LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VII Commissione Senato - seduta del 30 giugno 2004 (Interventi in materia di beni e attivit culturali e di sport)
2004-06-30

(2980) ASCIUTTI ed altri. - Interventi in materia di beni e attivit culturali e di sport
(Seguito dell'esame e rinvio)

Riprende l'esame, sospeso nella seduta di ieri.

In discussione generale interviene la senatrice ACCIARINI (DS-U), a giudizio della quale il disegno di legge reca numerose norme di rilievo.
Da un lato, esso contiene infatti le autorizzazioni di spesa indispensabili per rendere efficaci le finalizzazioni dell'ultima legge finanziaria; dall'altro, esso volto a sanare alcune incongruenze rimaste aperte all'atto dell'approvazione del decreto-legge n. 72 di quest'anno (cosiddetto "decreto Urbani").
Quanto a quest'ultimo profilo, ella esprime anzitutto apprezzamento per il superamento dell'inopportuna confusione, operata alla Camera dei deputati nel corso dell'esame del "decreto Urbani", fra i concetti di "profitto" e "lucro" in tema di tutela del diritto d'autore. Osserva tuttavia che il comma 3 dell'articolo 2, nell'istituire una commissione interministeriale presso la Presidenza del Consiglio con il compito di elaborare una proposta di riassetto della normativa, non ne prevede la composizione, lasciando cos nel vago la partecipazione dei soggetti interessati. N va dimenticato che analoga commissione gi istituita presso il Ministero per i beni e le attivit culturali ed occorre pertanto un coordinamento.
Il comma 6 del medesimo articolo 2 dispone poi l'abrogazione dei regolamenti recanti i criteri di erogazione dei contributi in favore delle attivit musicali e di danza a carico del Fondo unico per lo spettacolo (FUS) a decorrere dall'entrata in vigore dei relativi decreti ministeriali di natura non regolamentare. Al riguardo ella stigmatizza la totale deregolamentazione della materia, che lascia eccessivi margini di discrezionalit al Governo.
Critica altres l'incremento del numero dei consulenti del Dipartimento dello spettacolo, che a suo giudizio risulta immotivato anche in considerazione delle elevate professionalit gi presenti nel Ministero. Ci, tanto pi alla luce delle limitate risorse a disposizione, che impongono continuamente tagli a settori vitali.
Nel preannunciare pertanto la presentazione di alcuni emendamenti correttivi, conclude assicurando l'interesse del suo Gruppo ad un iter spedito del provvedimento.

Il senatore MODICA (DS-U) ricorda che l'analogo provvedimento di spesa per autorizzare le finalizzazioni della legge finanziaria per il 2003 era strutturato diversamente dal disegno di legge in titolo, recando - anzich un'autorizzazione complessiva di spesa per l'intero ammontare - l'elenco puntuale degli interventi da finanziare. Chiede pertanto spiegazioni in ordine alla diversa scelta operata quest'anno, auspicando una maggiore coerenza sulla strada della programmazione ovvero su quella degli interventi specifici.
In particolare, chiede ragguagli sul Piano pluriennale per l'archeologia e sul progetto della Biblioteca digitale italiana.
Passando all'altro profilo del provvedimento, relativo alle modifiche del decreto-legge n. 72, esprime apprezzamento per le modifiche in materia di diritto d'autore. Conviene tuttavia con la senatrice Acciarini sull'opportunit di definire la composizione della prevista commissione interministeriale, oltre che di coordinarne l'attivit con quella della commissione gi operante presso i Beni culturali.
Quanto alla deregolamentazione operata con il comma 6 dell'articolo 2, egli rileva anzitutto la contraddizione con la legge n. 400 del 1988 che impone l'adozione di atti regolamentari per determinate fattispecie. Deplora inoltre l'intento di sottrarre le materie in questione al controllo del Parlamento, del Consiglio di Stato e della Corte dei Conti, tanto pi che si tratta del riparto di fondi. N ritiene sufficiente il richiamo al decreto-legge n. 24 dell'anno scorso, atteso che esso si poneva come provvedimento-ponte in vista di una legge generale sulla materia.

Su proposta del presidente relatore ASCIUTTI (FI) la Commissione conviene indi di fissare a venerd 2 luglio, alle ore 18, il termine per la presentazione degli emendamenti.

Il seguito dell'esame quindi rinviato



news

15-01-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 gennaio 2019

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

Archivio news