LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PALERMO - Centro storico: abusivi nel palazzo del Seicento
Massimo Lorello
La Repubblica, ed. Palermo, 21/01/2005

In dieci anni concessioni edilizie cresciute del 485%. Via libera a nove milioni per strade e edifici storici

Boom di arrivi di privati e il Comune avvia il piano di risanamento

Stretta di Palazzo delle Aquile sull'uso delle risorse finanziarie per il centro storico. Tutte le somme stanziate che i privati non hanno utilizzato saranno revocate e reimpiegate in nuovi cantieri da aprire nei quartieri storici. Da fondo del barile sono saltati fuori 9 milioni 394 mila euro, chel'amministrazione utilizzerà per risanare edifici di sua proprietà e per riqualificare strade e piazze. I fondi recuperati dai privati serviranno tra l'altro per rifare l'impianto elettrico e di illuminazio-ne dello Spasimo, per restaurare l'androne di accesso della cappella Anzalone e l'altare del Gagini, per alcuni lavori urgenti a Palazzo delle Aquile e in altri immobili di proprietà comunale. E poi per l'arredo urbano in via Mongitore e liardino dell'ex Oratorio dei Bianchi.



MASSIMO LORELLO
DA UNA parte la discarica abusiva, dall'ai tra un cantiere aperto per realizzare appartamenti, abusivi pure quelli. È lo scenario che hanno trovato gli agenti del Nucleo di tutela del patrimonio artistico della polizia municipale a Villa Mattaliano, complesso monumentale della Piana dei Colli, in via Costanti -no 11/b. L'impianto principale della villa, che è stata subito sequestrata, risale al Seicento: stando a quanto è stato scoperto dai caschi bianchi durante il blitz, scattato ieri mattina, la struttura è in condizioni di estremo degrado. «In più — riferiscono gli agenti—abbiamo scoperto che erano stati fatti interventi edilizi abusivi, finalizzati alla realizzazione di comuni appartamenti, che avrebbero stravolto l'originario impianto dell'edificio storico. Abbiamo anche accertato che un antico magazzino, sul lato sinistro della villa, era in condizioni precarie».
Le indagini avrebbero consentito anche di accertare la responsabilità di uno dei proprietari, T. V di 57 anni, nei confronti del quale è stato emesso un avviso di garanzia. L'ipotesi di reato contestata è la violazione delle norme urbanistiche e delle leggi sulla tutela dei monumenti. Sono in corso ulteriori accertamenti perl'identifica-zione degli altri proprietari. In tutto dovrebbero essere almeno quattro. Il provvedimento di sequestro è stato disposto dal giudice perle indagini preliminari Vincenzina Massa, su ri-chiesta del sostituto procuratore Ennio Petrigni.
Davanti al-"^^J l'ingresso della I villa è stata poi scoperta una discarica abusiva di rifiuti, rottami e materiali di risulta di ogni genere. C'erano carcasse di frigoriferi e di lavatrici, laterizi, copertoni di autocarri e I mobili diventati ricettacolo I per gli insetti. _^^EU «Evidente-I mente da tempo — osservano i vigili — il giardino della villa era diventato per decine di palermitani il posto ideale nel quale liberarsi dei rifiuti ingombranti».
Ma presto o tardi i proprietari avrebbero dovuto bonificarla quella discarica se, come si presume, nei loro progetti c'erala trasformazione del complesso monumentale in un lotto di appartamenti. A suffragio di questa ipotesi é stato scoperto un cantiere edile in piena attività sul fianco sinistro della villa, cantiere che ha interessato anche il piano nobile. Alilinterno dei saloni si stavano realizzando divisioni murarie con la costruzione di servizi igienici, ripostigli e anche una cucina in muratura. Tutte le opere sarebbero state eseguite senza il nulla osta della soprintendenza ai beni culturali e del Genio civile.
Villa Mattaliano risale al Seicento, appartenne all'ospedale di San Bartolomeo. Nel 1726 fu acquistata da Ottavio Savona che la trasformò adeguandola all'uso residenziale. La data della ristrutturazione è ancora incisa sul portone d'ingresso, nella seconda metà del Settecento la villa fu acquistata dai marchesi Mattaliano. All'interno della villa, stando alle notizie storiche, sempre nel Settecento era stata realizzata una machina per recuperare l'acquadaipozzi. Ma i vigili, durante il blitz, non sono riusciti a tro -varia, anzi c'è il rischio che alcuni pozzi possano essere stati contaminati dalle acque nere.



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news