LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Ponte di Calatrava, sette gradini rotti e mai sostituiti
Enrico Tantucci
La nuova Venezia 25/3/2012

Mancano i fondi per rimpiazzarli. Buone notizie per sulla stabilit della struttura: le oscillazioni sono cessate

A settembre erano quattro e oggi sono diventati sette i gradini in vetro del ponte di Calatrava (o della Costituzione) rotti e non ancora sostituiti, rimpiazzati per ora da rivestimenti in metallo che assicurano comunque il passaggio. Il motivo sempre lo stesso: non ci sono fondi per la sostituzione dei costosi gradini in vetro, ognuno dei quali deve essere rifatto artigianalmente dalla Saint-Gobain - che li ha prodotti per il grande architetto catalano - perch sono uno diverso dall'altro. Per questo non vengono sostituiti da Insula - che ha il compito della manutenzione del ponte - anche se ora l'azienda comunale della manutenzione urbana ha finalmente ricevuto i fondi previsti per il 2011 (circa 3 milioni di euro) e potrebbe procedere alla progressiva sostituzione dei gradini. In questi tre annidi vita del Ponte di Calatrava, ne sono gi stati sostituiti una decina, rotti dal passaggio dei carretti e dei trolley, ma anche dagli stessi movimenti della struttura. Ma le condizioni economiche di Ca' Farsetti - che non pu pi disporre dei fondi della Legge Speciale e a marzo ha gi esaurito la possibilit di finanziare i propri interventi per restare nei limiti del Patto di Stabilit - fanno s che ormai sui lavori pubblici e la manutenzione urbana si intervenga, quando ci si riesce, solo a danno fatto, senza alcuna possibilit di prevenzione. In compenso per il ponte di Calatrava, le buone notizie arrivano per ci che riguarda la stabilit della struttura, dopo il gran consulto compiuto venerd dai tecnici del Comune con i tre esperti di statica che si sono occupati dell'opera: gli ingegneri Enzo Siviero, Massimo Majowiecki e Giorgio Romaro. Il problema del ponte di Calatrava - spiega Siviero - non assolutamente la statica. Si va anzi verso un rallentamento dei controlli e la situazione si sta stabilizzando. L'ultimo intervento di riassetto del ponte risale al settembre scorso, dopo che era gi stato rimesso in asse lo scorso inverno, per annullare una spinta sulle fondamenta di un centimetro: ma in pochi mesi si era mosso di nuovo, questa volta di due centimetri, in base al monitoraggio al quale sottoposto 24 ore su 24. Cos il Ponte della Costituzione era stato nuovamente rimesso in sesto con la spinta dei martinetti idraulici e con una certa urgenza visto che la tolleranza massima di spinta sulle rive per uno spostamento di 4 centimetri. Ma la rilevazione di venerd degli esperti di statica dice che invece la situazione si avvia a normalizzarsi, pur essendo il Quarto Ponte sul Canal Grande diverso da tutti gli altri per i materiali e le particolari tecniche costruttive. La manutenzione del ponte costa ogni anno 140-150 mila euro, tra monitoraggi e allineamento.


Minacce all'ex assessore Mara Rumiz con volantini distribuiti a Rialto. La pagherete, vi metteremo al muro, sono le frasi uscite evidentemente da qualche testa malata. Le accuse rivolte all'ex assessore ai Lavori publici della giunta Cacciari riguardano la vicenda del ponte di Calatrava, per cui nei giorni scorsi la Corte dei Conti ha formulato una richiesta di risarcimento allo stesso Calatrava e ai tecnici che si sono occupati dei lavori per i costi lievitati del progetto e i tempi lunghi. Nell'indagine avviata dal procuratore Carmine Scarano non sono coinvolti politici. Ma qualche anonimo in forma minacciosa e violenta ha pensato di scrivere in questo modo il suo pensiero. Non capisco, e sono un po' amareggiata, dice la Rumiz, in quella vicenda io ho cercato solo di far concludere i lavori nel migliore dei modi. Cosa dovevamo fare, lasciare l'opera a met?. La gara di appalto dei lavori era stata fatta nei primi anni Duemila (giunta Costa, assessore Marco Corsini). Poi era subentrata l'amministrazione Cacciari e l'assessore Rumiz. Un'opera straordinaria realizzata con le leggi normali, dice Rumiz.
(a. v.)



news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

22-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news