LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

No, ecomostri da abbattere e tunnel pericolosi
Paolo Conti
23-GEN-2005 CORRIERE DELLA SERA

A
La nuova Firenze, sfida nella Fortezza della sinistra
Dal complesso mediceo all'alta velocit, Ds e Prc divisi sul piano che ridisegna la citt L'innovazione non pu aspettare.

FIRENZE Nichi Vendola? Il sindaco di Firenze, il diessino Leonardo Domenici, se sente quel nome ironizza: Vuoi dire che anche qui deve succedere automaticamente la stessa cosa? E chi l'ha detto?. Gi, chi l'ha detto? Altro che vento pugliese, altro che ricompattamento tra. le anime dell'Ulivo. Nella Firenze che ebbe un Pci tra i pi monolitici d'Italia, oggi la sinistra separata in casa: a Palazzo Vecchio un Ds al 30,5%, all'opposizione Rifondazione al 7% che, con una sua lista autonoma, costrinse Domenici al ballottaggio a giugno.
A dividere le due anime non ci sono giochi di potere ma il futuro di Firenze, la concezione di citt da consegnare ai figli. Ovvero il nuovo Piano strutturale. Si tratta del quartiere di Novo-li. Del futuro pezzo di citt a Castello. Dell'alta velocit ferroviaria. Del treno metropolitano. Delle nuove linee di tram (vedi articolo qui sotto). Su gran parte di questo Ds e Rifondazione litigano ogni giorno. Sostiene Domenici: L'innovazione di Firenze stata rinviata troppo a lungo. Non si pu scambiare il giusto desiderio di conservare un'identit con l'immobilismo. Prendiamo l'alta velocit. Non possiamo farci attraversare passivamente dalla globalizzazione: noi vogliamo governare
quel cambiamento. Ha ragione Massimo Cacciali quando paragona le citt al-
e ^P^'.senza contaminazioni e aper ture al contempora neo muoiono.
La smistra fiorentina di Palazzo Vecchio composta da
Rifondazione, dai Comitati Cittadini (1,5%) e dalla lista Unaltracitt (2%) che propose a giugno candidato sindaco Omelia De Zordo (elegante docente universitaria, grande amica di Paul Ginsborg, uno degli ispiratori della lista) dissente. L'alta velocit? Contesta Monica Sgherri, capogruppo di Rifondazione: Siamo contrari al tunnel dai tempi del sindaco Primicerio, per questo fummo buttati fuori dalla giunta. Quel tunnel pericoloso, sotto Firenze c' un immenso lago, ci saranno pericoli di cedimenti nel centro storico per l'abbassamento della falda acquifera. Uno sperpero inutile di denaro che non risolve il problema dell'alleggerimento della piana fiorentina.

Altro capitolo. Castello, progetto approvato il 16 gennaio in Consiglio col voto contrario delle opposizioni di sinistra e centrodestra. Domenici: Abbiamo risolto un nodo antico di vent'anni, chi polemizza oggi ha dormito o stato lontano. Omelia De Zordo: Ha vinto l'edificazione intensiva con un grave impatto ambientale. Per di pi la Regione non vuole andarci, a che serve?. Parole non diverse da quelle di Bianca Maria Giogolo di Forza Italia: Una colata di cemento in uno degli ultimi polmoni verdi della citt, nessuna attenzione per l'edilizia pubblica.
Ed eccoci all'altro motivo di scontro a sinistra, la famosa Fortezza da Basso col suo parcheggio interrato oggetto di una delle tipiche, estenuanti polemiche fiorentine. Domenici ha scommesso sulla Fortezza medicea del 1534 di Sangallo il Giovane come centro congressistico e fieristico. La zona congestionata di traffico, nonostante il nuovo sottopasso, e urge una sistemazione per le auto. La giunta var nel 2002 il progetto di un parcheggio sotto le mura. Le soprintendenze competenti dettero via libera (una firma fu quella dell'allora soprintendente Domenico Valentino, poi candidato della Casa delle Libert contro Domenici).
Le polemiche esplosero subito: la struttura appariva esteticamente aggressiva, a ridosso della Fortezza. Prima un fermo ad aprile dal nuovo soprintendente, poi la modifica del progetto, la scomparsa di un piano'inter-rato e di un secondo esterno in gran parte dedicato a gallerie commerciali. Quindi la ripresa dei lavori. Infine dieci giorni fa lo stop deciso dal sindaco per chiarire definitivamente il problema. Ora il dossier sul tavolo del Comitato di settore dei Beni culturali che dovr pronunciarsi anche se Domenici ha immaginato una consultazione popolare.
Rifondazione, i Comitati, gli ambientalisti parlano di ecomostro da abbattere e chiedono la soluzione zero, un solo piano interrato, irridendo la consultazione popolare (ma Se l'opera quasi pronta!). Giura Monica Sgherri: n polo fieristico alla Fortezza soffocher, gli afflussi di quel tipo richiedono ampi spazi e viabilit ariosa. La soluzione era proprio Castello, vicino all'aeroporto, e la Fiera sarebbe stato l'unico peso sostenibile per quell'area.
Controbatte Domenici: Avremo un centro fiere a cinquecento metri da uno dei centri storici pi famosi del mondo, un marchio straordinario. Prima si sfilava a Pitti, ora lo si far in un altro ambiente storico, c' una continuit. Un ecomostro? Bisognerebbe giudicare dal lavoro finale con le nostre modifiche. La scelta della Fortezza per le fiere compiuta da tempo, una marcia indietro significherebbe far pagare a Firenze un prezzo altissimo in termini di occupazione. La domanda semplice: serve o non serve un parcheggio per ospitare le fiere e i congressi?. v
Un vero duello, altro che Grande Alleanza Democratica. La goccia che ha fatto traboccare il vaso stata proprio la Fortezza, con Rifondazione che ha parlato di incapacit di governo e di violazione di norme urbanistiche, poich l'area sarebbe destinata a verde pubblico, n regolamento comunale consente la realizzazione di parcheggi utili anche l, ricordano al Comune. La ferita politica apertissima. Quando Domenici ha saputo del dialogo Ds-Rifondazione a livello regionale in vista delle elezioni ha messo le mani avanti: Io non sono contro l'intesa. Ne sarei ben lieto. Dico solo che, stando cos la situazione, non vedo margini qui a Firenze. E avverto: non che, se c' accordo in Regione, poi c' qualcuno che bussa alla porta e chiede di entrare?. Monica Sgherri gli replica: Quando si va a pranzo insieme, ognuno sceglie il proprio menu. Non si pu imporre le proprie scelte all'altro. A Firenze si sta rifiutando la Grande Alleanza Democratica. Se continua cos, Firenze rappresenter l'equilibrio pi a destra del centrosinistra italiano.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news