LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2007-11-15 - Paestum
Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

Comunicato Stampa

Dal 15 al 18 novembre presso il Centro Espositivo Ariston di Paestum, si svolgerà la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, che quest’anno celebra il Decennale, un importante traguardo per l’unico appuntamento al mondo in grado di favorire il dibattito e lo sviluppo del segmento archeologico dei beni culturali.
L’iniziativa, promossa dalla Provincia di Salerno e dall’Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dell’ICCROM Centro Internazionale di Studi per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali, ideata e organizzata dalla Leader sas, si propone di valorizzare destinazioni e siti dei Paesi del Mediterraneo, di creare integrazione fra diverse culture, di favorire la commercializzazione di prodotti turistici specifici, di incrementare le opportunità economiche e gli effetti occupazionali.

Sono previste conferenze, presentazioni di progetti e tavole rotonde che costituiscono un rilevante momento di approfondimento e divulgazione di temi e problematiche inerenti la fruizione e la valorizzazione del patrimonio archeologico.
Oltre al Convegno Nazionale dei Consoli del Touring Club Italiano focalizzato sulla possibilità di creare più qualità per il Turismo Italiano e alla conferenza “Patrimonio Culturale e turismo per la cooperazione e lo sviluppo”, con la partecipazione dei vertici dell’ICCROM, dell’OMT, dei Ministri del Turismo dei Paesi Mediterranei, è previsto a cura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali il convegno Il paesaggio “archeologico”. Resti e contesti: prospettive di condivisione su tutela e valorizzazione. Quest’ultimo è volto ad analizzare il rapporto tra archeologia e paesaggio e, più in generale, il concetto di “paesaggio archeologico” focalizzando l’attenzione sulle modalità di gestione delle attività di tutela di ambito conservativo e su quelle finalizzate ad una fruizione turistica del patrimonio archeologico più consapevole e allargata nonchè sull’evoluzione verso una concezione di paesaggio non solo come “contenitore” di storia, ma come “Storia” esso stesso, anche senza monumenti/documenti che ne sanciscano il valore.

Il convegno sul Dialogo Interculturale nel Mediterraneo vedrà la partecipazione dei rappresentanti di tutte le realtà istituzionali coinvolte, dall’ICCROM all’APEM (Assemblea Parlamentare Euromediterranea), dalla Commissione Cultura della Camera dei Deputati alla Fondazione Euromediterranea “Anna Lindh”, alla Coalizione Italiana per la Diversità Culturale.
In collaborazione con ASTOI, l’Associazione dei Tour Operator Italiani di Federturismo Confindustria, si discuterà delle opportunità e delle criticità dell’offerta turistica nel settore archeologico, mentre con ANSAmed del ruolo e responsabilità del sistema dell’informazione nella promozione del Patrimonio Culturale.

In programma anche il primo incontro internazionale delle testate archeologiche con Josep A. Borrell Direttore di Clio (Spagna), Sophie Crançon Redattore Capo di Archeologia (Francia), Annette Nünnerich-Asmus Redattore Capo di Antike Welt (Germania), Jerome M. Eisenberg Redattore Capo di Minerva (Inghilterra), Andrew Selkirk Editore di Current Archaeology (Inghilterra), Andreas Steiner Capo Redattore Archeo (Italia) e Piero Pruneti Direttore Archeologia Viva (Italia).

Porteranno la loro testimonianza archeologi di fama come il Ehud Netzer dell’Istituto di Archeologia dell’Università di Gerusalemme, che illustrerà la scoperta archeologica dell’anno, la tomba del “Re dei Giudei” Erode il Grande, Piero Bartoloni, esperto di storia fenicio-punica e allievo di Sabatino Moscati, che insieme a Folco Quilici farà rivivere il documentario da poco restaurato “Il Mare dei Fenici”.
“Dai trecento ai Diecimila, il valore militare tra l’eroe Leonida e il mercenario Senofonte” sarà il tema dell’incontro moderato da Cinzia Dal Maso che vede protagonisti lo storico Lorenzo Braccesi e Valerio Massimo Manfredi archeologo e scrittore.
Con l’antichista e scrittrice Eva Canterella e con il Direttore Scavi del Consiglio Superiore dell’Egitto Tarek El Awady, si parlerà dell’amore nell’antichità e dell’ultima sfida di Zahi Hawass, la ricerca della tomba di Cleopatra e Marco Antonio.
Interverranno anche alla decima edizione l’autore e conduttore Piero Angela, l’Archeologo Colin Renfrew e il Direttore del Domenicale de “Il Sole 24 Ore” Riccardo Chiaberge.

