LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PUGLIA - Cos una scuola di restauro pu salvare la Valle dItria
MARIO DESIATI
SABATO, 11 AGOSTO 2012 La repubblica Bari



la provocazione dello scrittore Mario Desiati, spaventato dagli scempi architettonici che stanno rovinando un paesaggio unico: Pi che un sindaco ci vorrebbe un direttore artistico


La Valle dItria si incendia con le luci dei fuochi e si popola nei suoi anfratti pi fascinosi. E anche se notte la vivi per quel che , un cuore di vigneti, uliveti e masserie bianche. Migliaia di pugliesi e turisti arrivano nella valle dei trulli per ammirare i fuochi e sentire la potenza che sprigiona il sottosuolo, in questi casi che ho pensato che per certi luoghi ci vorrebbe pi un direttore artistico che un sindaco.
La fila della auto attraversa Martina Franca e raggiunge via Taranto, componendo un unico serpentone luminoso che intasa la Statale, e qui tirerei
fuori la seconda diapositiva. Sulla sinistra per chi guida in direzione di Martina Franca, poco dopo la frazione di San Paolo, potrete notare dei cumuli di pietra, delle
casedde
sventrate, dei trulli diroccati. Le campagne di Martina, Alberobello, Cisternino, Locorotondo sono popolate di ruderi, di neviere abbandonate, di trulli che ingrigiscono (perch i trulli quando diventano invecchiano sono come gli uomini prendono il colore grigio della pietra).
Cari Amministratori pugliesi, Senatori, Deputati, Governatore e cari Sindaci della Valle dItria. Avrei dovuto iniziare il pezzo con le regole del bon ton epistolare, ma non potevo condividere i sentimenti della quiete felice e dellindignazione dalle due diapositive, di cui sopra. Vi scrivo da profano innamorato.
La Valle dItria, uno dei luoghi pi evocativi della nostra terra suddivisa con poca assennatezza in ben tre province, corre il rischio di perdere lanima. Chi acquista complessi di
trulli, masserie, neviere, specchie, o chi semplicemente gi proprietario, a chi si rivolge quando si tratta di restaurarlo o
renderlo abitabile?
Esistono diverse maestranze, eccellenti artigiani, esistono le imprese specializzate, ma
perch non avere tra le nostre pietre, anche una vera scuola di trullari? E per trullari si intendono maestri della pietra sotto
legida di architetti e ingegneri che possano muoversi seguendo unidea che rispetti la bellezza e la storia delle nostre
campagne. Perch dietro quegli edifici misteriosi disseminati tra le nostre contrade c storia, arte, studio e scienza.
Il modello potrebbe essere listituto storico di Firenze, lOpificio delle Pietre Dure, la scuola del restauro che sforna i migliori professionisti italiani del settore e che permette unalta qualificazione nel campo di cui sopra.
Certo parliamo di una scuola fondata oltre cinque secoli fa, ma un luogo come la Valle dItria in cui sono presenti tali tipi di costruzione (su cui ancora c un dibattito aperto riguardo lorigine) che non sono presenti in nessuna altra parte del mondo, meriterebbe talenti che possano riprogettare un complesso di trulli, ricostruire da poche pietre, ripensare e creare un sistema in cui labbattimento sia sempre un passo sconveniente.
Un istituto in cui coinvolgere i nostri migliori architetti, geologi, e ingegneri (e i rispettivi Ordini professionali), ovviamente il nostro Politecnico, e da cui sfornare quella classe di professionisti che possa lavorare con unidea in armonia con il paesaggio.
In Puglia ci sono segnali incoraggianti, in itinere addirittura un festival dellarchitettura, c una folta e specializzata letteratura. Per esempio la rivista Umanesimo della Pietra ogni anno pubblica gli studi dei nostri migliori storici su contrade dimenticate, complessi di trulli poco conosciuti, vie romane nascoste nei boschi, pozzi, lamie, foggie, casedde, iazzi e mille altre fotografie di un mondo che diamo per scontato, ma la cui stessa terminologia un vocabolario di misteri. Una scuola di maestri della pietra, avrebbe bisogno di un luogo da cui cominciare e unidea di bello da propugnare, perch non pensarci?



news

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

26-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

Archivio news