LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Interrogazione a risposta in commissione 5-02228 [Mantova]
2014-02-25


Atto Camera
presentato da
MARTELLI Giovanna
testo di
Marted 25 febbraio 2014, seduta n. 179

  MARTELLI, FREGOLENT e PICCOLI NARDELLI. Al Ministro dei beni e delle attivit culturali e del turismo, al Ministro dell'economia e delle finanze. Per sapere premesso che:
la Camera Picta (comunemente conosciuta come Camera degli Sposi) collocata nel torrione nord est del castello di San Giorgio a Mantova. stata dipinta da Andrea Mantegna nell'arco di nove anni (dal 1465 al 1474) ed globalmente riconosciuta come uno dei capolavori universali dell'arte rinascimentale;
da oltre 20 mesi la Camera degli Sposi chiusa al pubblico a seguito dei danneggiamenti causati dal terremoto che ha colpito il centro-nord Italia, ed in particolare le regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto nel mese di maggio del 2012. Nelle zone interessate dal sisma stato riconosciuto lo stato di calamit naturale e sono stati assegnati finanziamenti specifici, da apposite leggi dello Stato, per la ricostruzione ed il ripristino delle attivit;
il terremoto ha infatti creato gravissimi danni al patrimonio storico, artistico e culturale di Mantova. Per quanto riguarda la Camera degli Sposi la situazione divenuta ormai insostenibile: i saloni, nonostante non siano stati direttamente danneggiati, non possono essere visitati a causa di problemi di sicurezza che interessano alcune sezioni del castello di San Giorgio;
da quanto riportato anche nell'atto di sindacato ispettivo n. 5/00276 (interrogazione a risposta in commissione presentata a prima firma del deputato Marco Carra il 6 giugno 2013) la locale soprintendenza per il patrimonio storico artistico ha predisposto un progetto di intervento finalizzato al restauro delle parti di Palazzo Ducale danneggiate, nonch al consolidamento delle strutture dello stesso Palazzo pi a rischio quale misura preventiva antisismica e che tale progetto, del costo previsto di 5 milioni di euro, stato inviato al Cipe per il finanziamento, ma a tutt'oggi non si conosce l'esito di tale richiesta;
l'interrogazione sopracitata ad oggi (dopo oltre 7 mesi dalla presentazione) non ha ancora avuto risposta;
emerge da recenti articoli di stampa che per riaprire la Camera degli Sposi occorrerebbero almeno altri 6 mesi;
sempre dai mass media si viene a conoscenza che sarebbero stati stanziati complessivamente, da parte dello Stato per il castello di San Giorgio di Mantova, 1 milione e 900 mila euro complessivi di fondi Arcus (in due capitoli differenti, rispettivamente, 400 mila e 1 milione e 500 mila euro);
Arcus la Societ per lo sviluppo dell'arte, della cultura e dello spettacolo, nata nel 2004. Il capitale sociale interamente sottoscritto dal Ministero dell'economia e delle finanze, mentre l'operativit aziendale deriva dai programmi di indirizzo che sono oggetto dei decreti annuali adottati dal Ministro dei beni e delle attivit culturali e del turiamo (di concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti). Il compito dichiarato di Arcus (si legge nel sito istituzionale della societ) quello di sostenere in modo innovativo progetti importanti e ambiziosi concernenti il mondo dei beni e delle attivit culturali, anche nelle sue possibili interrelazioni con le infrastrutture strategiche del Paese);
la chiusura del castello di San Giorgio e della Camera degli Sposi sta procurando un gravissimo danno economico alla comunit locale. stato infatti stimato in 120 mila il calo di presenze in questi 20 mesi. Una diminuzione che ha fortemente penalizzato non solo il settore culturale, ma quello ricettivo, turistico, enogastronomico che erano fortemente integrati e che rappresentano storicamente un volano irrinunciabile dello sviluppo sociale, economico ed occupazionale del territorio mantovano;
stato inoltre rimarcato che la prolungata chiusura del castello di San Giorgio e della Camera degli Sposi avrebbe anche penalizzato la candidatura di Mantova a Capitale Europea della Cultura 2019. La citt stata infatti esclusa nella ultima fase delle selezioni :
se i Ministri interrogati siano al corrente della grave situazione in cui versa il castello di San Giorgio di Mantova (che impedisce, in particolare, la visita alla Camera degli Sposi) e quali iniziative urgenti intendano mettere in campo per risolvere il problema;
se entrambi i finanziamenti di Arcus citati in premessa siano stati stanziati e nel dettaglio quali sarebbero le tempistiche e liter per la completa realizzazione degli interventi previsti;
se i finanziamenti stanziati siano sufficienti per il completo ripristino della fruibilit del castello di San Giorgio e quando sia prevista che possa essere riaperta al pubblico la Camera degli Sposi;
se non ritengano opportuno prevedere interventi straordinari, per quanto di competenza, per rilanciare la promozione del patrimonio storico ed artistico complessivo della provincia di Mantova, fortemente penalizzata in questi anni dal calo di presenze nel settore turistico e ricettivo.
(5-02228)



news

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

20-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

Archivio news