LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Modifica al codice dei beni culturali e del paesaggio in materia di professionisti dei beni culturali - VII Commissione Camera
2014-06-11

Legislatura 17 - 7 Commissione permanente - Resoconto sommario n. 99 del 11/06/2014

IN SEDE DELIBERANTE

(1249) Deputato Maria Anna MADIA ed altri. - Modifica al codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, in materia di professionisti dei beni culturali, e istituzione di elenchi nazionali dei suddetti professionisti, approvato dalla Camera dei deputati

(Discussione e approvazione )



Il PRESIDENTE ricorda che il disegno di legge, ora assegnato in sede deliberante a seguito della richiesta della Commissione, aveva gi iniziato il suo iter in sede referente, tanto che in quella sede si era proceduto anche all'illustrazione degli ordini del giorno e degli emendamenti, pubblicati in allegato al resoconto della seduta del 16 aprile scorso. In quella sede era altres giunto il parere della Commissione affari costituzionali, che avanzava due precise condizioni, recepite negli emendamenti 2.2 e 2.3 a sua firma. Propone pertanto di acquisire tutte le fasi procedurali gi svolte e comunica che stato ora espresso anche un parere non ostativo sul testo e sugli emendamenti da parte della Commissione bilancio.



Conviene la Commissione.



In sede di articolo 1, il presidente relatore MARCUCCI (PD) esprime un orientamento contrario sull'ordine del giorno n. 1, invitando il firmatario a ritirarlo, cos come il connesso emendamento 1.1. Analogamente invita i firmatari a ritirare gli emendamenti 1.2 e 1.3, altrimenti il parere contrario, precisando che l'orientamento prevalso presso la Camera dei deputati quello di restringere l'ambito delle professioni dei beni culturali.



Il sottosegretario Francesca BARRACCIU si esprime in senso conforme al Presidente relatore.



Si passa alle votazioni.



L'ordine del giorno n. 1 e l'emendamento 1.1 decadono per assenza del proponente.



Per dichiarazione di voto favorevole sull'emendamento 1.2 prende la parola il senatore BOCCHINO (Misto-ILC) il quale sollecita una modifica del parere test espresso, giudicando non convincenti le ragioni sottese alla decisione dell'altro ramo del Parlamento di restringere l'ambito dei professionisti dei beni culturali. Al riguardo, afferma che la non esclusivit delle attivit svolte da tali professionisti nel settore dei beni culturali non osti al loro inserimento negli albi previsti dal disegno di legge. Rileva peraltro che detti professionisti rappresentano figure innovative in tale campo e dichiara fin d'ora che intende porre in votazione l'emendamento su cui preannuncia un convinto voto favorevole.



Il presidente relatore MARCUCCI (PD), pur riconoscendo le competenze di tali figure amministrativo-manageriali legate ai beni culturali, conferma che essi non svolgono attivit prevalenti in tale settore. Pertanto, il loro inserimento negli albi disciplinati dal disegno di legge avrebbe l'effetto di includere un numero indefinito di persone, contrariamente all'approccio emerso in prima lettura, volto invece a privilegiare l'esclusivo riferimento alle professionalit specifiche dei beni culturali.



Il senatore LIUZZI (FI-PdL XVII) giudica singolare la posizione del Governo che non riconosce la dignit di profili professionali legati a percorsi universitari ben definiti. Dichiara comunque il voto di astensione del suo Gruppo sull'emendamento 1.2.



Dopo che il PRESIDENTE ha accertato la presenza del numero legale ai sensi dell'articolo 30, comma 2, del Regolamento, e previa dichiarazione di astensione, a nome del Gruppo, da parte della senatrice MONTEVECCHI (M5S), la Commissione respinge l'emendamento 1.2.



Risulta altres respinto l'emendamento 1.3, mentre approvato all'unanimit l'articolo 1, nel testo trasmesso dalla Camera dei deputati.



In sede di articolo 2, il presidente relatore MARCUCCI (PD) invita a ritirare l'emendamento 2.1, altrimenti il parere contrario, raccomandando invece l'approvazione degli emendamenti 2.2 e 2.3 che - ribadisce - recepiscono le condizioni espresse dalla 1a Commissione.



Il sottosegretario Francesca BARRACCIU si esprime in senso conforme al Presidente relatore.



Si passa alle votazioni.



L'emendamento 2.1 decade per assenza del proponente.



La senatrice MONTEVECCHI (M5S), in relazione all'emendamento 2.2, chiede di espungere l'attributo "maggiormente" riferito alle organizzazioni sindacali e imprenditoriali rappresentative.



Il presidente relatore MARCUCCI (PD) precisa che l'espressione "organizzazioni sindacali e imprenditoriali maggiormente rappresentative" stata approvata dalla Camera dei deputati e corrisponde alla ratio di coinvolgere solo quelle associazioni che hanno un'adeguata base di rappresentanza.

Poich gli emendamenti da lui presentati intendono conclusivamente recepire le condizioni della 1a Commissione, preferisce non modificarne il testo.



La Commissione, con distinte votazioni, approva all'unanimit gli emendamenti 2.2 e 2.3, l'articolo 2 come modificato, nonch il disegno di legge nel suo complesso, con le modifiche approvate.



news

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

19-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 19 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

Archivio news