LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Un Piano, mille polemiche.
LA SICILIA Giovedì 17 Maggio 2012



Botta e risposta fra l'avvocato Giuliano e il presidente della Provincia, Bono

Il primo accusa la Provincia di aver difeso interessi di privati. La replica è una denuncia, in assenza di un chiarimento che spieghi le pesanti accuse mosse all'Ente

Molti dei soggetti pubblici e privati che si erano rivolti al Tar per chiedere l'annullamento del decreto assessoriale di adozione del Piano paesaggistico della Provincia hanno rinunciato alla sospensione degli effetti del Piano. La decisione è stata assunta in seguito ai risultati dell'udienza del Tar del 9 maggio scorso, dove i presidenti delle due sezioni del Tribunale amministrativo hanno ritenuto di non doversi pronunciare sulla domanda cautelare di sospensione in attesa del pronunciamento del Cga sul Piano paesistico di Ragusa.
La scelta di tale rinuncia, però, oltre a essere stata operata da alcune imprese interessate, ha riguardato anche Comune capoluogo e Provincia regionale, da qui sono nate alcune polemiche sulle motivazioni che hanno portato gli enti pubblici a preferire questa opzione.
A porre il primo dubbio sulla legittimità di questa rinuncia è l'avvocato Corrado Giuliano: «lascia perplessi che enti pubblici chiamati a tutelare interessi collettivi - sottolineava dopo aver appreso la notizia - intraprendano azioni insostenibili che hanno come unica finalità quella di rappresentare interessi privati».
Non si è fatta attendere la replica del presidente Nicola Bono, che respinge le accuse del legale affermando che «il ricorso presentato dalla Provincia non riguarda alcun terreno in particolare e non vuole tutelare gli interessi privati, bensì la possibilità per i cittadini di avere un Piano condiviso e quindi attuabile». Il rappresentante dell'amministrazione provinciale critica un piano «redatto in fretta e furia e in violazione delle procedure prescritte», che vincolerebbe gran parte del territorio provinciale senza preventivamente accertarne la compatibilità con i programmi di sviluppo socio-economici adottati dagli Enti Locali e senza la propedeutica Valutazione Ambientale Strategica.
«Dica l'avvocato Giuliano entro una settimana i nomi dei privati che la Provincia avrebbe tutelato nel suo ricorso - la dura replica di Bono - ovvero smentisca le generiche e infondate accuse diffamatorie lanciate sulla stampa. In caso contrario, sarò costretto a tutelare giudizialmente l'onorabilità dell'Ente che rappresento. Si può discutere sia del merito che della legittimità del Piano, ma a nessuno è consentito di insinuare sospetti sugli interessi pubblici tutelati dalla Provincia».
Chiude la questione, almeno per ora, lo stesso avvocato Giuliano: «Stiamo redigendo le difese da depositare al Tar, abbiamo già detto che riteniamo inammissibile il ricorso degli enti locali. Tra due settimane renderò noto tutto quanto e il presidente Bono lo leggerà dagli stessi atti ufficiali».
lu. Sig.


17/05/2012



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news