LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VII Commissione Senato - Resoconto della 251a seduta- 9 dicembre 2003 (Ville Vesuviane)
2003-12-09

ISTRUZIONE PUBBLICA, BENI CULTURALI (7a)

MARTED 9 DICEMBRE 2003
251a Seduta

Presidenza del Presidente
ASCIUTTI

....
IN SEDE CONSULTIVA SU ATTI DEL GOVERNO
Documento concernente l'esito dell'istruttoria relativa all'adozione di misure di razionalizzazione dell'Ente per le Ville Vesuviane (n. 293)
(Parere al Ministro per i beni e le attivit culturali, ai sensi dell'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 419. Seguito dell'esame e rinvio)

Riprende l'esame, sospeso nella seduta del 26 novembre scorso.

Nel dibattito interviene il senatore TESSITORE (DS-U), il quale manifesta anzitutto perplessit sulla tendenza in atto a privatizzare gli enti pubblici, atteso che tale processo rischia di investire oltre alle modalit gestionali anche la loro dimensione istituzionale. Peraltro, quando detti enti gestiscono beni di cui occorre garantire la fruibilit sociale, non ne concepibile un assetto che determini una funzione riservata ed esclusiva.
A ci si aggiungono riserve sul contestuale processo di soppressione dei comitati scientifici, i cui compiti vengono considerati sostanzialmente identici a quelli dei consigli di amministrazione. I comitati scientifici rappresentano invece una prospettiva ben diversa dai consigli di amministrazione, che dovrebbe essere tutelata.
Egli invita quindi il relatore e il Governo a manifestare disponibilit nei confronti di un'osservazione che garantisca, quanto meno in linea di principio, dalla preoccupazione di una completa privatizzazione, evitando che l'interpretazione errata di un principio pur legittimo abbia effetti dirompenti nell'ordinamento culturale. Se gli enti in questione diventano dei meri collettori di fondi, sia pure destinati al loro sviluppo, si rischia infatti di perderne la funzione pi rilevante di tutela e valorizzazione di beni che rappresentano elementi basilari dell'identit storica e sociale del Paese.

Nessun altro chiedendo di intervenire, replica il sottosegretario BONO, il quale dichiara di condividere la relazione introduttiva svolta dal senatore Compagna.
Rassicura indi il senatore Tessitore sulla insussistenza del rischio da lui paventato.
Il processo di privatizzazione in atto, nonch le modifiche in corso di approvazione al regime giuridico degli enti gi trasformati in fondazioni nella scorsa legislatura, segue infatti un percorso coerente non solo di maggior coinvolgimento di capitali privati ma anche di maggiore efficienza sul piano delle scelte e della gestione. Non si tratta pertanto di scelte che riguardano solo l'ente per le Ville vesuviane, bens di un metodo consolidato, conforme in tutti i casi.

Il presidente ASCIUTTI comunica che il relatore Compagna ha depositato lo schema di parere riportato in allegato al presente resoconto, che potr evidentemente essere integrato con le osservazioni emerse nel dibattito.

Il seguito dell'esame quindi rinviato.

SCHEMA DI PARERE DEL RELATORE SULL'ATTO N. 293

"La Commissione,

esaminato, per quanto di competenza, lo schema di decreto in titolo,

premesso che
la legge n. 59 del 1997 (cosiddetta Bassanini 1), all'articolo 11, comma 1, lettera b), ha delegato il Governo a riordinare, fra gli altri, gli enti pubblici nazionali operanti in settori diversi dall'assistenza e previdenza, sulla base di criteri e principi direttivi sanciti dall'articolo 14 della medesima legge;
in attuazione di detta delega, il Governo ha successivamente adottato il decreto legislativo n. 419 del 1999, il quale reca, nella tabella A ad esso allegata, un elenco di enti (fra i quali vi l'Ente per le Ville vesuviane) per i quali si prefigurava, in esito ad istruttoria dei ministeri competenti e previo parere delle competenti Commissioni parlamentari, una delle seguenti misure di razionalizzazione: privatizzazione, trasformazione in strutture scientifiche universitarie, ovvero fusione di enti appartenenti allo stesso settore di attivit;
relativamente agli enti rientranti nella sua competenza, la Commissione stata chiamata ad esprimere il proprio parere (sempre favorevole) sin dalla scorsa legislatura (in occasione della trasformazione della Giunta centrale per gli studi storici, gli Istituti storici ad essa collegati e le Deputazioni di storia patria);
in questa legislatura, la Commissione si espressa favorevolmente in merito alla trasformazione di altri quattordici enti;
si tratta ora di procedere alla trasformazione dell'Ente per le ville vesuviane, che un consorzio di diritto pubblico fra Stato, regione Campania, provincia di Napoli ed altri enti locali, istituito con legge n. 578 del 1971, con la finalit di provvedere alla salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico dell'area vesuviana;
considerato che
per esso il Ministro, in esito alla procedura istruttoria, propone la trasformazione in fondazione di diritto privato, argomentando che tale forma giuridica meglio risponde alle sue finalit istituzionali. Infatti, la privatizzazione, rendendo possibile anche la partecipazione di soggetti privati, dovrebbe favorire l'elaborazione di un piano infrastrutturale per lo sviluppo del territorio vesuviano, che includa la creazione di strutture di ricezione turistica;
la procedura stata concordata fra Ministero e l'Ente interessato

esprime parere favorevole".

www.senato.it


news

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

19-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 19 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

Archivio news