LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2009-04-16 - Ferrara
Città Territorio Festival: Ferrara
http://www.cittaterritoriofestival.com/




Dopo il successo della prima edizione, torna a Ferrara il Città Territorio Festival
Le date di quest'anno sono 16-19 aprile. Il titolo scelto è "Gli spazi della comunità".

flyer 2009 in formato PDF
Il festival dovrebbe consentire una riflessione ampia sul tema della comunità e sui luoghi in cui essa si raccoglie e dai quali trae spunti di identità. La parola comunità evoca interpretazioni diverse, persino opposte, che vanno da quelle più orientate all'inclusione sociale a quelle, viceversa, destinate a marcare differenze ed esclusioni. Il Festival chiederà ad architetti e urbanisti, ma anche a sociologi, storici, economisti e filosofi una variegata gamma di letture.

La società contemporanea sembra sempre più orientata a privilegiare gli elementi individuali rispetto a quelli collettivi. Il fenomeno è verificabile in molti aspetti della vita pubblica, ma ha rilievi evidenti anche nella costruzione degli spazi e dei luoghi. La città contemporanea tende a dare maggior rilievo alla dimensione privata rispetto a quella comunitaria. Spesso quest'ultima è un elemento di risulta una volta definita la parte privata. Gli spazi pubblici si restringono. Alle piazze, che un tempo disegnavano il contenitore ideale per la vita collettiva, sono preferite altre forme, che soltanto parzialmente le sostituiscono. Ma, nonostante questa tendenza, che accomuna in modo ovviamente diverso la gran parte del mondo moderno, la "voglia di comunità" (per usare un'espressione di Zygmunt Bauman) non è affatto sfiorita, anzi riemerge continuamente, a volte diventa una richiesta perentoria e spesso trova attuazione in modi del tutto estemporanei, non prevedibili.

Il Festival ha l'ambizione di ragionare su tutto questo. La modalità comunicativa prevalente sarà quella del racconto. Sulla base dell'esperienza fornita dalla prima edizione si è valutato che l'esposizione di un caso concreto, supportato da immagini, sia la formula da privilegiare. Verrà sperimentato il racconto di una città, di una sua parte, di un paesaggio, di un'esperienza urbana, di un episodio di trasformazione o di salvaguardia. Il panorama comprende luoghi italiani e non italiani, città europee e non europee.

Si ragionerà poi sul tema della comunità dal punto di vista filosofico, politico, religioso, storico, sociologico, antropologico.

Fra le novità di quest'anno c'è la partecipazione più attiva di gruppi di studenti, ferraresi e non ferraresi, organizzati in laboratori. Sono studenti universitari e di scuole superiori che dall'autunno lavorano a progetti e ricerche le cui conclusioni, anche provvisorie, saranno oggetto di verifica con personalità esterne durante i giorni del festival.

Il programma è in via di definizione e verrà completato entro la fine di febbraio. Ma sono già previste personalità di grande rilievo, italiane e straniere, sia nel campo dell'architettura e dell'urbanistica, sia in altri campi.





news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news