LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Dimore d’Italia/ Chigi Saracini, torna il palazzo-scrigno
Fabio Isman
Il Messaggero, Domenica 23 Gennaio 2005



A Siena riapre la residenza dei nobili toscani che ospita una preziosa raccolta di opere

Tra i suoi cimeli il pianoforte di Liszt e il clavicembalo più antico del mondo




Siena
UN GIOIELLO della Toscana e dell’Italia intera (perché tale Siena è), riapre uno dei suoi scrigni più preziosi: un palazzo del 1100, ampliato nel 1488, ristrutturato nel 1770 e 1824, che ospita una raccolta delle più nutrite (12 mila numeri d’inventario) e preziose; una residenza rimasta come era, con gli arredi, i ricordi e gli echi d’un passato che fu immenso. Da quando lo abitavano i Piccolomini, quindi i Saracini, poi un ramo dei Chigi, che dai Saracini eredita palazzo e cognome. Galgano Chigi Saracini, a cavallo tra Sette e Ottocento, dà il timbro all’edificio e la raccolta (Sassetta, Salvator Rosa, Bernardo Strozzi, Brescianino, Beccafumi, fondi oro e rarità etrusche e romane, maioliche ed avori); e l’ultimo, Guido, v’inserisce una deliziosa sala da musica, ospita tutti i massimi nomi del pentagramma, fonda l’Accademia Chigiana (ancora un vertice assoluto), popola quella quarantina di saloni di bel mondo e splendide note, vi custodisce il pianoforte che era di Franz Liszt e il più antico clavicembalo al mondo (1515). Anche grazie al sodalizio con Alfredo Casella, qui per la prima volta nel 1939, dopo due secoli d’assoluto oblio (e sembra davvero incredibile), risuonano le note di Antonio Vivaldi; dal salotto attiguo, il conte Guido ascoltava i concerti, e, assicurano, se l’esecuzione non gli piaceva, chiudeva la porta da cui origliava; in una camera, intatta, ospitava Elisabetta del Belgio, la mamma dell’ultima regina d’Italia Maria José di Savoia, che suonava, era allieva di Eugene Ysaye, spesso anche in duo con Alfred Einstein.
Il palazzo è stato amorevolmente restituito, come da una guida del 1816: ci hanno pensato Enrico Colle e Carlo Sisi, con la supervisione di Donatella Capresi; torna a essere visitabile (fino a giugno: poi, i corsi musicali estivi lo occupano totalmente), sia pur per gruppi accompagnati, data l’abbondanza di ninnoli ed oggetti esposti; a piano terra, una mostra di 60 dipinti, tra i numerosissimi che sono nei depositi, completa l’itinerario, ed una appendice ideale si estende a Montepulciano, dove la pinacoteca espone un’altra collezione donata, quella del primicerio della cattedrale Francesco Crociani, che nel 1816 lascia le sue 173 opere, tra cui non pochi capolavori. Al Duomo e alla Libreria Piccolomini, al suo Duccio, all’incredibile palinsesto che l’ospedale di Santa Maria della Scala è, la città del Palio (e del Monte dei Paschi) aggiunge un ulteriore gioiello. Il richiamo alla banca non sembri pretestuoso: se la residenza dei Chigi Saracini ci è giunta integra anche negli arredi, lo dobbiamo alla preveggenza dell’ultimo del casato, che vincolò stabile e oggetti, e al Monte che se n’è occupato.
Così oggi ci viene regalata un’esperienza unica: quella di frequentare la residenza d’un collezionista, Galgano, come era, assaporandone gli umori e il gusto; intervallando, nei passi, i capolavori alle erme degli eroi di casa, alle foto con dedica di tutti i grandi della musica, respirando, tra un bozzetto di Bernini e una sfilata di bronzetti etruschi, i sapori di tante glorie d’un passato fatto appositamente rivivere, custodito con cura ed amore. L’ Autoritratto di Salvator Rosa ce lo restituisce ben intrigante e seduttivo. I Conti Chigi Saracini sono ormai estinti, ma tornano a invitare in casa.




news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news