LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il nuovo Soprintendente Rossini: Apriremo un ristorante a Palazzo Reale e allestiremo una mostra sulle vedute di Genova
Patrizia Albanese
Secolo XIX




Un ristorante a Palazzo Reale. E' la promessa di Giorgio Rossini, 54 anni, genovese, architetto, da ieri nuovo soprintendente per i beni architettonici e per il paesaggio della Liguria. Sposato con Luisa, storica dell'arte conosciuta all'universit, a Genova, padre di un figlio che forse ne aveva abbastanza di mostre in giro per l'Italia e si laureato in giurisprudenza, Rossini lascia un analogo incarico a Venezia. In laguna, nella prestigiosa sede di Palazzo Ducale, sar ricordato per mostre strepitose e affascinanti: Botero a Venezia; Venezia tra arte e guerra, 1866-1918: patrimonio culturale, artisti e fotografi; Il genio della tradizione; Otto secoli di velluti a Venezia: la tessitura Bevilacqua. Ma anche per il ruolo decisivo nell'istruttoria e nell'approvazione del Mose, fondamentale per risolvere il problema dell'acqua alta. Non gli manca poi il coraggio, come quello che ci voluto per allontanare le grandi navi da crociera da San Marco. E gi al primo approccio con Genova promette scelte altrettanto coraggiose per valorizzare e promuovere gli spazi della citt. Come, appunto, la decisione di far approdare un ristorante a Palazzo Reale, scelta che - c' da giurarci - forse far storcere il naso a qualcuno. Ma che semplicemente segue quanto viene fatto all'estero o in altre citt d'arte italiane, a partire proprio da Venezia.
Spiega Rossini: Ci sar una valorizzazione di tutto il Palazzo con restauri, allargamento degli uffici, un bookshop e un ristorante. Gli spazi sono affascinanti e possono anche far conoscere meglio il luogo stesso, in una sorta di auto-promozione. Senza contare che un ristorante porterebbe un contributo anche alle casse del Palazzo. E' stato realizzato con successo pure a Palazzo Ducale, se non sbaglio. Vedr di attuarlo. I tempi? Eh, tra studi e permessi, qualche anno ci vorr. Con estrema onest intellettuale aggiunge: Ne abbiamo parlato con Maurizio Galletti (che lascia Genova per Roma, ndr): era stata sua l'idea. E io la sposo in pieno. Speriamo di farcela. Il riferimento a questioni finanziarie? Be', penso ad esempio a sponsorizzazioni. A Venezia, era facile. Data la vetrina... Qui sar pi difficile, anche se mi pare che con la rinascita che ha avuto, oggi Genova sia appetibile. Grazie al lavoro dei miei predecessori. Vedo una citt molto cambiata, lo anche la soprintendenza. Si possono fare molte cose. Ad esempio? Penso si debba puntare su iniziative in edifici demaniali. Penso a quanto fatto a Savona, con Palazzo Della Rovere. O a Sarzana, alla Fortezza Firmafede dove ho gi sperimentato restauri e mostre. La Liguria ha un patrimonio di fortificazioni demaniali, in molti casi non utilizzate. A Sanremo ci sono riusciti con il Forte di Santa Teda, dove si far il museo della canzone. Punter sui Forti e sui percorsi che li collegano. E non soltanto perch sono un appassionato escursionista: vorrei portare i genovesi ad apprezzare Genova dall'alto. Una pausa e confida: Voglio realizzare una mostra sulle vedute della citt, riunendo tutti gli artisti che hanno ritratto il paesaggio ligure.
Certo che lasciare, dopo tre anni, Palazzo Ducale, cuore di Venezia, per Genova: ci vuole proprio l'amore del figliol prodigo... Lascio una sede bellissima e prestigiosa. Ma posso dire che Genova fa la sua figura. Concordano anche amici veneziani, che sono venuti a Genova e l'hanno apprezzata molto. Certo, Genova pi nascosta. Ma garantisco: altrettanto bella.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news