LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Crociere, appello di 4.500 operatori. Nasce un comitato per difendere le crociere in laguna.
MARCO DORI
IL GAZZETTINO 10 maggio 2012

A crearlo, le categorie economiche. Gi raccolte 4500 firme. Ma anche i NoGrandi Navi si muovono: la loro petizione ha superato le mille firme

Non c' solo chi dice No alle grandi navi. In favore del turismo crocieristico stato creato il comitato Cruise Venice. Lo sostengono imprenditori turistici e commerciali e tour operator, ma anche quanti credono che le grandi navi da crociera siano una risorsa per la citt, una manna dal mare che ha aiutato l'indotto veneziano a non affondare sotto il peso della crisi. Dalla sua, il comitato "Pro grandi navi" riuscito a raccogliere in poco tempo 4mila e 500firme di sostegno. Sono scese in campo le forze economiche e sociali che temono la fuga - volontaria o indotta - delle grandi navi da Venezia. Pensiero condiviso anche da Giuseppe Fedalto. Il presidente della Camera di Commercio era in sala ieri durante la prima ufficiale del comitato Cruise Venice. Una presenza significativa, anche se, come ha sottolineato Fedalto, super partes. Si sta giocando con il fuoco - spiega Fedalto - gli altri porti del nord Adriatico non stanno aspettando altro che un divieto importante per soffiare i passeggeri a Venezia. Il presidente di Cruise Venice Massimo Bernardo, giornalista e consigliere nazionale dell'International Propeller Clubs. Il sentimento popolare - avverte Bernardo - non deve affondare anche il Porto. Il nostro comitato non nato per contrastare il movimento "No grandi navi", ma per spiegare e sostenere l'importanza del traffico croceristico. A favore delle grandi navi si schierano anche Roberto Magliocco, presidente dei commercianti veneziani e referente Servizi alle Imprese della giunta della Camera di Commercio, e don Aldo Marangoni, presidente di Chorus Venezia, associazione che si occupa del circuito delle chiese di Venezia. Le grandi navi sono un arricchimento - commenta don Aldo - e i crocieristi contribuiscono alla salvaguardia dell'intero patrimonio veneziano. Dobbiamo riflettere, senza farci condizionare da ideologie preconfezionate. Magliocco chiede invece di pensare alle ripercussioni sull'occupazione. Venezia una citt delicata - ha detto Magliocco - ma non debole. Quando parliamo di grandi navi e di crociere non si deve mai dimenticare che danno sostegno ad almeno 3mila famiglie veneziane.

ON LINE - Ma il fronte del no supera le mille firme in soli quattro giorni. In quattro giorni hanno gi superato le mille firme. Va a gonfie vele la petizione popolare "Fuori dalla laguna le navi incompatibili" organizzata dal comitato no grandi navi laguna bene comune. Ieri stato diffuso un primo bilancio provvisorio. Ebbene, alle 10.36 le firme erano 1.036, ci cui 648 raccolte nella petizione on line in italiano, 59 in quella in inglese 11 in quella in spagnolo, 51 in quella in francese, a cui vanno aggiunte le 196 firme raccolte a Rialto e le 70 a San Polo, sabato scorso. Il comitato invita a firmare e far firmare la petizione popolare, cliccando nel sito delle petizioni on line http://www.petizionionline.it/petizione/petizione-popolare-fuori-dalla-laguna- lenaviincompatibili/6937, coinvolgendo anche amici e parenti all'estero per ottenere una pressione ancora maggiore. La petizione, come noto, non chiede soltanto che vengano svolti al pi presto degli studi autorevoli e indipendenti in grado di stabilire quali navi siano incompatibili con il benessere della citt e con il recupero morfologico della laguna, ma anche che si stabilisca una soglia totale di sostenibilit giornaliera turistica, e che anche al crocerismo ne venga assegnata una quota invalicabile.



news

27-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news