LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il nostro impegno per un nuovo, grande Rinascimento lombardo
Ettore Albertoni
La Padania 22/1/2005

Mercoledì 26 gennaio si terrà a Milano, presso Palazzo delle Stelline, la conferenza programmatica "La cultura in movimento per un nuovo Rinascimento lombardo". L'incontro, organizzato dalla Regione Lombardia, ha come sottotitolo "Un modello per i Beni, i Servizi e le Attività Culturali. Bilanci e previsioni per l'VIII Legislatura Regionale Lombarda (2005-2010)" e vedrà la partecipazione di illustri relatori. Pubblichiamo il contributo del- '. l'assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia, Ettore A. Albertonl, che interverrà alle 9.30.

Il confronto che intendiamo oggi realizzare con quanti - rappresentanti istituzionali, studiosi, docenti ed operatori culturali - hanno in questi anni lavorato in proficua collaborazione con noi costituisce solo l'ultima di una lunga serie di tappe di continua e costante consultazione delle diverse Comunità territoriali lombarde, attraverso i 24 incontri (12 Cantieri d'ascolto e 12 Sessioni tematiche) che abbiamo organizzato nei diversi capoluoqhi di provincia lombardi, con il coinvolgimento di circa 4.000 operatori culturali a diverso titolo. In quelle occasioni abbiamo dapprima (autunno 2000) chiesto ai rappresentanti delle diverse Comunità Provinciali quali fossero le loro priorità e aspettative in campo culturale e, in seguito (novembre 2002 - dicembre 2004), abbiamo con loro tracciato un bilancio di quanto fatto, prevedendo già subito nuove azioni mirate di intervento. E' in queste sedi che grande parte dell'attività dell'Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia è stata definita e ciò sempre in costante dialogo coi territori. Da questo "movimento" è nato il Piano Regionale di Sviluppo 2000-2005, sulla base delle cui indicazioni abbiamo investito il 72 per cento del nostro bilancio nel settore dei Beni culturali, recuperando un patrimonio architettonico e storico ingente in tutta la Lombardia attraverso, tra l'altro, ben 48 Accordi di Programma.
Alle aspettative dei Lombardi in campo culturale abbiamo inoltre risposto attraverso il potenziamento dei Servizi culturali, rafforzando e qualificando anche professionalmente la rete delle nostre 1294 Biblioteche pubbliche e 859 speciali e private e dei nostri 117 Musei giù riconosciuti (su circa 330) secondo i recenti qualificati requisiti.
Tra le Attività culturali occupano un posto di eccezionale rilievo le oltre 140 Mostre finanziate in questi cinque anni, tutte di elevatissimo rigore scientifico, di cui 40 classificabili come "Grandi Mostre", aventi rilevanza anche internazionale (in alcuni casi realizzate in collaborazione con prestigiose istituzioni straniere come, per esempio, il Metropolitan Museum di New York), che hanno consentito a numerose Città lombarde (capoluoghi di Provincia e non) di diventare frequentati ed ammirati centri espositivi di portata regionale, nazionale ed internazionale.
Una nuova era si è poi spalancata per i nostri 320 Teatri lombardi, di cui ben 6 "storici" (quelli di Bergamo, Brescia, Corno, Cremona, Mantova e Pavia), le cui stagioni sono state arricchite dalle programmazioni previste dai nostri circuiti teatrali, lirici e musicali, riscontrando un successo di pubblico insperato ma coraggiosamente rincorso.
L'impegno dell'Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia in ambito teatrale, ma anche cinematografico, oltre che letterario, di animazione e di ricerca ha poi conosciuto un innovativo quanto serio percorso interdisciplinare dedicato ai ragazzi, nell'ambito di specifici accordi con la Scuola e con le Università. Ne è un esempio l'iniziativa "Opera Domani", destinata alla conoscenza dell'opera lirica tra gli alunni delle scuole elementari e medie con il coinvolgimento dei loro insegnanti, che ha visto partecipare - dal 1997 ad oggi - oltre 6.000 docenti ed oltre 180.000 allievi.
Tutto questo, insieme a molto altro, che è almeno in parte schemattcamen-te ma organicamente riassunto in questa sintesi, ci legittima non solo a parlare di una cultura lombarda che è - e ciò è sotto gli occhi di tutti -tornata "in movimento", ma soprattutto - ed in virtù di questo - di un vero e proprio Rinascimento Lombardo. Dello straordinario risultato raggiunto in termini di vitalità culturale e di coinvolgimento sempre più appassionato dei Lombardi in questo intero settore la Regione Lombardia non può che essere soddisfatta e fiera. Si tratta, tuttavia, solo dell'inizio di un cammino impegnativo e nuovo il quale in questi anni ha già dimostrato come là Cultura non possa e non debba essere solo un intelligente impiego del tempo libero, ma sempre più un fattore di sviluppo morale, civile ed educativo, ma anche sociale ed economico.




news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news