LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Giancarlo D'Anna scrive:

LISIPPO: E’ GIUNTO IL MOMENTO DI CHIUDERE LA PARTITA
Dopo un anno in cui, l’ attenzione dei media nazionali e internazionali sulla statua di bronzo, ripescata nel 1964 da un peschereccio fanese, attribuita scultore di Alessandro Magno: Lisippo, è stata forte ed intensa, sembra, purtroppo, calato il silenzio, l’attenzione e la voglia di rivendicare quanto spetta allo Stato Italiano, alla Regione Marche, alla città di Fano.

Eppure le condizioni per chiudere la partita c’erano e ci sono tutte:
il processo- che riprenderà ad ottobre-a Roma a Marion True, ex curatrice del getty Museum di Malibu per esportazione illecita di opere d’arte, ha fortemente indebolito la forza e la credibilità della Fondazione californiana attuale “ proprietaria” della statua dell’Atleta di Fano.
Le dimissioni a raffica di personaggi di punta della stessa Fondazione, coinvolti in scandali di diversa natura, ha ulteriormente ridimensionato il prestigio Museo di Malibu, rendendo l’istituzione ancora più vulnerabile.62-193 Braindumps
Gli articoli del Los Angeles Times, che si è spinto fino a Fano nelle sue inchieste, le denunce di Le Monde, la curiosità sollevata dal Corriere della Sera sulla misteriosa statua, gli accordi dell’allora Ministro Buttiglione con il Metropolitan Museum di New York per la restituzione da parte degli americani dei beni contestati in cambio di prestiti di altre opere d’arte italiane.
Gli incontri di Buttiglione con la Fondazione Getty per estendere quell’accordo, dopo un successivo contatto da parte del nuovo Governo Prodi, sembrano vivere un momento di pericoloso silenzio. 62-193

Eppure prima dell’estate si rimandava a settembre una decisione “definitiva”.
A tutt’oggi nessuna novità, nonostante la mozione votata all’unanimità dal Consiglio Regionale che proposi prima dell’estate; malgrado l’incontro a Roma da parte di una delegazione di Consiglieri Regionali delle Marche e Parlamentari con l’addetto culturale dell’Ambasciata Americana, incontro al quale tra l’altro era presente l’On. Renzo Lusetti, il quale, sulla scia della forte campagna giornalistica seguita alla “scoperta” del bronzo, allora relegato in un magazzino, presentò un’interrogazione, all’allora Ministro Buttiglione , per il rientro immediato in Italia della statua del Lisippo.
Senza dimenticare che, in passato l’Archeoclub Fanese raccolse migliaia di firme a favore della restituzione del capolavoro.
A Renzo Lusetti in primis, e a tutti gli altri esponenti politici e istituzionali della Regione Marche, della Provincia di Pesaro Urbino e del Comune di Fano, chiediamo un’ulteriore e più significativo e decisivo impegno per fare pressione sul Ministro Rutelli e sulla Fondazione Getty per chiudere definitivamente quella che un prestigioso quotidiano internazionale ha definito una battaglia morale: la restituzione all’Italia, aggiungiamo noi a Fano, della statua del Lisippo.
Noi non molliamo, forti della convinzione che il Lisippo ci appartiene.
Giancarlo D’Anna
Consigliere Regionale




news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news