LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PUGLIA - Il dirigente straordinario: Bari citt di grande vivacit culturale
CARLO FUORTES
DOMENICA, 12 AGOSTO 2012 LA REPUBBLICA - Bari

Fuortes: La selezione porta la qualit prima non era cos


UN'ULTERIORE conferma dello straordinario interesse che riesce a suscitare il Teatro Petruzzelli, simbolo insostituibile della cultura e della bellezza della citt di Bari e, insieme, della Puglia.
Credo che questa data, senza esagerazioni, apra una nuova stagione nella vita futura della Fondazione Petruzzelli. Futuro che deve essere in linea con il grande passato del Teatro, contraddistinto da una qualit artistica di valenza nazionale e internazionale, ma che deve anche rispettare in modo rigoroso l'equilibrio economico e finanziario e la trasparenza delle scelte organizzative. Scelte che, sembra pleonastico dirlo, si devono attenere alle leggi e alle regole che vincolano il funzionamento delle 14 Fondazioni liriche riconosciute dallo Stato. Perch dico che questa data segna una nuova fase? Pu apparire assurdo, ma in questi anni la Fondazione Petruzzelli non ha mai effettuato un'audizione pubblica per la scelta dei musicisti dell'orchestra, cos come previsto dalle leggi in materia e dal contratto nazionale di lavoro vigente.
Le convocazioni dei musicisti venivano effettuate, senza un criterio oggettivo, sulla base delle scelte arbitrarie del segretario artistico della Fondazione. Questo d'ora in poi non accadr pi nel rispetto della legge, del contratto di lavoro, della dignit dei musicisti che hanno fatto parte dell'orchestra e di quelli che non ne facevano parte. Per non ripetere queste scelte personalistiche, nelle more dell'espletamento del concorso pubblico, per la prossima produzione del Don Giovanni sono stato costretto ad attribuire per sorteggio le parti secondarie dell'orchestra tra i musicisti che hanno suonato fino ad oggi nel Teatro. Devo ricordare che la Fondazione Petruzzelli, cos come le altre fondazioni liriche,
vive del finanziamento pubblico dello Stato e degli Enti locali. Circa l'80% del budget annuale coperto da contributi pubblici, finanziati dalle tasse che paghiamo tutti noi. Non un'associazione privata che pu scegliere a piacimento chi far suonare nell'orchestra e chi no, senza un concorso pubblico che garantisca qualit, imparzialit e parit di diritti e di trattamento per tutti i musicisti.
Ho imparato, in questi sei mesi di lavoro da Commissario straordinario, quanto il Teatro sia nel cuore dei cittadini baresi e tutta la collettivit pugliese si riconosca nel simbolo del Petruzzelli. Posso dire, per esperienza personale, che un valore non facilmente riscontrabile in altre istituzioni culturali e musicali del nostro Paese. un valore che va rispettato e salvaguardato. Bari una citt di grande vivacit culturale. I baresi e gli abitanti della Puglia partecipano attivamente alla vita del teatro e questo fa s che sia un valore condiviso. Per, come tutti i simboli, esso pu ribaltarsi in negativo evidenziando errori e limiti della societ nella quale opera. Pu diventare
lo specchio lucido di una collettivit che rischia di perdere il giusto orientamento.
Ma ho gi verificato che la collettivit barese e pugliese ha gli anticorpi per superare gli ostacoli e gli steccati che negli
ultimi tempi si sono creati attorno e dentro al Teatro. Attorno al progetto di risanamento e di sviluppo 2012 - 2014 che sto portando avanti ho registrato, al di l delle appartenenze politiche, la concreta disponibilit
di tutti i soci fondatori: il Ministero dei Beni Culturali, la Regione Puglia, il Comune di Bari e la Provincia di Bari. Il Teatro Petruzzelli ha un grande futuro. Che si deve basare su un progetto culturale forte e chiaro. Solo cos pu essere condiviso. La qualit il primo elemento imprescindibile. Gli spettatori, cio tutti noi, sono perfettamente in grado di riconoscerla e apprezzarla.
Il secondo elemento la buona gestione. Rispetto delle regole, trasparenza e bilanci in pareggio. fondamentale, quando si amministrano soldi pubblici. Il terzo l'apertura al nuovo, alle generazioni pi giovani, ai nuovi linguaggi. I luoghi di spettacolo non devono essere santuari cristallizzati in liturgie codificate. Devono interpretare la cultura contemporanea ed essere in comunicazione con il mondo nel quale viviamo. Il lavoro che la Fondazione sta portando avanti, con il contributo di tutti, vuole raggiungere questo obiettivo e gettare solide basi per lo sviluppo futuro del Teatro.
commissario straordinario Fondazione Petruzzelli



news

23-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news