LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Fiat e il sindaco devono garantire i 14 lavoratori
e.t.
Il Gazzettino - cronaca Venezia 22/1/2005

MESTRE - Quando l'acqua arriva alla gola anche i sindacati vengono buoni. Così ora Palazzo Grassi, che quasi non sapeva esistessero le rappresentanze dei lavoratori, ha scoperto che di fronte alla minaccia di un licenziamento servono anche i sindacati. Dopo aver letto sui giornali che il loro vicepresidente con deleghe operative ha gettato la spugna e si è dimesso, i 14 lavoratori si sono resi conto che non hanno più alcuna garanzia del loro posto di lavoro, mentre fino a quel momento era proprio lui, esposto in prima persona, a difendere il loro ruolo. Si tratta di dipendenti con alte professionalità, in buona sostanza l'anima di tutte le esposizioni organizzate a Palazzo Grassi nell'era Fiat: sono professionalità di nicchia e con una media d'età abbastanza alta, difficilmente ricollocabili. «Per questo noi pretendiamo che la Palazzo Grassi Spa, ossia la Fiat, si faccia carico di questi lavoratori» ha detto ieri Italia Scattolin della Filcams Cgil veneziana che ha chiesto un incontro urgente con il nuovo amministratore delegato. Ieri mattina Filippo Beraudo di Pralormo, per lungo tempo numero 2 della comunicazione in Fiat e nuovo amministratore delegato di Palazzo Grassi, era già a Venezia, e i dipendenti non hanno sentito dal manager parole di rassicurazione. «Se entro lunedì non riceveremo una convocazione, coinvolgeremo anche il Comune che, come acquirente, ha responsabilità su questi posti di lavoro» ha aggiunto la sindacalista.
Per la Cgil, Fiat ha tutte le carte in mano ed è nelle condizioni di vendere quote di Palazzo Grassi con i dipendenti inclusi. «Certo che è profondamente sbagliato che in tutti questi mesi si sia parlato solo dell'aspetto finanziario dell'operazione, dimenticando totalmente le professionalità che hanno assicurato i successi della sede espositiva - ha detto ancora Italia Scattolin, in polemica anche con Ca' Farsetti - in teorìa siamo alla vigilia della compravendita e ancora non si è capito cosa il Comune intende fare, che piani industriali ha, che piani di sviluppo. E senza piano industriale non possiamo nemmeno capire che futuro reale ci possa essere per questa gente. Non è certo un comportamento serio quello del Comune: investe milioni di euro per farne che?»



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news