LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il ritrovamento: una nuova Pompei nel cuore di Roma
Alessandra Rubenni
L'Unit, ed. Roma


Mostrate le prime immagini del mosaico del I secolo d.C. ma sotto Colle Oppio ci sono ancora edifici e strade sepolti



Nel cuore di Roma c' una nuova Pompei. Edifici, strade e ambienti del I secolo dopo Cristo, che lentamente riemergono dopo secoli di buio, perfettamente conservati. A fare luce su questo straordinario brano di citt ancora sepolto sotto il Colle Oppio, sono ora le immagini di un prezioso racconto di vendemmia, fatto di piccole e lucenti tessere vitree sul fondo di una parete, che stato scoperto durante le indagini archeologiche condotte dalla Soprintendenza comunale ai Beni Culturali.

il Mosaico della Vendemmia, splendido antenato dell'arte pi diffusa nel periodo tardoantico e addirittura precedente ai mosaici rinvenuti nelle province d'Africa.
Ed l'ultimo eccezionale ritrovamento di una grande avventura scientifica iniziata nel 1998 e che sta man mano scandagliando tutta l'area delle Terme di Traiano.
Roma una specie di scatola delle sorprese, dove ogni volta si trovano delle assolute meraviglie. Dopo la fontana di piazza Euclide e l'affresco rinascimentale in Campidoglio, ora si scopre quest'opera in meraviglioso stato di conservazione, esordisce il sindaco Veltroni, affiancato ieri da temerari archeologi, arrivati in Campidoglio per presentare il risultato delle ricerche. Accanto a loro, l'emozione si unisce all'orgoglio. Ci sono pochi punti in cui l'Italia eccelle, ma uno in cui ha il primato assoluto quello della tutela e del restauro del nostro patrimonio culturale. Da noi-sottolinea il sindaco - ci sono le migliori professioni e competenze. Tutti, dai pi giovani ai pi anziani, con lo stesso fuoco di ricerca. E anche questa volta, la ricerca ha fatto centro.

Un po' come il Vesuvio ha seppellito Pompei sotto una coltre di cenere, cos le Terme di Traiano, con la loro enorme piattaforma di sei ettari di superficie hanno ricoperto e sepolto un intero quartiere, che stiamo ricostruendo ogni giorno di pi, spiega il Soprintendente Eugenio La Rocca. Nel '98, da quell'antico quartiere sigillato sottoterra, riemerge l'affresco ormai famoso della Citt Dipinta, che decorava la facciata di un grande edificio. Poi si scopre un'altra costruzione e salta fuori il mosaico del Filosofo e della Musa.

L'impresa riprende nel 2003. In principio una sonda. I rilievi dicono che l sotto c' da aspettarsi ancora molte altre sorprese. Poi, in una volta dell'edificio con l'affresco, si apre uno squarcio. uno stretto cunicolo di laterizi, in cui si calano gli speleologi di Roma Sotterranea, Gianni Placidi e Adriano Morabito, i coraggiosi archeologi che legati alla corda scendono a 13 metri di profondit, armati di telecamera. Le immagini vengono trasmesse all'esterno: incollata al monitor c' Rita Volpe, della Soprintendenza capitolina, che di colpo si ritrova davanti lo stupefacente mosaico parietale. Tre metri per due, praticamente intatti, fitti di tessere accostate le une alle altre con somma maestria. C' un uomo riempie un cesto di vimini di grappoli. Altri due pestano l'uva, immersi con le gambe in una grande vasca, sulle note di un suonatore ritratto di spalle con il doppio flauto. Un'opera unica in Italia, per l'altissima qualit e per la datazione. Ma non finisce qui. Adesso l'intento di continuare le ricerche e arrivare ad unificare questa straordinaria area archeologica con una risistemazione complessiva, a partire dal progetto elaborato insieme alle Soprintendenze di Stato nel 2001. Tutto ci che stato fatto finora - spiega l'assessore capitolino alla Cultura, Gianni Borgna, stato finanziato dal Comune, con una spesa di 6 milioni di euro. Per portare a termine il progetto complessivo serviranno in totale 50 milioni, ma secondo il Soprintendente La Rocca ci sarebbe gi qualche spiraglio sui fondi statali. Si avvicina, cos, il giorno in cui questa citt sotterranea si potr visitare, cos come da tempo si scende nella magica atmosfera dell'attigua Domus Aurea. Se il principale elemento di attrazione del Colle Oppio costituito dalla Domus neroniana, in un' ottica di sistemazione e recupero futuri le Terme di Traiano devono sicuramente tornare ad essere il protagonista del paesaggio del parco del Colle Oppio, tornando leggibili e comprensibili, annuncia La Rocca. Nel frattempo, l'ipotesi che sembra pi attendibile che anche gli edifici che si stanno scoprendo sotto le Terme siano collegate alla stessa dimora neroniana, nel cui ampliamento furono addirittura inglobate alcune vie della citt.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news