LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

UDINE - Gioiello palladiano a rischio abbandono
Maurizio Cescon
Messaggero Veneto Udine, gioved 25 ottobre 2012

E' forse il pezzo pi pregiato in assoluto della collezione di immobili (patrimonio complessivo di oltre 300 milioni di euro) che Bankidtalia vuole vendere. A testimonianza del valore elevatissimo (per alcuni quasi inestimabile) di palazzo Antonini, unico esempio di edificio palladiano fuori dal Veneto, c' la bella foto della residenza di via Gemona che campeggia sulla home page del sito Internet di Colliers ed Exitone, l'advisor, raggruppamento temporaneo di imprese, incaricato dalla Banca d'Italia di piazzare gli stabili. Il portafoglio comprende ex filiali e alcune pertinenze a uso residenziale distribuite su tutto il territorio nazionale. A Udine, oltre a palazzo Antonini (7 mila metri quadrati, compreso il grande parco con alberi secolari e piante rarissime), sono sul mercato le cosiddette casette dei poveri di via Portanuova, per le quali gi stato fissato un prezzo a base d'asta di circa 4 milioni di euro, e una palazzina di via Cairoli, dove si trovavano gli appartamenti in uso ai dipendenti di Bankidtalia che lavoravano a Udine. Tra gli asset di Colliers ed Exitone figurano alcuni immobili di pregio ubicati nelle principali citt italiane. La gara prevede un contratto di tre anni, prorogabile di altri due, durante i quali i venditori avranno il compito di promuovere il patrimonio. Nell'operazione sar coinvolto un comitato internazionale composto, tra gli altri, da investitori a Londra, Parigi, Madrid, Amsterdam e Francoforte. Insomma un affare che potrebbe avere riflessi fuori dai confini italiani, ma che per ora non si sblocca. Infatti proprio la tempistica il nodo fondamentale. Se per le casette di via Portanuova stato gi fissato un prezzo e in contemporanea avviate le procedure per l'asta, per palazzo Antonini tutto tace. La situazione, a quasi 3 anni dalla chiusura della sede udinese di Bankitalia, preoccupa chi ha a cuore le sorti del gioiello palla-diano. Italia Nostra da tempo in prima linea nel sollecitare una rapida cessione del bene. Altrimenti rischiamo il degrado di uno degli edifici pi prestigiosi di Udine, ribadisce Diana Barillari. Eppure non sar per niente facile trovare un compratore. La Regione? Il costo, pari a decine di milioni di euro, non per le tasche di un qualsiasi ente pubblico, in tempi nei quali il presidente Tondo deve fare i conti con i severissimi tagli del governo Monti. La Provincia, che addirittura potrebbe essere cancellata dalla geografia della politica, fuorigioco. Per il Comune sarebbe una spesa insostenibile. E allora? Ci sarebbe la strada di una una joint-venture pubblico-privato. Se ne parlato, nel recente passato, ma chi dovrebbe farne parte? Se la Regione si chiama fuori, anche fondazioni, banche, grandi industrie presenti sul territorio avrebbero le loro difficolt a organizzare una cordata capace di mettere uno sull'altro i milioni necessari. Restano i privati, come ha suggerito a suo tempo, presentando una proposta di legge regionale, il consigliere del Gruppo misto Roberto Asquini. Meglio se gli edifici storici di pregio vengono gestiti e acquistati da privati, cos da evitare spreco di denaro pubblico, dice Asquini. Certo che per palazzo Antonini bisognerebbe trovare un acquirente comunque all'altezza. E' la preoccupazione di palazzo D'Aronco che teme che l'opera palladiana, piena zeppa di saloni con quadri, affreschi e libri, possa finire in mani poco sensibili alle bellezze artistiche. E allora quale destino toccher all'edificio ex Bankitalia? Ci metteranno gli occhi un emiro, un magnate russo del petrolio, un fondo di investimento americano o britannico? Supposizioni, almeno finch non sar fissato il prezzo a base d'asta. Gi nel 1899 fu salvato una prima volta dal degrado dall'udinese Bonaldo Stringher, primo presidente della Banca d'Italia, adesso magari la storia si ripeter. Udine ne avrebbe tutto da guadagnare.



news

21-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news