LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Urbani battezza Palazzo Grassi
Mauro Zanutto
Corriere del Veneto, 20 /01/2005

VENEZIA II ministro sta alla larga dalle polemiche, ma battezza l'operazione Palazzo Grassi. Sar irrilevante che loramai ex gioiello di casa Fiat diventi di propriet pubblica o privata secondo il governo, ma sar fondamentale che il palazzo resti per il futuro una sede museale.
Lo ha detto ieri il Ministro per i Beni Culturali Giuliano Urbani, giunto in Veneto orientale per annunciare la ripresa di una serie di interventi archeologici a Concordia Sagittaria.
Il prossimo 25 gennaio la Fiat dovrebbe formalizzare il primo atto di vendita di Palazzo Grassi ad una cordata di soci ancora in via di definizione, tra i quali c' il Comune di Venezia attraverso la Casin spa. L'operazione ormai pronta e vede il coinvolgimento delle case editaci Skir er Marsilio e dell'industriale Alvise di Canossa, presidente dell'azienda di trasporti d'arte Arte-
ria. Nella prima fase potrebbero esserci tre soli soci a fianco del Casin che acquista una quota di poco inferiore ai 51 per cento, mentre nella seconda fase, con l'ingresso di altri partner, la quota si
abbasserebbe al 30 per cento.
Sto seguendo personalmente le vicende di Palazzo Grassi, non perch lo Stato abbia un ruolo in questa vicenda, ma perch ci teniamo molto che in futuro questa sede prestigiosa abbia una destinazione d'uso museale, come lo stato sino a questi giorni - ha detto Giuliano Urbani - quello che vogliamo che questo palazzo possa proseguire le grandi mostre che ha ospitato sino ad oggi, oleografiche e non. Perch negli anni passati sono state un apporto culturale enorme per Venezia e per l'Italia, non vogliamo privarci di questo e semmai penseremo a potenziarlo.
Il ministro sta alla larga dalle polemiche. L'importante che la sua offerta culturale abbia un futuro degno del passato, ha detto Urbani.
In questa fase il Governo si dunque limitato a seguire la vicenda ma un'azione dello Stato potrebbe arrivare subito dopo il passaggio di propriet. In caso di acquisto il Comune vorrebbe inserire palazzo Grassi in una rete museale nazionale. Proprio per questo, ancora nelle scorse settimane, il sindaco ha fatto avere al ministro il progetto culturale del futuro, per capire se c'erano o meno ostacoli a una collaborazione a partire dal 2005 o 2006. Prima di tutto aspettiamo di vedere quale sar l'assetto societario - ha continuato ieri n ministro Urbani - quando sar definito potremo discutere assieme alla nuova propriet le mostre future. Certamente c' l'attenzione su palazzo Grassi non solo di Venezia e dell'Italia, ma addirittura del mondo, e noi dobbiamo onorare questa attenzione.
Non ha parlato solo di palazzo Grassi, il ministro. Tra qualche settimana, infatti, Urbani stesso parteciper alla presentazione dell'avvio del progetto di ampliamento delle Gallerie dell'Accademia. Presenteremo il progetto complessivo, ci sar un raddoppio degli spazi espostivi - ha annunciato ieri Urbani- l'ampliamento delle Gallerie dell'Accademia rientra in un piano generale che abbiamo chiamato il "rinascimento dei grandi musei italiani", che coinvolge anche il museo egizio di Torino, il Brera di Milano, gli Uffizi di Firenze e poi Pompei. A Venezia le Gallerie meritavano un sviluppo e questo progetto segna una tappa importantissima non solo per la citt lagunare ma anche per l'Italia. Sar un qualcosa che non ha precedenti su scala nazionale.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news