LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2005-04-19 - Roma
Conferenza stampa: Le arti della salute. Il patrimonio culturale e scientifico della sanità pubblica in Emilia-Romagna

Regione Emilia-Romagna
Istituto Beni Culturali Emilia-Romagna
Assessorato alla Sanità

Conferenza stampa: presentazione della mostra "Le arti della salute. Il patrimonio culturale e scientifico della sanità pubblica in Emilia-Romagna"

martedì 19 aprile 2005, ore 11
Roma, Sala Pietro da Cortona
Musei Capitolini

Interverranno
Vasco Errani, presidente della Regione
Emilia-Romagna, Alessandro Zucchini direttore dell'IBC, Graziano Campanini, Micaela
Guarino e Gabriella Lippi curatori della Mostra

Coordina Vittorio Emiliani


Museo Civico Archeologico
via dell’Archiginnasio 2, Bologna

Museo della Sanità e dell’Assistenza
via Clavature 8, Bologna

17 maggio - 17 luglio 2005

Il 17 maggio 2005 si apre a Bologna negli spazi del Museo Civico Archeologico (via dell’Archiginnasio 2) e del Museo della Sanità e dell’Assistenza (via Clavature 8) la Mostra “Le Arti della Salute” dedicata al patrimonio artistico, culturale e scientifico di proprietà della Aziende Sanitarie e Ospedaliere del territorio regionale e comprendente anche opere dei Musei anatomici universitari.

La Mostra, a cura di Graziano Campanini, Micaela Guarino e Gabriella Lippi, è promossa dalla Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Sanità, Assessorato alla Cultura, Istituto regionale per i beni culturali – in collaborazione con le Aziende Sanitarie e Ospedaliere presenti sul territorio regionale.

Essa nasce da un complesso progetto di studio, catalogazione, restauro e conservazione del patrimonio delle Aziende, avviato nel 2000, e che costituisce uno dei primi esempi del genere nell’ambito delle Regioni italiane.
Si tratta di un patrimonio vastissimo di antiche sedi, palazzi, chiese, cappelle, farmacie, spezierie, archivi, biblioteche, con quadri, affreschi, sculture, arredi, libri, documenti, strumenti scientifici, ecc. spesso di grande valore, i quali rappresentano, nel loro insieme, una preziosa testimonianza della storia sociale, sanitaria e culturale della regione.

Sono stati catalogati oltre cento edifici storici e migliaia di beni mobili, arredi, dipinti, ecc. in tutta la Regione Emilia-Romagna.

“Le Arti della Salute” propone circa 250 opere conservate normalmente nelle sedi aziendali o depositate presso musei, pinacoteche, archivi e biblioteche dell’Emilia-Romagna. Tra le opere figurative sono presenti dipinti di Garofalo, Bastianino, Sebastiano Ricci, Silvestro Lega, Gaetano Gandolfi, ma anche lavori contemporanei come le ceramiche di Melandri e Zauli.

Nella Mostra vengono pure indicati gli antichi luoghi della salute in cui sono contenuti affreschi, gruppi scultorei e interi arredi che non possono essere trasferiti nella sede della esposizione. Vengono così segnalati veri e propri itinerari lungo i quali sono visitabili i contenitori storici della sanità emiliano-romagnola, dal Medio Evo al primo Novecento.

I documenti selezionati e offerti in visione testimoniano la storia delle istituzioni ospedaliere, dal Medio Evo al Novecento, anche dal punto di vista delle principali tipologie architettoniche (piante, prospetti, spaccati, ecc.). Mentre i libri e le strumentazioni scientifiche esposte consentono di ripercorrere lo sviluppo della scienza e delle pratiche mediche nei luoghi storici della medicina.

La Mostra “Le Arti della Salute” riunifica inoltre, dopo secoli e in modo emblematico, i due antichi ospedali bolognesi della Vita (oggi Museo della Sanità) e della Morte (l’attuale Museo Civico Archeologico), affacciati a poca distanza l’uno dall’altro nel cuore della città storica.

Il Museo Civico Archeologico ospiterà le sezioni della Mostra dedicate alle tipologie architettoniche e alle aree geografiche, al patrimonio storico-artistico e agli itinerari, attraverso i luoghi più significativi della sanità regionale rappresentati da opere altamente espressive. Contemporaneamente, alcuni approfondimenti consentiranno di comprendere meglio la nascita delle istituzioni sanitarie e le modalità di acquisizione dei rispettivi patrimoni.
Nel Museo della Sanità, situato nello splendido e intatto ambiente dell’Oratorio di Santa Maria della Vita, è previsto un percorso articolato in quattro sezioni dedicate rispettivamente alle spezierie, alla storia della medicina, ai teatri anatomici e ai modelli didattici.

Alla Mostra si accompagna un ampio catalogo edito da Skira e curato da Graziano Campanini, Micaela Guarino e Gabriella Lippi.

Verrà inoltre realizzato un CD Rom relativo alla storia della psichiatria nella regione attraverso le sue istituzioni più significative: Colorno, Reggio-Emilia, Bologna, Ferrara e Imola.

La compagnia teatrale “Arte e Salute” diretta da Nanni Garella, in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale della AUSL di Bologna, organizzerà visite animate, tra spettacolo e attività didattica, per tutta la durata dell’esposizione.


SCHEDA INFORMATIVA
Mostra: Le arti della salute, Il patrimonio culturale e scientifico della sanità pubblica in Emilia-Romagna

Curatori: Graziano Campanini, Micaela Guarino e Gabriella Lippi

Sedi: Museo Civico Archeologico, via dell’Archiginnasio 2, Bologna
Museo della Sanità e dell’Assistenza, via Clavature 8, Bologna

Presentazione alla stampa: martedì 19 aprile 2005

Durata mostra: 17 maggio - 17 luglio 2005

Orario: dal martedì alla domenica dalle 10,00 alle 18,30. Giorno di chiusura: lunedì

Informazioni: Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna
Ufficio Stampa
Tel. 051217410 -217417 -217421
Fax 051232599
e-mail: ufficiostampaibc@regione.emilia-romagna.it
WEB: www.ibc.regione.emilia-romagna.it

Ufficio stampa Roma:
Maria Bonmassar: tel. 06-4825370 - 335-490311 - maria.bonmassar@tiscali.it



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news