LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - San Pietroburgo a Torino con i gioielli dellErmitage
MARINA PAGLIERI
VENERD, 06 LUGLIO 2012 LA REPUBBLICA - Torino




Da marzo a Palazzo Madama la collezione Basilewsky


CALICI, reliquiari, croci, piatti di legature per codici manoscritti, piccole statue, ma anche manufatti di uso profano, come i vetri dipinti a oro di et paleocristiana, cofanetti e un raro corno da caccia. E ancora smalti dipinti di Limoges, maioliche italiane e pezzi di ceramica francese. Un percorso attraverso larte europea del Medioevo e del Rinascimento, con una selezione di sessanta opere di arte decorativa della collezione di Alexander Basilewsky, in collaborazione con lErmitage di San Pietroburgo, celebrer il prossimo marzo a Palazzo Madama il 150 anniversario del Museo Civico di Torino. La mostra - intitolata Tesori dellErmitage. Collezione Basilewsky - stata presentata ieri nella Sala delle colonne di Palazzo Civico dal sindaco Piero Fassino e dallassessore Maurizio Braccialarghe, alla presenza del direttore del tempio russo dellarte - sviluppato su 35mila metri quadrati, conserva nelle sale e nei depositi tre milioni di opere- Michail Piotrovsky e della responsabile dellarte italiana dell istituzione Irina Artemieva.
Voglio dare il benvenuto della citt al direttore Piotrowsky, annunciando il primo appuntamento di un programma triennale che abbiamo sottoscritto con grandi istituzioni internazionali di quel paese ha detto il sindaco, annunciando che nello stesso periodo della mostra russa a Palazzo Madama, il Ritratto duomo di Antonello da Messina, il dipinto pi celebre di quella collezione, voler allErmitage.
Tra gli altri appuntamenti in programma (laccordo sar perfezionato a ottobre, con la visita a Torino del sindaco di San Pietroburgo, accordo che riguarder anche altri settori, privilegiando per la cultura), un concerto del Teatro Regio, che verr realizzato nel 2014 sulla spianata di fronte allErmitage.
Si proseguir nel 2015 con uno scambio di esposizioni: qui arriver un gruppo di opere di artisti francesi del XVIII e XIX secolo, ancora dalle raccolte dellErmitage, secondo un progetto che riguarder lo scambio culturale tra Italia e Francia, di cui il Piemonte e Torino sono stati avamposto. Nel museo russo andr un gruppo di opere di arte contemporanea torinese, in particolare dalla Gam.
IL direttore dellErmitage ringrazio molto i nostri amici di Torino e in particolare il sindaco ha replicato sua volta Piotrowsky - si era recato al mattino a Palazzo Madama, per ammirare in particolare lAntonello da Messina, mentre nel pomeriggio lo attendevano incontri al Mao, quindi con il direttore della Gam Danilo Eccher e del Regio Walter Vergnano, per perfezionare gli accordi futuri.
Ma ieri si parlato soprattutto, alla presenza anche della direttrice di Palazzo Madama Enzioni
rica Pagella, della collezione Basilewsky, che arriver sotto la Mole la prossima primavera.
Fu creata da Alexander Basilewsky, definito le roi des collectionneurs, nato in Ucraina nel 1829 da una nobile famiglia russa di proprietari terrieri e uomini darme. In pochi anni, questi raccolse esemplari della prima arte cristiana e preziosi
oggetti del Medioevo e del Rinascimento europeo: oreficerie, avori, smalti, vetri, ceramiche, tessuti, arredi lignei, provenienti da altre collezioni o acquistati direttamente da chiese e monasteri in Francia, Austria, Svizzera, Italia. Basilewsky espose le gemme della sua raccolta - che divenne una delle prime al mondo - nelle Esposi-
universali parigine del 1865, del 1867 e del 1878. Un imponente catalogo uscito nel 1874, corredato di tavole a colori, divenne in quel teampo una sorta di vademecum delle arti decorative e fece conoscere al pubblico i suoi capolavori.
Per avversi mutamenti di fortuna, Basilewsky fu poi costretto a mettere allasta i suoi tesori. Lo zar Alessandro III colse allora loccasione per acquistarli in blocco prima della vendita allincanto, 762 lotti in tutto, al prezzo esorbitante di sei milioni di franchi. La collezione fu poi trasferita all'Ermitage dove si conserva tuttora, tranne alcuni oggetti venduti in epoca staliniana a musei stranieri, americani e inglesi soprattutto: ad esempio la celebre Situla Basilewsky che and al Victoria and Albert Museum di Londra.
una raccolta di arti decorative che molto ha che fare con il museo torinese, con cui rivela una contiguit di scelte, ha detto Enrica Pagella: Vi stato coinvolto tra laltro il nostro Emanuele DAzeglio, rivelando una sorta di rete che si era creata tra i collezionisti dell800.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news