LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Addio Cicerone: il quadro te lo spiega lIphone
Philippe Daverio
Avvenire 30/9/2012

Tutto inizia ovviamente dall'archetipo per eccellenza: il cicerone classico, quello che arrotondava lo stipendio da custode museale percependo piccole mance dal visitatori ai quali spiegava l'importanza delle opere appese alle pareti. Ed nella complessa figura di quest'utilissimo protagonista, ormai scomparso per motivi sindacali, che si annidano le contraddizioni successive dei "servizi aggiuntivi", come li definiva la legge Ronchey e il successivo codice Urbani. Se il cicerone era attratto solo dalla mancia raccontava ci che era necessario per ottenerla, il minimo indispensabile, o ci che serviva a carpire la simpatia del visitatore, ci che rendeva la questione ironica o misteriosa. Se invece era egli morso dalla passione per la storia delle arti, poteva trasmettere talvolta utilissime informazioni e altre volte trasformare la visita in un autentico supplizio retorico. Comunque sia, i servizi aggiuntivi hanno fatto fare un salto qualitativo all'umanit. Da un lato sorto il mestiere delle guide museali, ragazze e ragazzi, anche signore e signori, laureati nelle varie discipline dove l'Universit italiana offre futuri professionali attraenti, che si dedicavano a spiegare a gruppi di visitatori ci che stavano vedendo e talvolta addirittura guardando. La qualit della comunicazione era una combinazione fra i testi, preparati dai loro allenatori e coordinatori, e la loro stessa abilit nel restituirli. Pregio: parlare a tanti consente di lasciare ai partecipanti una sensazione sociale della visita; difetto: parlare a voce alta rende la presenza assai ingombrante per chi al gruppo non partecipa e avrebbe la voglia di guardare in santa pace. Il successo di questi interventi legato in gran parte alla forte quantit di mostre che organizzatori, assessori, editori e promotori inventano per campare e far campare. La terza fase inizia con la modernizzazione delle macchinette dette "audioguide" che si affittano all'inizio del percorso e diventano un piccolo vate sonoro collocato del padiglione dell'orecchio. Tutto dipende ovviamente da chi sta seduto nell'auricolare e parla. Certo la parte folkloristica e dialettale del cicerone stata superata, ma per il resto il ventaglio delle declinazioni stilistiche quello di ieri: si va dalla lezione ben impartita e ben recitata allo spadellamento delle pi nozionistiche fra le ovviet. Dipende da chi ha vinto la gara d'appalto, e se la gara stata vinta al massimo ribasso, vedete un po' voi. Comunque l'utente, che ha pagato, tende a consumare tutto ci che ha erogato e quindi segue la lezione con attenzione dall'inizio alla fine. E una vittima consenziente della comunicazione. Per fortuna stiamo entrando nella quarta fase del sistema dei servizi aggiuntivi, quella interattiva. Non una rivoluzione da poco. La generazione iPad, iPhone ecc. ecc. offrir in futuro un rapporto interattivo al visitatore, il quale potr scegliere di interrogare l'elettronica come interrogava una volta il cicerone intelligente. Ben meglio ancora, l'apparecchio, se puntato sull'opera che si decide di guardare, si metter in moto automaticamente aprendo un vaso di Pandora di informazioni. Il che richieder ovviamente due passi evolutivi conseguenti: una maggiore consapevolezza dell'utente, cosa che appare possibile visto l'acculturamento suo in corso, e una flessibilit estremamente sofisticata dei testi e dei contenuti, il che dipender dalla crescita qualitativa di chi vi pone i contenuti. Cosa non affatto evidente e automatica. E forse sar necessario rivedere i criteri delle gare d'appalto, scommessa questa realmente difficile nell'Italia d'oggi, dove le microlobby del sistema museale sembrano non scalzabili.



news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news