LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2004-05-14 - Roma
Conferenza stampa: Venezia, il MOSE partito senza VIA

Venerdì 14 maggio conferenza stampa di Italia Nostra e WWf
Ore 12 – via Nicolò Porpora 22, Roma

Venezia, il MOSE partito senza VIA.
Il ricorso al TAR di Italia Nostra e WWf

A pochi giorni dal verdetto sul ricorso presentato da Wwf e Italia Nostra le
associazioni ribadiscono il loro no al progetto MOSE ideato per contrastare il
problema delle acque alte a Venezia in una conferenza stampa a Roma, a via Nicolò Porpora 22, venerdì 14 alle ore 12.
Italia Nostra e il Wwf sono appoggiate nella loro battaglia da un ampio schieramento di associazioni culturali ambientaliste che condividono un tradizionale impegno contro i problemi che mettono a rischio la città e la laguna. Convinte che il MOSE
non risolva la questione delle acque alte a Venezia, Italia Nostra e WWf hanno
presentato negli anni diversi ricorsi per la sospensione dei lavori.
Con il ricorso al Tar del 2004 le associazioni segnalano, tra l’altro, l’assenza della Valutazione d’Impatto ambientale (VIA) prevista dalla legge per un progetto di tali dimensioni.
La delibera del 3 aprile 2003 del Comitatone chiude la procedura di VIA con un giudizio positivo rifacendosi illegittimamente alle precedenti delibere del Consiglio dei Ministri (e dello stesso Comitatone), le quali non facevano mai nessun riferimento esplicito a una Valutazione d’Impatto Ambientale positiva.
Inoltre, le Leggi speciali per Venezia impongono una valutazione preliminare
dell’avanzamento delle opere in tutta la laguna, valutazione che non risulta sia
stata fatta secondo la normativa.
Ancora una volta, Italia Nostra e WWf sottolineano come Venezia e la sua laguna
meritino ben altre soluzioni e insistono perché vengano realizzati interventi
facilmente attuabili, poco costosi, sperimentali e reversibili, quali per esempio la riduzione della portata idraulica alle bocche di porto e nei principali canali portuali, l’apertura delle valli da pesca e la ricostruzione e il riequilibrio morfologico.

Alla conferenza stampa saranno presenti, per Italia Nostra, il segretario generale Gaia Pallottino, il consigliere generale Gherardo Ortalli e l’architetto Cristiano Gasparetto , membro della Commissione per la Salvaguardia della Laguna di Venezia; per il WWf il responsabile del Veneto Paolo Perlasca e il segretario
aggiunto Gaetano Benedetto.


Gli uffici Stampa
Italia Nostra: Nanni Riccobono –0684406331
cell. 3286195061
WWf: Cristina Maceroni: 0684497377

Nanni Riccobono
Italia Nostra- Comunicazione
06 84406331- cell. 3286195061




news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news