LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2007-04-11 - Roma
Convegno: Muse urbane. Patrimonio e attività culturali nei processi di rigenerazione urbana

MUSE URBANE
PATRIMONIO E ATTIVITÀ CULTURALI NEI PROCESSI DI RIGENERAZIONE URBANA
11 aprile 2007, ore 10.00
Roma. Auditorium dell’Ara Pacis

ECCOM-Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale e Zètema Progetto cultura, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma, promuovono il convegno nazionale Muse Urbane. Risorse culturali e processi di rigenerazione urbana, per un’occasione di confronto sulle politiche e i processi di crescita urbani in relazione alle attività culturali.
Sono sempre di più le città che fondano le proprie strategie di crescita sulla valorizzazione del patrimonio e delle attività culturali.
Processi di rigenerazione urbana complessi e innovativi hanno caratterizzato negli ultimi anni alcune città italiane con un diverso grado di incisività e di maturità; tra le esperienze più significative Torino, Roma, Palermo e Catania non soltanto rappresentano una varietà di contesti istituzionali, sociali e culturali, ma anche strategie e approcci diversificati.
Sono approcci che hanno sempre tenuto conto del territorio in cui si opera, della dimensione urbana e antropologica dei contesti e che hanno posto, ci pongono, nuove e sempre urgenti sfide.
L’analisi che ECCOM-Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale ha realizzato nel 2006 con il sostegno della Compagnia di San Paolo mette a fuoco forme e modi con cui il patrimonio e le attività culturali possono essere utilizzati come snodo strategico nei processi di rigenerazione urbana ai fini di una crescita sostenibile del benessere delle comunità residenti.
Partendo dall’esame critico delle specificità del territorio urbano, l’analisi ha posto in evidenza la ricchezza e la pertinenza di interventi culturali che superano la logica statica dell’abbellimento, introducendo forme di fruizione partecipata ma anche di progettualità condivisa.
Una parte rilevante dell’analisi è dedicata all’esperienza di Roma come città policentrica, con attenzione specifica ai processi di democratizzazione della partecipazione culturale e di sensibilità nei confronti delle comunità residenti nelle diverse aree della città. Da Corviale al Pigneto, da Ostiense all’Esquilino, passando per i recenti investimenti culturali in aree complesse come Tor Tre Teste o Tor Bella Monaca, la mappa delle strategie culturali romane appare diffusa e coinvolgente. Dall’esame critico delle esperienze urbane selezionate è stato possibile trarre delle linee-guida per l’azione pubblica locale che scommetta sulla cultura per sostenere la crescita del benessere urbano.

PROGRAMMA DEI LAVORI

10:00 Indirizzi di saluto
Silvio Di Francia Assessore alle Politiche Culturali, Comune di Roma
Michele Trimarchi Vice Presidente, ECCOM

10:30 CULTURA, SVILUPPO, PERIFERIE: I RISULTATI DI UNA RICERCA
Martina De Luca Presidente, ECCOM
Dante Pomponi Assessore alle Politiche per le Periferie, Comune di Roma
Roberto Morassut Assessore all'Urbanistica, Comune di Roma
Marco Causi Assessore alle Politiche Economiche, Finanziane e di Bilancio, Comune di Roma

11:00
Ivana Della Portella Presidente, Zètema Progetto Cultura
Igino Poggiali Presidente, Istituzione Biblioteche di Roma
Giovanna Marinelli Direttore del Dipartimento Politiche Culturali, Comune di Roma

12:30 pausa

GUARDARE LONTANO: RISORSE E STRATEGIE PER LA CRESCITA DELLE PERIFERIE
tavola rotonda
Moderatore
Cristina Da Milano Ricercatore, ECCOM

14:30- 16,30
Paolo Conti Giornalista
Mirella Di Giovine Direttore del Dipartimento per le Politiche per lo Sviluppo e il Recupero delle Periferie, Comune di Roma
Marina Faccioli Professore Associato dì Geografia, Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Roma "Tor Vergata"
Albino Ruberti Amministratore Delegato, Zètema Progetto Cultura
Michele Trimarchi Vice Presidente, ECCOM


Il progetto di ricerca "Patrimonio e attività culturali nei processi di rigenerazione urbana" è stata finanziata dalla Compagnia dì San Paolo.

Roma, Auditorium dell'Ara Pacis Mercoledì 11 Aprile 2007 Ore 10.00- 16,30

Ingresso libero fino ad esaurimento posti


PATRIMONIO E ATTIVITÀ CULTURALI NEI PROCESSI DI RIGENERAZIONE URBANA
La ricerca si propone di analizzare le forme e i modi con cui il patrimonio monumentale e le attività culturali sono utilizzate nei processi di rigenerazione urbana, con particolare riferimento ad alcune realtà locali: Torino, Roma, Catania e Palermo. In un contesto politico-sociale attraversato da profondi cambiamenti, si sono susseguite una serie di esperienze innovative che hanno formulato, elaborato e realizzato progetti integrati di sviluppo della città, partendo dal presupposto che ogni quartiere sia dotato di proprie specificità, identità, opportunità, risorse umane, economiche e culturali da valorizzare, in quanto ricchezza per tutta la città. Sono maturate nel frattempo nuove pratiche artistiche che, abbandonando la logica dell'opera d'arte come abbellimento, hanno proposto percorsi e ricerche multidisciplinari finalizzate piuttosto a contribuire al raggiungimento del benessere sociale. Anche il patrimonio storicizzato è stato utilizzato come strumento per favorire il processo di identificazione di una collettività; altre attività culturali sono divenute strumento per favorire la partecipazione diretta dei cittadini nella riqualificazione delle periferie. La ricerca ha inteso investigare il contesto istituzionale, gli obiettivi specifici, le strutture organizzative e le modalità con cui il patrimonio e le attività culturali sono state organicamente inserite in più ampi programmi di rigenerazione urbana.
Il progetto, in considerazione dell'importanza attribuita al ruolo della cultura come strumento di accrescimento del benessere materiale e immateriale delle collettività e alla luce delle esperienze sul campo finora condotte, delle innovazioni legislative, delle nuove forme di produzione artistica che si stanno sviluppando in contesti territoriali differenti, ha avuto come obiettivo principale la realizzazione di un'analisi multidiscplinare, finalizzata ad interpretare e valutare le dinamiche e i meccanismi con cui sono gestiti i progetti culturali inseriti in iniziative di carattere sociale.



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news