LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2003-02-06 - Treviso
Convegno di Studi: Risorse culturali a Treviso. Ipotesi progettuali tra arte e territorio
Democratici di Sinistra di Treviso

RISORSE CULTURALI A TREVISO.
IPOTESI PROGETTUALI TRA ARTE E TERRITORIO


Convegno di Studi promosso dai Democratici di Sinistra di Treviso

Comunicato stampa N. 1

Treviso, 16 gennaio 2003




Alle realtà che stanno modificando il volto culturale di Treviso manca tuttora il sostegno di adeguate analisi sull’insieme del patrimonio artistico, architettonico e ambientale, e in particolare sulla situazione museale.


Da qui nasce l’idea dell’Unione Comunale di Treviso dei Democratici di Sinistra di questo convegno, che sulla tribuna dei relatori vede la partecipazione di docenti universitari, direttori di musei e di fondazioni, e responsabili di soprintendenze, individuati sulla base delle rispettive conoscenze di specificità locali e di esperienze operative maturate nei vari settori.


Nella fase preparatoria è emerso ben chiaro l’intento di acquisire strumenti utili alla elaborazione di un progetto di governo che si qualifichi per la fondatezza scientifica aggiornata, e che non trascuri le potenzialità economiche di un patrimonio culturale pubblico valorizzato anche dalla sinergia con i privati e le loro iniziative.





luxury-replica-watches.minterest.co
luxury replica watches



Nel convegno vengono esaminate le questioni relative al “museo contenitore” (ma per Treviso si deve parlare piuttosto di “sistema museale”) e quelle relative alla città come “museo diffuso”, con aperture a un dibattito valido su scala nazionale, poiché parlando della realtà trevigiana si toccano nella sostanza problemi che riguardano tutto il Paese.


I temi in programma vertono:
sulle risorse da promuovere portando in risalto il valore storico dei beni artistici presenti sul territorio;
sulla conduzione dei musei secondo il tracciato di precise politiche museali, in base alla premessa che il museo oggi non debba essere concepito solo come luogo di conservazione, ma sia anche luogo di effettiva ideazione, diffusione, promozione e attività didattica;
e sulle recenti scoperte archeologiche, con la conseguente valorizzazione dei siti e la collocazione dei reperti.
Inoltre, poiché Treviso è “città d'arte” già a partire dalla configurazione ambientale e paesaggistica dal centro storico alla periferia -con le sue architetture, le mura, le acque e il verde- è inevitabile entrare nel merito della salvaguardia di questi beni per il loro innegabile impatto sulla qualità della vita degli abitanti.
Altre riflessioni, stimolate dalla risonanza delle mostre di Casa dei Carraresi, si addentrano nella gestione del contemporaneo.


Un convegno di grande apertura, quindi, destinato non a un uditorio di specialisti, ma a tutti coloro che hanno a cuore lo sviluppo della città -dallo studente al docente, dall’intellettuale all’operatore economico, dal singolo cittadino all’amministratore locale- nella convinzione che solo così sia possibile stimolare l’interesse della cittadinanza per la vita pubblica, contrastando l’indifferenza verso le istituzioni.


Per il cittadino di Treviso è un’occasione di trarre argomenti per essere orgoglioso del patrimonio culturale della sua città e del suo territorio, perché è dalla conoscenza della nostra storia che nascono l’orgoglio e la volontà di difendere e far fiorire ciò che il passato ci ha lasciato in eredità, per farne a nostra volta eredi coloro che verranno.










Ai non trevigiani, potrà offrire un modello da sviluppare per analogia in ogni altra realtà urbana, anche attraverso un auspicabile dialogo con la nostra.


L’evento avrà un seguito con la pubblicazione degli atti, prenotabili al termine del convegno oppure tramite la segreteria dell’organizzazione (Euro 12, spese di spedizione incluse).


Il convegno si terrà a Treviso il 6 febbraio 2003, con inizio dei lavori alle ore 15.00, nella Chiesa di Santa Croce in Piazzetta dell’Università (ex complesso ospedaliero del San Leonardo) gentilmente concessa dalla Fondazione Cassamarca.
Si concluderà con un concerto per chitarra del Maestro Massimo Scattolin (si vedano allegate schede con programma del convegno e del concerto).
Partecipazione libera.


Sponsor dell’evento: GMV (Grafiche Marini Villorba), Favero Health Project, Legacoop Veneto, Consorzio Nazionale Servizi, Etlimarca Viaggi Treviso, con la partecipazione di ORIGAMI.




PROGRAMMA DEL CONVEGNO


Coordinatore: Daniele Lupo Jallà


15.00 Saluto di Giampaolo Sbarra
Segretario cittadino dei Democratici di Sinistra


15.10 Introduzione di Daniele Lupo Jallà,
Vicedirettore per i servizi museali della Città di
Torino e Membro della Giunta esecutiva di ICOM Italia
(International Council of Museums)


15.20 "Treviso. Risorse culturali dimenticate, trascurate, sprecate."
Lionello Puppi, Università di Venezia


15.40 "Oltre l'evento mostra. Riflessioni sulla gestione
del contemporaneo."
Caterina Limentani Virdis, Università di Padova


16.00 "Dallo scavo al museo: un ventennio di ricerche e
scavi archeologici nel centro storico di Treviso."
Elodia Bianchin, Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto


16.20 "Paesaggi residui tra città e periferia a Treviso.”
Giuseppe Rallo, Soprintendenza per i Beni
Architettonici e Paesaggistici del Veneto Orientale


16.40 Pausa caffè


17.00 "Funzioni e ruolo dei musei a Treviso alla luce del
più recente dibattito sulla museologia italiana."
Luca Baldin, Direttore della Fondazione
G. Mazzotti di Treviso e Membro della Giunta
esecutiva di Icom Italia


17.20 "Dalla delegittimazione delle istituzioni museali
alla Patrimonio S.p.a.: la devolution delle idee."
Giovanni C. F. Villa, Università di Bologna


17.40 Conclusioni di Daniele Lupo Jallà


In chiusura, concerto per chitarra del Maestro Massimo Scattolin


Convegno ideato e organizzato da Elsa Dezuanni, storico dell'arte








PROGRAMMA DEL CONCERTO


H. Villa-Lobos,
Preludio n° 1 -
Chíro n° 1


F. Tarrega,
Recuerdos de l'Alhambra,
Capricho Arabe


I. Albeniz,
Leyenda: Asturias


A. Piazzolla,
Verano Porteño


R. Dyens,
Tango en Skaï




Segreteria e informazioni
Via Campania, 5 · 31100 Treviso
tel. 340.8331529
fax 0422.433911
e-mail: risorse.culturali@katamail.com






news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news