LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - dieci anni del riconoscimento Unesco. Ferrara: Poca salute in alcuni monumenti
Rossella Schembri
LA SICILIA Marted 26 Giugno 2012


I beni Unesco di Ragusa, Modica e Scicli, come quelli degli altri cinque Comuni della Sicilia sud orientale, compiono dieci anni di vita. E' un traguardo che il Comune di Ragusa, essendo capofila fra le otto citt del Val Di Noto - dal momento che vanta un ampio patrimonio ritenuto "bene dell'umanit", con ben 18 monumenti Unesco - vuole festeggiare con una serie di iniziative, fra cui una conferenza. Ma qual lo stato di salute dei monumenti Unesco del territorio ibleo?
"In certi casi lo stato di salute non ottimale - spiega il soprintendente ai Beni culturali della provincia iblea, Alessandro Ferrara - perch alcuni monumenti necessitano di interventi straordinari. Mentre Ragusa ha goduto della legge 61 sui centri storici, Scicli e Modica sinora hanno usufruito, bene o male, della legge 433, quella del terremoto di Santa Lucia, riuscendo a fronteggiare necessit ed emergenze, ma negli ultimi tempi le disponibilit del dipartimento di Protezione civile si sono sempre pi assottigliate".
Insomma vanno cercate nuove fonti di finanziamento per mantenere in buono stato i nostri beni Unesco, per consolidare questo patrimonio, valorizzarlo, ristrutturarlo, metterlo in sicurezza. Da alcuni mesi la Soprintendenza di Ragusa si mossa proprio per individuare nuove possibilit legislative. E cos si scopre che nessuna delle otto citt Unesco del Val di Noto, ha mai usufruito della legge 77 del 2006. Una norma che finanzia progetti destinati alla valorizzazione dei monumenti Unesco. "Abbiamo contattato consulenti dell'organismo delle Nazioni Unite e ci siamo effettivamente stupiti per le assenze di richiesta da parte dei Comuni del Val di Noto - aggiunge Ferrara - per attingere a fondi di questa legge di 5 anni fa". E ora sar il momento di farlo, considerato che negli ultimi tempi, anche la legge 61 diventata sempre pi a rischio e visto che le esigenze di fondi diventano sempre pi imponenti, per gestire in maniera efficace un patrimonio Unesco cos vasto e di alto valore. Un caso esemplare dato dalla chiesa di Santa Maria delle Scale. Da poche settimane, nel corso di lavori di restauro del monumento Unesco, sono state fatte delle scoperte importanti, che mettono perfino in discussione l'epoca di costruzione del nucleo originario di questa chiesa (una porzione antecedente al terremoto del 1693). E' emersa anche la necessit di avere fondi per consolidare e ristrutturare le navate, a fronte di una disponibilit di soli duecentomila euro, che serviranno a ben poco.
"Santa Maria delle Scale potrebbe essere uno di quei monumenti a fare da apripista per chiedere un finanziamento tramite la legge 77", ipotizza il soprintendente di Ragusa. Altro esempio calzante il complesso di Santa Maria del Ges. Anche in questo caso il problema principe stato quello finanziario. Su questo fronte dovrebbe esserci una novit positiva. La Soprintendenza stata convocata a Palermo e la richiesta avanzata tramite Poin, per un importo di sette milioni di euro, stata ritenuta ammissibile al finanziamento.


26/06/2012



news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news