LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roghi e chiusure, che brutta estate per il patrimonio. Serve un nuovo polo per il "pattriottismo culturale"
Giuseppe Farese
Il Futurista Quotidiano, mercoledì 9 settembre 2012

L'apertura al confronto ideale e Io sprone a mettere in moto un nuovo fermento ideale e contenutistico mostrato dalla redazione de "il futurista", mi ha consentito di lanciare nei mesi scorsi, dalle colonne del quotidiano, l'idea di un nuovo patriottismo della cultura. In vista della nascita di un nuovo polo riformatore e liberale, che sembra pronto a vedere la luce nell'area che fu del terzo polo, ritenevo doveroso che una forza che si richiamava ai valori repubblicani si facesse promotrice di un rinnovato orgoglio della nostra cultura e del nostro paesaggio. Difendendo e promuovendo l'immenso patrimonio artistico, storico e paesaggistico della Nazione, richiamandosi in tal modo all'articolo 9 della nostra Carta costituzionale. Nell'editoriale pubblicato sul futurista quotidiano del 10 luglio 2012 (All'Italia serve un patriottismo culturale), sottolineavo l'importanza della riscoperta del patrimonio culturale da parte dei cittadini anche in funzione di un recupero delle radici identitarie della Nazione. Senza dimenticare le opportunità in termini di sviluppo economico che sarebbero derivate dal rilancio dei beni culturali e paesaggistici. L'estate appena trascorsa ha mostrato ancora una volta quanto sia necessario risvegliare tra i cittadini la coscienza della cultura e del paesaggio. Le cronache estive hanno raccontato, tristemente, di intere distese di boschi e riserve naturali distrutte da incendi che, nella maggior parte dei casi, risultano di matrice dolosa e rispondono ad un'oscura regia tesa a rendere edificabili tante aree naturali. Un paesaggio che ogni anno vede restringere la sua estensione subendo stupri e brutture di ogni tipo a causa di una devastazione feroce e insensata. Lo ha meritevolmente ricordato Ernesto Galli della Loggia in un bell'editoriale (II paesaggio preso a schiaffi) apparso sul Corriere della Sera del 27 di agosto scorso. Non solo il paesaggio però è stato vittima di devastazioni, anche la cultura ha dovuto subire lo smacco e la mortificazione per la triste vicenda che ha colpito a Napoli l'Istituto italiano di studi filosofici, ideato e presieduto da Gerardo Marotta. L'istituzione culturale, che ha fatto di Napoli la capitale europea della filosofia ricevendo svariati riconoscimenti internazionali, rischia di dover chiudere i battenti unitamente alla sua biblioteca, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco. La mancanza d fondi e la conseguente diffi coltà a portare avanti le attività culturali sono culminate nello sfratto per morosità dai locali di Palazzo Serra di Cassano a Napoli, sede storica dell'Istituto (foto in basso). Il capoluogo partenopeo rischia così di perdere un importante baluardo culturale e civile. Di fronte a tali scempi c'è bisogno di risvegliare nei cittadini l'orgoglio delle proprie radici in un rinnovato civismo culturale e ambientale. È la sfida che un polo riformatore e repubblicano deve raccogliere se vuole restituire dignità e sviluppo al Paese.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news