra il totale dei residui passivi finali e iniziali con il totale dei residui iniziali
IaR = (RPF RI) / RI
7)Indice di smaltimento dei residui passivi: esprime il rapporto tra i residui pagati e il totale dei residui passivi
Ism = Rp / R

8)Indice di variazione dei residui: esprime il rapporto tra i residui finali e iniziali
Iv = Rf / Ri

IL MINISTRO

http://www.beniculturali.it/normative/dettagliodirettive.asp?Id=399


news

22-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 luglio 2018

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

Archivio news