LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Gonfienti etrusca, rebus finanziamenti
LAURA MONTANARI
GIOVED, 09 AGOSTO 2012 LA REPUBBLICA - Firenze



I 300mila euro della Regione non possono essere dati ai privati


LA PRATO etrusca dorme sotto i ciuffi d'erba secca a Gonfienti. E rischia di essere un sonno pesante per la grande area archeologica su cui sorger l'interporto. I soldi che dovevano arrivare dalla Regione, circa 300 mila euro per ora restano nel quaderno dei sogni. Il motivo lo spiegano i funzionari degli uffici dell'assessore Cristina Scaletti, la Regione non pu finanziare scavi su un terreno privato.

Ecco cosa zavorra nel cassetto il finanziamento. Da mesi chiediamo alla Provincia di Prato e al Comune di trovare una soluzione con la propriet dall'area, cio un gruppo di imprenditori spiegano dalla settore Cultura. Alcuni suggeriscono un comodato d'uso, altri invece un accordo di programma con il ministero e gli altri enti interessati per dare in questo modo alla Toscana la possibilit di sboccare il finanziamento. Perch, su una cosa, non c' incertezza: la Regione, come ha sottolineato il presidente Enrico Rossi, ha presente il valore di Gonfienti e tiene molto a questo progetto di recupero e scavo.

Dunque tutto risolto? Per niente. L'ostacolo mettere tutti i soggetti intorno a un tavolo e farli dialogare. Gonfienti un'occasione storica, ma anche una possibilit per richiamare un turismo culturale. Sono assolutamente convinto che la Regione sia il soggetto decisivo senza il quale l'operazione non pu andare avanti spiega lo scrittore Edoardo Nesi, assessore alla cultura e allo sviluppo economico della Provincia di Prato, uno che nell'importanza di quegli scavi archeologici che andranno a scoprire il tesoro etrusco di Prato, ha creduto fin dal primo momento. Gonfienti secondo gli studiosi era la gemella di Marzabotto (al di l dell'Appennino), era una citt vasta che ha avuto una vita breve, di appena due secoli e alla fine del V a. C. stata abbandonata per ragioni tutte ancora da indagare e oggetto di ricerche storiche.

Edoardo Nesi spiega che bisogner trovare quanto prima la strada per andare avanti. S, ma la Regione dice che non pu finanziare uno scavo sui terreni di un privato, non lo pu fare per legge e nel caso specifico il terreno del consorzio di costruttori dell'Interporto: Lo so, ma la Provincia di Prato ha aggirato l'ostacolo facendo un accordo con la Fondazione Cariprato per una cifra intorno ai 200 mila euro. La Fondazione con il suo gruppo dirigente stata decisiva. L'accordo una specie di dribbling alla legge: E' tutto regolare abbiamo soltanto trovato il modo di aggirare l'ostacolo. - riprende l'autore delle Nostre vite senza ieri e di Fughe da fermo La Fondazione pu finanziare scavi sui terreni privati per questo ha stanziato quei 200 mila euro, noi come Provincia andremo incontro alla Fondazione intervenendo su restauri o lavori di comune interesse e che riguardano il settore pubblico. Insomma quello che voglio dire che si pu fare con un po' di buona volont.

Questo genere di ostacoli si possono superare. Insomma Nesi convinto che, malgrado qualche nodo burocratico e malgrado in questo progetto il Comune di Prato ci abbia lasciato soli, l'operazione Gonfienti andr avanti: Si tratta non solo di trovare quello che c' sotto l'erba, ma anche di mettere in sicurezza le tante cose che sono gi state scoperte. Mentre si cerca una strada per risolvere il rebus dei finanziamenti, bisogner anche accelerare su quei 200 mila euro gi a disposizione, ma che ancora non sono riusciti ad aprire il cantiere per recuperare i resti della cittadella che si trova tra Campi Bisenzio e Prato.



news

23-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news