LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO - Dal più antico al più alto i mille monumenti verdi che ora sono intoccabili
GIULIANA DE VIVO
La Repubblica 11/07/2012, pagina 7 sezione MILANO




QUELLO che più si avvicina al cielo è un platano alto cinquanta metri in via Soriani a Motta Visconti. Il più robusto, invece, è un cedro libanese, il cui tronco ha una circonferenza di sei metri e ottanta: si trova in un giardino privato in via Taverna a Cernusco sul Naviglio. E se il più antico albero monumentale in città è la quercia rossa di piazza XXIV Maggio (datata 1895, ma piantata nella piazza di cui è divenuta il simbolo proprio il 24 maggio del 1924, in onore dei caduti nella prima guerra mondiale), di storia da raccontare ne ha certamente di più il gelso bianco di via Brera a Nerviano. Che resiste da ben cinque secoli, da quel lontano 1512 in cui re Luigi XII fu cacciato dal ducato di Milano e al suo posto s u b e n t r ò M a s s i m i l i a n o Sforza. Gli alberi di interesse monumentale nella provincia di Milano sono 1017, di cui 498 nel capoluogo. Censiti dal comitato scientifico dell'assessorato provinciale alla Pianificazione del territorio, che ha proseguito il lavoro iniziato dalla precedente giunta. E ora ufficialmente intoccabili, perché inseriti nel Piano territoriale di coordinamento in vigore da oggi, che ne sancisce la tutela per il loro valore paesaggistico. «Proteggendo questi esemplari - spiega l'assessore alla Pianificazione del territorio, Fabio Altitonante preserviamo anche l'ambiente in cui sono inseriti, come nel caso di piazzale Libia o di piazzale Bacone». Il nuovo Ptcp prevede 162 chilometri quadrati di "ambiti agricoli strategici" che si aggiungono ai 765 dei parchi regionali. Ma la novità, per quanto riguarda gli alberi, è che i cittadini potranno contribuire in modo interattivo all'elenco di quelli di interesse monumentale, segnalandone (all'indirizzo mail p.paesistica@provincia.milano.it) di nuovi. L'iniziativa, però, non lascia tutti soddisfatti: «Idea simpatica e lodevole - commenta Edgar Meyer, presidente dell'associazione "Gaia animali & ambiente - ma bisognerà vedere quante di queste piante individuate dai cittadini verranno poi davvero considerate di interesse monumentale e quindi degne di tutela». Brucia ancora, tra le organizzazioni ambientaliste, la ferita per le centinaia di pioppi cipressini del parco di Trenzanesio nella storica residenza Invernizzi, abbattuti il mese scorso per allargare la statale Rivoltana: un'opera complementare alla Brebemi. Ed è recente anche la delusione per l'approvazione in consiglio provinciale dello "stralcio" per 100mila metri quadrati di Parco sud la cui destinazione originaria a terreno agricolo è stata modificata nonostante le accese proteste dei sindaci. Contraddizioni, nell'elenco stilato fino ad oggi, ce ne sono.

Manca, ad esempio, uno degli alberi cui i milanesi sono da sempre affezionati: la Paulonia di Brera, all'incrocio tra via San Carpoforo e via Formentini. Per difenderla, solo un mese fa, residenti e commercianti della zona hanno raccolto firme contro l'approvazione, da parte della Commissione al paesaggio del Comune e della Sovrintendenza ai beni architettonici, di un progetto che prevedeva al suo posto la costruzione di un edificio di quattro piani. Così come, nella lista degli alberi da proteggere, ne compaiono alcuni che non esistono più. Come il faggio rosso alto venti metri in via Algarotti: morto, nonostante i buoni propositi prima e durante i lavori, a causa del cantiere del Pirellone bis. O il noce tra via Confalonierie vicolo de Castilla, buttato giù nel 2007 assieme alla Stecca degli artigiani per fare posto ad un altro edificio. Che per ironia della sorte sarà un grattacielo coperto di alberi: un bosco sì, ma verticale.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news