LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La biblioteca c'... ma non si vede
Maria Stella Narciso
Roma 22/1/2005

A partire dal secondo dopoguerra, l'intensa attivit culturale, unita ad un forte impegno personale, ha permesso all'avvocato Gerardo Marotta di mettere insieme una ricchissima biblioteca umanistica, poi donata, nel 1975, all'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, di cui fondatore e presidente.
La biblioteca dell'Istituto pu contare su 400 periodici in abbonamento e su 1600 riviste filosofiche, storiografiche, letterarie, italiane ed internazionali. Tra le edizioni pi rare compaiono la "Revue des deux mondes", rivista francese presente sin dalle sue origini, o il "Simplicissimus", raccolta di un giornale della Repubblica di Weimar, unica anche dal punto di vista
iconografico, che l'avvocato riusc a recuperare e a salvare in seguito alle distruzioni del conflitto mondiale, cos come fece con la Biblioteca di Gioacchino Murat, poi fatta completamente restaurare.
Ma sono i pregiatissimi volumi, ben duecentomila, a costituire il cuore ed il fulcro della biblioteca.
Pur non rincorrendo lo sterile mito del "bel libro" o della rarit fine a se stessa, non mancano in essa edizioni cinquecentesche e seicentesche rare, a volte uniche, come alcune edizioni di Aristotele e Platone, Cicerone, S. Tommaso, S. Agostino, Bacon e Newton.
Dall'antichit classica ai contemporanei, passando per i grandi dell' illuminismo e del pensiero ottocentesco, tutte le grandi scuole e gli indirizzi filosofici trovano adeguato posto all'interno della biblioteca dell'Istituto per gli Studi Filosofici, secondo una linea che tende a selezionare il pi possibile le opere in lingua originale, affiancandovi, quando vi sono, traduzioni in italiano e in altre lingue.
Preceduta dai testi in cui vivono le grandi idee di Vico, Gravina, Muratori, la grande corrente del pensiero illuminista italiano, francese e tedesco occupa uno spazio di particolare rilievo con le opere - di moltissime c' la prima edizione - di Verri, Beccaria, Filangieri, Voltaire, Diderot, Helvetius, Rousseau e Wolff.
Questo filone ulteriormente arricchito dalla serie di testi di precursori dell'Illuminismo, di particolare interesse per la difficile reperibilit e pubblicate dalle francesi Editions d'Histoire Sociale.
La ricchissima collezione di opere prodotte da filosofi italiani dell'Ottocento trova il suo coronamento nei volumi dedicati a rappresentare nella maniera pi esaustiva la scuola hegeliana, da De Sanctis a Spaventa, da Labriola a Tari.
Altre prestigiose opere confermano, con la loro presenza, la volont di dotare la biblioteca di tutti gli strumenti necessari alla ricerca, anche se non necessariamente appartenenti alle discipline filosofiche.
Numerosi sono, infatti, i testi di carattere storico ed imponenti sono le testimonianze del pensiero e della discussione di ambito meridionalistico, legate a figure come Fortunato, Salvemini, Dorso; presenti, inoltre, i rapporti della Svimez, del Formez, e di tutti gli enti che hanno svolto un'attivit dedicata a promuovere lo sviluppo del Mezzogiorno.
Estendendo la panoramica a settori disciplinari vicini come l'economia, le scienze sociali e le scienze politiche, collane che possono dare l'idea della vastit delle testimonianze presenti sono la "Biblioteca dell'economista" e la "Biblioteca di scienze politiche", i "Classici politici della Utet".



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news