LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2005-02-19 - Rimini
Seminario interdisciplinare sull'educazione al patrimonio culturale

Il convegno
L'associazione "Clio ‘92" intende promuovere un dialogo interdisciplinare sulle questioni dell'educazione al patrimonio culturale. Il patrimonio culturale è una grande, diffusa risorsa per la formazione. L'educazione al patrimonio è un traguardo importante nella costruzione della cittadinanza.
Queste due idee ormai consolidate nelle istituzioni culturali internazionali e nazionali stentano a diventare sostanza nella mediazione didattica. Indurre tutto il mondo della scuola ad assumere l'idea di patrimonio culturale come idea forte per costruire i percorsi formativi e indurre il mondo delle istituzioni museali a farne un principio guida allo scopo di cooperare con il mondo scolastico ed agevolare e incoraggiare l'assunzione della prospettiva dell'educazione al patrimonio è una sfida che devono affrontare insieme coloro che elaborano i saperi e le loro didattiche e coloro che studiano i beni culturali. Il come vincere la sfida, con quali strumenti concettuali e con quali strategie è l'obiettivo della ricerca.
L'associazione "Clio '92" ha fatto dell'uso dei beni culturali un cardine delle sue proposte curricolari ed ha prodotto elaborazioni metodologiche e modelli di processi di insegnamento e di apprendimento su beni archeologici, beni artistici, beni museali e territoriali. Su tale base intende promuovere una serie di iniziative destinate a comporre un percorso di elaborazione che possa avere come sbocco importante la redazione delle "tesi sulla didattica dei beni culturali e sull'educazione al patrimonio".
Il primo passo è questo convegno, aperto a insegnanti e ricercatori di storia, a tutti coloro che insegnano altre discipline, a coloro che lavorano con i beni culturali (nel museo/sul territorio), che hanno interesse ad un percorso di ricerca su come costruire curricula compositi ispirati all'educazione al patrimonio.

PROGRAMMA
Sabato 19 febbraio 2005 8.45-9.15 Registrazione dei partecipanti
9.15-10.00
“Clio'92"e l'educazione al patrimonio culturale
Ivo Mattozzi, Università di Bologna
10.00-11.00
Presentazione del lavoro dei gruppi e
dei temi della ricerca
1. Il patrimonio e il sistema formativo integrato
Adriana Bortolotti, Museo storico di Bergamo
2. Il patrimonio e i saperi del territorio
Mario Calidoni, esperto in pedagogia del patrimonio culturale
3. Il patrimonio e i saperi professionali degli insegnanti e degli operatori museali
Maria Angela Donna, IRRE Piemonte, esperta in pedagogia del patrimonio culturale
4. Il patrimonio e il dialogo con le altre culture Silvia Mascheroni, storica dell'arte, esperta in pedagogia del patrimonio cult urale
I componenti dei gruppi di ricerca, sono invitati a far riferimento alle proprie attività, a confrontarsi e a mettere a fuoco i criteri e le modalità essenziali con i quali hanno guardato al patrimonio culturale come oggetto e risorsa significativi per la formazione e/o per i percorsi disciplinari
11.00-11.15 Coffee break
11.15-13.00
Lavoro dei gruppi di ricerca
15.00-17.30
Continuazione lavoro dei gruppi di ricerca
17.30-18.00 Pausa
18.00-19.30
Resoconto dei lavori di gruppo
Confronto e proposte operative per il
futuro
Domenica 20 febbraio 2005
9.00-12.00
VIII ASSEMBLEA NAZIONALE DEI SOCI "CLIO'92"
- Discussione sull'insegnamento della storia nelle nuove Indicazioni Ministeriali per il primo ciclo d'istruzione e nelle anticipazioni per i futuri licei
- Adempimenti statutari e rinnovo degli organismi per il prossimo biennio.
- Discussione sullo stato dell’’Associazione e sulle linee programmatiche per il prossimo anno sociale.
12.00-14.00
I ASSEMBLEA NAZIONALE STRAORDINARIA DEI SOCI "CLIO '92"
- Emendamenti allo Statuto


NELL'AMBITO DELL'ASSEMBLEA ANNUALE DI "CLIO '92" Un seminario interdisciplinare
La storia e gli altri saperi per l'educazione al patrimonio culturale. Confronti, proposte, ricerca
Premessa
L'associazione "Clio '92" intende promuovere un dialogo interdisciplinare sulle questioni dell'educazione al patrimonio culturale. Lo scopo assegnato all'iniziativa è quello di avviare una ricerca che chiarisca concetti e prospettive al fine di arrivare a costruire tesi condivise sull'educazione al patrimonio, in una fusione di orizzonti tra le diverse discipline scolastiche (storia, geografia, storia dell'arte, educazione artistica, educazione musicale ...) e gli altri saperi (museologia, archivistica, archeologia, semiotica ...) che possono o sono tenute a far i conti con elementi del patrimonio culturale. I "molteplici sguardi", così come i molteplici insegnamenti sono essenziali perché restituiscono la complessità degli oggetti del patrimonio culturale, eccellente strumento per l'insegnamento/apprendimento.

