LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Apre la Galleria Pantaleone
LA SICILIA Venerd 14 Settembre 2012


Opere d'arte contemporanea nei saloni dello storico Palazzo Di Napoli



E' previsto sul finire del mese di ottobre un nuovo spazio culturale in una parte del piano nobile di Palazzo di Napoli, ai Quattro Canti. A ristrutturazione ultimata la dimora ospiter la Galleria d'Arte Contemporanea "Francesco Pantaleone" e una biblioteca che conta tremila volumi legati prevalentemente all'arte e alla Sicilia. La Galleria proporr mostre di noti artisti di fama internazionale e di giovani siciliani attenti al valore della ricerca.
Un palazzo carico di storia quello dei di Napoli, che vide la luce sul finire del Cinquecento per essere adibito a sede della Tavola Regia, il Banco del Regno. L'edificio venne innalzato in uno dei Quattro Canti del "Teatro del Sole", punto strategico della citt. Nelle nicchie le statue che rappresentano l'Autunno, opera di Nunzio La Mattina; al centro Filippo IV realizzato da Carlo D'Aprile; in alto S. Oliva.
Nel 1617 l'immobile venne acquistato dalla famiglia Polizzi, marchesi di Sorrentino, che lo abbellirono per farne la loro residenza. Ha l'ordinamento caratteristico delle dimore del periodo barocco. Nel corpo basso si trovano le botteghe e un mezzanino destinato ad abitazione della servit, oltre ad alcune stanze per il personale addetto all'amministrazione dei feudi del marchese.
Spicca per dimensioni e ricchezza decorativa il piano nobile, tutto balconi a "petto d'oca" sporgenti su mensoloni in pietra. Il secondo piano veniva adibito per i figli cadetti e gli ospiti.
Sul finire del Settecento, morto Francesco Polizzi di Napoli, la propriet venne ereditata da Antonio di Napoli, maestro razionale, che la lasci in eredit al nipote Carlo Maria di Napoli, principe di Resuttano. La famiglia possedeva anche una villa nei pressi di corso Calatafimi, che venne edificata con l'utilizzazione dei resti della Torre Alfaina.
Nel palazzo di corso Vittorio Emanuele la famiglia di Napoli per un periodo di tempo ospit il poeta Giovanni Meli, che proprio l mor il 22 dicembre 1815.
V. P.


14/09/2012



news

16-03-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 marzo 2019

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

Archivio news