LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

WWF: "RISCHIO ABUSIVISMO PER L'INCROCIO PERICOLOSO TRA SANATORIA PAESAGGISTICA E CONDONO"
2005-05-31
WWF

ABUSIVISMO E CONDONO EDILIZIO



Con una circolare interpretativa il Ministero delle Infrastrutture sta tentando di scavalcare le "barriere" anti-abusi edilizi incrociando pericolosamente due norme, la sanatoria paesaggistica contenuta nella Legge delega sull'ambiente e la Legge sul condono edilizio. Risultato: l'estensione dei termini del condono anche alle aree vincolate, un passaggio che il WWF considera illegittimo.

"La Legge del condono edilizio, infatti, ha escluso la possibilita’ di sanare gli abusi edilizi nelle aree vincolate. Non capiamo come una circolare possa modificare quanto prescritto dalla legge che, in merito all'insanabilità degli abusi in area vincolata, questa volta parla chiaro - ha dichiarato Gaetano Benedetto, segretario aggiunto del WW Italia - Non capiamo come la stessa circolare, dopo la sentenza della corte Costituzionale sul condono, possa poi intervenire su una competenza che è stata ritenuta delle Regioni, nella forma "concorrente" con lo Stato. L'ultimo atto del Ministro Lunardi dimostrerebbe che, al di là di quanto scritto nella legge e di quanto correttamente si dovrebbe interpretare, la fantasia giuridica tenta di entrare anche nei più piccoli spiragli per portare vantaggio agli interessi privati contro quelli pubblici".

Il presupposto della circolare, spiega il WWF, potrebbe essere costituito dal fatto che alcuni sostengono che se si ottiene la sanatoria paesaggistica, che è possibile richiedere in aree vincolate, questa possa costituire il presupposto per un condono edilizio. Il WWF, pur criticando duramente la sanatoria paesaggistica, ha sostenuto che questa in alcun modo costituiva un condono edilizio poichè si limitava ad uno degli aspetti autorizzativi necessari ad una costruzione in area vincolata.
Insomma, ottenuta la sanatoria paesaggistica, non c'è più la possibilità di procedere penalmente contro la persona che ha realizzato l'abuso, ma questo rimane comunque abusivo (non avendo avuto l'autorizzazione amministrativa del comune) e quindi abbattibile.

"La speranza è che il Governo voglia dimostrare che non sempre si ha ragione a voler pensar male e smentisca le voci circolate in questi giorni - ha concluso Benedetto - la speranza è che il Ministero dell'Ambiente e quello dei beni culturali, che giustamente si erano adoperati per escludere il condono dalle aree vincolate, non si faccia ora scavalcare o smentire dal Ministero delle Infrastrutture che, peraltro, non è direttamente competente visto che la questione dovrebbe ora appartenere al Ministero dell'Economia".

Roma, 30 maggio 2005 - Ufficio stampa WWF Italia – tel. 06-84497377 - 266



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news