LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BARI - Lerede della famiglia apre "Disposti anche alla vendita". Garibaldi: "Ma quella gara dappalto fu pilotata"
LELLO PARISE
DOMENICA, 01 APRILE 2012 LA REPUBBLICA - Bari







Tu, Stato, mi togli il coltello dalla gola, rientri nella legalit e poi dialoghiamo ripartendo dal protocollo 2006
Ci hanno messo il naso i carabinieri del Ros per smascherare le malefatte della cosiddetta cricca Balducci
Hanno avuto lo stesso atteggiamento di quei malavitosi che prima ti fanno saltare il negozio e poi ti chiedono se vuoi sbarazzarti delle rovine
Hanno usato perfino i costi gonfiati, per aggredire la propriet E questatteggiamento mi indigna profondamente
Noi gi venti giorni fa abbiamo scritto al ministro, perch vorremmo incontrarlo Ma per ora non abbiamo avuto risposta
Lei andava avanti perch percepiva laffitto del teatro Questo non accade pi e adesso ha serissime difficolt economiche


Il teatro Petruzzelli in vendita?Si pu parlare di tutto.
La famiglia Messeni Nemagna, dunque, come proprietaria del politeama far calare il sipario sul braccio di ferro con lo Stato italiano?
Non una questione di soldi.
Lultima offerta ammontava a 16 milioni, che non sono bruscolini. Ma per Francesco Garibaldi, uno dei due figli maschi della signora Vittoria, che detiene il 25 per cento del Petruzzelli, i quattrini non sembrano una preoccupazione insormontabile. Anzi, no. Mia madre andava avanti perch percepiva laffitto del teatro. Questo non accade pi e adesso ha serissime difficolt economiche. Va avanti la storia, che appare infinita, di un palcoscenico bruciato, rinato, ma maledetto da una interminabile guerra legale. Quella dei "padroni di casa" con le amministrazioni pubbliche. Proprio Francesco, nel 2006, aveva occupato per protesta, il primo piano del glorioso immobile. Armato di branda, computer portatile e una ventina di libri, da A livella di Tot a Regime di Marco Travaglio, faceva capolino in quello che era lo studio del mio bisnonno, Angelo. Se la prendeva contro quello che definiva il bullismo di Stato.
Con larrivo ai Beni culturali di Lorenzo Ornaghi, cambia laria: era pesante, diventa respirabile?
Noi gi venti giorni fa abbiamo scritto al ministro, perch vorremmo incontrarlo. La stessa cosa abbiamo fatto con il commissario della fondazione Petruzzelli, Carlo Fuortes.
Risposte?
Nessuna, per ora.
Dovr pure essere aperto un tavolo per il "passaggio di consegne". O no?
Le cose stanno in questo modo.
Cio?
Tu, Stato, mi togli il coltello dalla gola, rientri nella legalit e poi dialoghiamo.
Rientri nella legalit, addirittura?
Deve rispettare le regole del gioco. Quelle stesse regole che avrebbero dovuto essere applicate dal 2006.
Quali, scusi?
Erano fissate nel protocollo dintesa sottoscritto a novembre del 2002.
Prevedeva che ai Messeni Nemagna fosse versato un canone di concessione pari a 500mila euro allanno, per quarantanni.
Niente di tutto questo. Hanno stabilito fin dallinizio di non onorarlo, quel contratto.
Perch?
Immaginano larrivo del giorno in cui qualche giudice dir che quel contratto nullo.
Ma la Fondazione non prende possesso da subito del prestigioso manufatto?
Non ha titolo per stare nel Petruzzelli. S, insomma, non ha il mandato dalla propriet, a gestirlo.
Il cane continua a mordersi la coda.
Quando ti mettono la dinamite sotto casa....
Non riusciamo a capire.
Cominciano a saltarti i nervi nel momento in cui decidono di espropriarci. Hanno avuto lo stesso atteggiamento di quei malavitosi che prima ti fanno saltare il negozio e ventiquattrore pi tardi ti domandano se vuoi sbarazzarti una volta per tutte delle rovine fumanti. A noi era successo allindomani del rogo. E sei anni fa: ma dopo avere fatto scattare lesproprio! No, in questa maniera si comportano gli usurai, non lo Stato.
Rimettere in piedi il Petruzzelli, significa sborsare 53 milioni: denaro pubblico per una propriet privata. Tredici milioni in pi rispetto a quanto era stato programmato di spendere.
Quella gara dappalto pilotata. Tant che ci hanno messo il naso i carabinieri del Ros, per smascherare il sistema gelatinoso della cosiddetta cricca Balducci (Angelo Balducci, nominato a dicembre del 2006 commissario per la ricostruzione del Petruzzelli su proposta del ministro dei Beni culturali Francesco Rutelli, ndr). Una gara assegnata nel giro di quarantottore, ma secondo gli esperti del ramo ci sarebbero voluti quindici giorni, un mese prima che potesse essere conclusa. Cera, invece, qualcosa che non andava. Per non se ne accorge nessuno. Eppure Nichi Vendola, che conosco dal 1992, per ventanni stato parlamentare della commissione antimafia. Michele Emiliano, che conosco da trentanni, era un pubblico ministero dellantimafia. Non si sono accorti di nulla?.
Come mai cos importante questo aspetto della vicenda?
Perch hanno usato perfino i costi gonfiati, per aggredire la propriet. E, questo, mi indigna.
La sensazione che vi ritrovate a girovagare nel classico tunnel senza uscita. Non sarebbe meglio attaccare al muro del Petruzzelli, il cartello "Vendesi"?
Lo Stato e quanti altri, recuperino civilt dintenti. A quel punto saremo disposti a chiacchierare di qualsiasi cosa. S, anche della vendita.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news