LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'Aquila/3 anni dopo: Di Stefano, Chiodi solo ostacolo ricostruzione
(ASCA) - L'Aquila, 4 mag 2012


''Il Commissario delegato alla Ricostruzione, Gianni Chiodi, partecipa all'inaugurazione di un cantiere del centro storico dell'Aquila. Si tratta, in particolare, del palazzo Cappa Camponeschi, in piazza Santa Maria Paganica. Ci vuole una bella faccia tosta, dopo aver ostacolato in tutti i modi la ricostruzione, sia quella del centro come della periferia''. E' la riflessione di Pietro Di Stefano, assessore comunale, che poi chiede: ''Ma non serviva il Piano di ricostruzione per far partire i cantieri del centro storico'? Non occorreva che fosse approvato dal Consiglio comunale e poi dalla Struttura commissariale, attraverso un'intesa'?''. ''L'inaugurazione di questo cantiere - spiega Di Stefano - che riguarda, si badi bene, un edificio vincolato, per cui e' stato necessario l'assenso della sola Soprintendenza ai Baaas e che pertanto non e' dovuto passare per la filiera, dimostra, una volta di piu', che il Piano di ricostruzione e' un mero strumento organizzativo come, del resto, il Comune dell'Aquila va ripetendo da anni. Chiodi parla di inquietanti ipotesi di commissariamento dell'ente comunale nel 2010 per la redazione del Piano - aggiunge - Affermazioni gravissime, sulle quali il sindaco Cialente ha chiesto all'onorevole Letta, quale esponente autorevole del Governo allora in carica, di dare una risposta oggi stesso e sulle quali l'onorevole Giovanni Lolli presentera' un'interrogazione parlamentare''. ''In attesa che sia fatta chiarezza su questa oscura vicenda e su queste gravissime affermazioni'', l'Assessore ricorda che ''proprio nel 2010, gli interventi di ricostruzione conformi al Prg potevano partire solo grazie alla strenua battaglia del Comune dell'Aquila, che ha condotto una lotta titanica contro l'inerzia e il boicottaggio alla ricostruzione da parte del Commissario e delle sue strutture''. ''Parla ancora, Chiodi - dice Di Stefano - di un documento da inviare al Mef per attestare il fabbisogno finanziario della ricostruzione. Ricordo al Commissario che quel documento, con le stime dei costi precise al centesimo, glielo abbiamo consegnato esattamente il 24 giugno 2011''. E chiarisce che ''solo per il centro storico sono state presentate al Comune dell'Aquila 1.662 istanze, delle quali 520 sono state autorizzate (il cantiere inaugurato ieri fa parte di queste ultime); quanto al fabbisogno economico per la riparazione delle seconde abitazioni, e' presente all'interno del Piano di ricostruzione''. ''Nel frattempo stiamo lavorando per trovare risorse aggiuntive attraverso l'intesa sugli edifici di interesse paesaggistico, da sottoscrivere con la Direzione regionale dei Beni culturali'' assicura Di Stefano. ''Noi lavoriamo, e abbiamo sempre lavorato, per favorire l'avvio della ricostruzione e snellirne i procedimenti - conclude - Chodi, invece, e' stato il principale ostacolo alla partenza dei cantieri, insieme con la Struttura tecnica di missione.

L'inaugurazione di ieri ne e' la prova lampante e inconfutabile''.

iso/gc



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news