Le ragioni del seminario
Il patrimonio culturale è una grande, diffusa risorsa per la formazione. L'educazione al patrimonio è un traguardo importante nella costruzione della cittadinanza.
Queste due idee ormai consolidate nelle istituzioni culturali internazionali e nazionali stentano a diventare sostanza nella mediazione didattica.
Molte sono le iniziative scolastiche e/o di istituti museali tese alla valorizzazione didattica dei beni culturali che del patrimonio culturale costituiscono gli elementi: ma esse restano privilegio di una parte piccola del mondo scolastico e non portano alla educazione al patrimonio. Infatti sono iniziative che non si dispongono in un architettura curricolare, che si distribuiscono sul territorio nazionale a macchia di leopardo, che investono in misura insufficiente la scuola secondaria.
Indurre tutto il mondo della scuola ad assumere l'idea di patrimonio culturale come idea forte per costruire i percorsi formativi e indurre il mondo delle istituzioni museali a farne un principio guida allo scopo di cooperare col mondo scolastico ed agevolare e incoraggiare l'assunzione della prospettiva dell'educazione al patrimonio è una sfida che devono affrontare insieme coloro che elaborano i saperi e le loro didattiche e coloro che studiano i beni culturali. Il come vincere la sfida, con quali strumenti concettuali e con quali strategie è l'obiettivo della ricerca.
L'associazione "Clio '92" ha fatto dell'uso dei beni culturali un cardine delle sue proposte curricolari ed ha prodotto elaborazioni metodologiche e modelli di processi di insegnamento e di apprendimento su beni archeologici, beni artistici, beni museali e territoriali. Su tale base intende promuovere una serie di iniziative destinate a comporre un percorso di elaborazione che possa avere come sbocco importante la redazione delle tesi sulla didattica dei beni culturali e sull'educazione al patrimonio e l'organizzazione di un convegno interdisciplinare. A tale obiettivo ultimo intende arrivare a piccoli passi.
Il primo passo è il seminario La storia e gli altri saperi per l'educazione al patrimonio convocato per il 19 febbraio. La convinzione che porre basi, concettuali e linguistiche, sia prioritario e indispensabile per una buona ricerca operativa ci fa assegnare al seminario lo scopo di chiarire e verificare cosa ognuno intenda per "patrimonio culturale" e come vi si rapporti nella propria attività professionale. La conoscenza dello "stato dell'arte", delle convinzioni, delle consapevolezze e dei fraintendimenti ci sembra la condizione per dar vita ad una comunità di ricerca:
• consideriamo il seminario una prima occasione di incontro e di confronto su aspetti/problemi "di base", anche per condividere un quadro di riferimento concettuale, per concordare lessici e per costituire una comunità di ricercatori/insegnanti, che desiderano spendersi nell'ambito della didattica dei beni culturali;
• pensiamo che sia il primo passo, non dando nulla per scontato;consideriamo il seminario propedeutico ad un lavoro di ricerca, e operativo, sia in itinere (dopo la chiusura dell'incontro di Rimini) sia per stabilire un altro successivo appuntamento dedicato alle esperienze da costruire insieme;
• consideriamo la priorità che gli insegnanti possano riconoscere la valenza formativa del patrimonio culturale, indipendentemente dall'osservatorio e dalla competenza disciplinare;
• vorremmo che insegnanti e responsabili dei servizi educativi si possano incontrare per confrontarsi e capire se già esistono delle tangenze, quali sono e come si esplicano.

L'organizzazione del seminario
Il seminario è perciò deliberatamente impostato come apertura del dialogo: dopo due relazioni chiave, ci saranno gruppi di lavoro coordinati per discutere e portare contributi alla costruzione di una base concettuale che chiarisca e affermi alcuni punti nodali "dell'insegnare ed apprendere" (o "insegnare ad apprendere") con i beni culturali. L'avvincente della ricerca e del lavoro con i beni culturali è individuare e riconoscere l'apporto di ogni sapere, senza gerarchie o privilegi.
Il seminario è aperto a tutti coloro che lavorano con le discipline e a coloro che lavorano con i beni culturali (nel museo/sul territorio) e che hanno interesse ad un percorso di ricerca su come costruire curricula compositi ispirati all'educazione al patrimonio.

CLIO '92
Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
SCHEDA DI ISCRIZIONE AL CONVEGNO
La storia e gli altri saperi
per l'educazione al patrimonio culturale
CONFRONTI, PROPOSTE, RICERCA RIMINI, 19 FEBBRAIO 2005
Assemblea Nazionale Soci Clio'92
RIMINI, 20 FEBBRAIO 2005
COGNOME
NOME
INDIRIZZO
CITTA ___________________________ CAP
TEL. E-MAIL
In linea di massima intendo partecipare ai lavori sul seguente tema:
a Il patrimonio e il sitema formativo integrato
Prof.ssa Adriana Bortolotti
a Il patrimonio e i saperi del territorio
Prof. Mario Calidoni
g Il patrimonio e i saperi professionali degli insegnanti e degli operatori museali
Prof.ssa Angela Maria Donna
g Il patrimonio e il dialogo con le altre culture
Prof.ssa Silvia Mascheroni
Parteciperò / Non parteciperò (cancellare la parte che non interessa) ai lavori dell'Assemblea nazionale dei soci Clio'92 domenica 20 febbraio
La presente scheda, debitamente compilata, va inviata via e-mail all'indirizzo
segreteria@clio92.it
oppure via fax al numero
0415728802



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news