LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ramesse “testimonial” dell'Egizio. Elkann: deciso il restauro dell'intero museo
Maurizio Lupo
LA STAMPA




«La statua del faraone Ramasse II molto probabilmente diventerà logo e simbolo del Museo Egizio di Torino, dal momento che è il pezzo più famoso delle sue collezioni». Alain Elkann, presidente della «Fondazione Antichità Egizie di Torino», lo ha reso noto ieri, all'uscita dal consiglio di amministrazione della Fondazione.
«Nel corso della riunione - spiega - abbiamo designato il comitato scientifico del Museo e la sua presidenza, scelti fra personalità di primissimo piano in Italia e nel mondo».
Che cosa altro è stato deciso? «Il restauro dell'intero Museo. Prenderà avvio fra breve. Il 23 febbraio, quando il consiglio d'amministrazione sarà di nuovo riunito, verrà apposta a Torino l'architetto Dante Ferretti, che con la moglie Francesca ha appena avuto la nomination all'Oscar per la scenografia del film "The aviator" di Martin Scorsese. Presenterà al Museo il progetto di riallestimento dello statuario».
Già nei prossimi giorni Elkann, con l'assessore alla Cultura Fiorenzo Alfieri e il restauratore Luigi Vigna, incontrerà gli stilisti Giorgetto Giugiaro e Pininfarina «per discutere con loro il progetto "L'Egitto in Città". Vogliamo trovare idee e luoghi come le stazioni ferroviarie o l'aeroporto, dove verranno inseriti elementi egizi che richiamino l'attenzione di chi arriva a Torino e dei suoi residenti, per ricordare loro la presenza dei nostro Museo».
Il nuovo corso dell'Egizio ogni giorno è sempre più visibile. All'ingresso è stata posta un'elegante targa bilingue. Una guardia giurata ha restituito sicurezza all'atrio, infine sgombrato da venditori abusivi. Presto partirà il restauro dell'attuale percorso museale. «Il direttore regionale ai Beni culturali Mario Turetta, con la collaborazione della Soprintendente Marina Sapelli Ragni - ricorda Elkann -sta lavorando a un protocollo d'intesa con la Compagaia di San Paolo, per dare il via agli interventi. Verranno condotti con il supporto della dottoressa Elvira D'Amicone e dell"'Associazione Amici del Museo Egizio", guidata da Giuseppe Moiso. Mentre la Fondazione Crt provvederà al restauro dei volumi "Description de l'Egypt", rara opera fondamentale d'egittologia, voluta da Napoleone. E' un programma di risanamento che si varrà dell'esperienza degli archeologi, dei papirologi e dei restauratori interni, che sono già al lavoro».
Quali saranno i primi interventi? «L'intero Museo verrà ridipinto. Avremo nuovo guardaroba e nuova biglietteria. Tutte le sale verranno riordinate. Non vi saranno più spazi chiusi. Riapriremo la sala uno, chiusa da un anno per problemi strutturali. Le vetrine storiche ritroveranno decoro omogeneo. Le più antiche torneranno color legno. Quelle descritte dal famoso quadro di Delleani riavranno la tinta nera originaria, con profili d'oro. Le didascalie saranno in italiano e in inglese. Il pubblico potrà servirsi di audioguide trilingui». «Il noto architetto Paolo Pejrone - prosegue Elkann - è stato incaricato di studiare con il "settore verde pubblico" del Comune un allestimento botanico da inserire nel percorso di visita. E' stato deciso di prendere contatto con l'associazione musicale "De Sono", di cui è direttrice artistica Francesca Gentile Carnerana, al fine di studiare la possibilità d'introdurre la musica come elemento portante del nuovo allestimento. Il comitato scientifico verrà incaricato di organizzare una serie di conferenze che si terranno al Museo e che Carlo Sartori, presidente di Raisat, ha concordato di mandare in onda».
E' già chiaro il programma delle future mostre. Saranno quattro: «Una parlerà della vita quotidiana nell'antico Egitto. Un'altra sarà allestita nello statuario rinnovato. Quindi proporremo foto antiche ritrovate da Elisabetta Walz. Infine presenteremo lo straordinario papiro di Artemidoro. E' stato anche deciso di organizzare durante le Olimpiadi di Torino, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, una mostra a Palazzo Bricherasio. S'intitolerà "L'Egitto e i Greci, da Ulisse a Cleopatra". Verrà curata dal professore Paolo Gallo dell'Università di Torino e dal professore Jean Yves Empereur del Cea-Cnrs di Lione».



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news