LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Il cibo a km zero? Migliora la vita di chi consuma
SABATO, 12 MAGGIO 2012 IL TIRRENO - Pontedera




Il turismo sta recuperando il senso e il gusto della genuinità La Valdera vuole esserci

Ogni giorno siamo bersagliati da messaggi pubblicitari che presentano il cibo come frutto della tradizione italiana più antica ma che in realtà nascondono un sistema di rifornimento della distribuzione alimentare ormai completamente destagionalizzato e globalizzato. Le pagine che in queste settimane Il Tirreno sta dedicando alle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio, oltre a far venire l’acquolina in bocca, non vanno fortunatamente in questa direzione. Porre l’attenzione su prodotti locali di qualità significa promuovere la cultura del chilometro zero che è stata inizialmente sostenuta con motivazioni di tipo ambientale legate alla eccessiva emissione di anidride carbonica per la lunghezza dei trasporti. Oggi, in una visione più organica, include valori sociali, economici e culturali. Cibo a chilometro zero significa migliorare la vita di chi consuma e di chi produce, significa incentivare i sistemi locali di produzione, creare lavoro, distribuire ricchezza, conservare le giuste tradizioni, creare sicurezza alimentare. C’è poi un aspetto non secondario legato al turismo. Secondo il rapporto dell’Osservatorio del Turismo sul Vino 2010 sono circa 20 milioni gli italiani (e gli stranieri?) che sostengono di aver svolto nel corso dell’anno almeno una azione turistica concreta connessa alla enogastronomia. Pontedera è e resta città manifatturiera, commerciale e di terziario avanzato ma numeri con ordini di grandezza come quelli indicati non possono essere sottovalutati. Ormai il legame che si forma tra il cibo o una bevanda con il luogo di produzione e la sua storia è indissolubile. Ecco perché il turismo enogastronomico si sta diffondendo sempre più e la Toscana è una delle regioni con maggior fascino sotto questo punto di vista. Pontedera, con l’unicità del Museo della Vespa, unita alla Valdera, con il patrimonio paesaggistico e architettonico dei suoi borghi e delle sue colline, insieme ai sapori e i piaceri della gastronomia e dei prodotti del territorio, possono rispondere al meglio alle esigenze di un turismo che voglia recuperare il senso e il gusto della genuinità all’interno di un contesto storico-culturale. Stefano Tognarelli (assessore al turismo e alle attività produttive del Comune di Pontedera)



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news