LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lo Stato si ritira? No, avanza
Luigi Prosperetti
Il Sole 24 Ore, 15-GEN-2005



Lo Stato avanza nell'economia, ben visibilmente a livello nazionale, più sommessamente a livello regionale e locale. Strutture esistenti vengono colmate di nuovi compiti (Cassa depositi e Prestiti), nuove strutture vengono create (le 18 società regionali di Sviluppo Italia), altre aree di attività economica riservate al settore pubblico (la proprietà delle reti dei servizi locali), nuovi mercati sottratti alla concorrenza (da improbabili società pubblico-privato, assegnatane senza gara di appalti consistenti). __ II processo è continuo. È partito con i governi di centro-sinistra e si è accentuato con quello di centro-destra. E appare inesorabile: ma è un processo insensato.
Un intervento dello Stato in un'economia di mercato si giustifica soltanto se esso apporta risorse -finanziarie, organizzative, manageriali - che il settore privato non riesce a fornire. Così, negli anni della ricostruzione e del miracolo economico, rapporto dell'Iri, dell'Eni, dell'Imi e di altri enti pubblici ha esercitato un fondamentale ruolo di supplenza nei confronti di un settore privato indebolito dal protezionismo fascista e dalla guerra.
Ma oggi? Se il settore finanziario rifiuta fondi ad un'impresa, è perché questa - quasi sempre - non li merita, perché le sue prospettive di mercato non le consentiranno di pagare gli interessi e ripagare il capitale. Il settore privato non manca poi di risorse organizzative né manageriali.

È lo Stato italiano, in realtà, che di tutto ciò manca, e T ultima cosa che dovrebbero fare ministeri e regioni è cercar di sostituirsi al settore privato. Se lo fanno, non otterranno nulla di buono: aiuteranno - tranne rare eccezioni - le aziende che hanno peso politico, non quelle che hanno prospettive imprenditoriali. Certo, si dice, in Francia lo Stato transalpino interviene con successo. Ma lo Stato francese è un'altra cosa: finanziariamente solido, ben organizzato, ha quadri tecnici eccellenti.
Ciò nonostante, proprio lo Stato francese sta iniziando a ritrarsi dall'economia. Vogliamo fare il contrario?



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news