Si ritroveranno a Paestum prestigiose associazioni come l’AIAC, Associazione Internazionale di Archeologia Classica, l’ANA, Associazione Nazionale Archeologi e la CIA, Confederazione Italiana Archeologi.

ArcheoVirtual, l’esposizione focalizzata sulle più recenti sperimentazioni di realtà virtuale, fiore all’occhiello della Borsa, sarà dedicata quest’anno alla Spagna e presenterà anche i progetti finanziati dal CIPE del programma “Archeologia on line” promosso dalla Direzione Generale Innovazione Tecnologica e Promozione del MiBAC.
Inoltre, le prospettive dell’Archeologia Virtuale in Spagna e Italia saranno oggetto di un incontro al quale prenderanno parte sia docenti ed esperti spagnoli che rappresentanti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e delle Soprintendenze del Centro Sud Italia.
Grande spazio verrà dato anche alle applicazioni delle nuove tecnologie applicate al Patrimonio Culturale create nell’ambito del Progetto Europeo EPOCH, che sarà presente sia con alcuni dei più importanti progetti realizzati, che con tre convegni: “Progetto COINS: un detective virtuale”, “Curricula interdisciplinari per i beni culturali: prepararsi alle sfide del mondo digitale di domani” e “Biblioteche digitali per la tutela e la valorizzazione del territorio: l’archeologia preventiva nell’esperienza di EPOCH”.

Nell’ambito di ArcheoFilm, verranno presentati i programmi dedicati al patrimonio culturale del canale satellitare Marcopolo.

ArcheoLavoro, sezione volta all’orientamento universitario nell’ambito dei Beni Culturali e dell’Archeologia, darà ai giovani la possibilità di conoscere le figure professionali, le competenze emergenti e l’offerta formativa delle Università.

Il Premio “Paestum Archeologia 2007”, verrà assegnato a quanti contribuiscono con il loro impegno nell’archeologia alla cooperazione e alla promozione del patrimonio culturale. Nelle precedenti edizioni è andato a Mounir Bouchenaki, Alessandro Cecchi Paone, Zahi Hawass, Asma Al-Assad, Paolo Matthiae e Roberto Giacobbo.

Non mancheranno ArcheoToons, la rassegna di film di animazione a tema archeologico realizzati dagli studenti delle regioni mediterranee, in collaborazione con Rai Trade Cartoons on The Bay e i Laboratori di Archeologia Sperimentale, in collaborazione con il Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo, attraverso i quali viene ricostruita la cultura antropologica e materiale dell’antichità mediante la riproduzione delle tecniche utilizzate dall’uomo per realizzare manufatti di uso quotidiano

Al Salone Espositivo, dislocato su un’area complessiva di circa 15.000 mq, saranno presenti circa 200 espositori provenienti da tutto il mondo tra cui, per la prima volta a Paestum la Libia, Paese Ospite Ufficiale del 2007, l’Albania e l’Uzbekistan.

L’ENIT, ha selezionato 90 buyers esteri provenienti da Austia, Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Norvegia, Olanda, Russia, Spagna, Stati Uniti, Svezia e Svizzera per favorire a Paestum sabato 17 l’incontro con l’offerta del prodotto turistico archeologico del Mediterraneo.

Ma alla Borsa non mancherà la solidarietà. Durante la manifestazione, sarà possibile conoscere l’iniziativa della Onlus “I Bambini di Nassiriya”, per il progetto integrato (umanitario, culturale e formativo) di un asilo infantile, una biblioteca italo-araba, cristiana e musulmana ed un centro di alfabetizzazione femminile con adiacente ludoteca. Opera che, una volta ultimata, sarà donata allo stato Iracheno. L’iniziativa sarà presentata giovedì 15 affrontando il tema del Patrimonio Culturale, dell’identità e dell’educazione in un paese proteso alla rinascita (www.ibambinidinassiriya-onlus.org).



Salerno, 10 ottobre 2007
L’Ufficio Stampa Nazionale
Leader sas



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news