LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI - Pianura, demolite due villette abusive
STELLA CERVASIO
GIOVEDÌ, 16 FEBBRAIO 2012 LA REPUBBLICA - Napoli

Ma gli abitanti protestano: "Case costruite per necessità"



Sinergia Procura-Comune per gli abbattimenti. De Chiara: "Il nostro piano va avanti"


«Ci autodenunciamo. Abbiamo commesso un reato e diventiamo senzatetto. Ma alla procura chiediamo di abbattere tutti i giorni, per ottenere un trattamento uguale per tutti». Soprattutto donne in via Torciolano, dove Pianura confina con Quarto. Due villette abusive in quella che era la campagna flegrea fino a ieri piantonate notte e giorno dai vigili urbani per evitare il completamento delle strutture. Dalle 3 di martedì notte ruspe e picconi le hanno abbattute, per ore hanno lavorato le squadre del Comune sotto la direzione dei vigili antiabusivismo, coordinati dal tenente Marletta, al comando del generale Luigi Sementa. Con loro, gli agenti del commissariato di zona e della questura. Nel pomeriggio di ieri la prima costruzione di 120 metri quadrati su un livello sgomberata un anno fa è caduta. Per quindici giorni, il tempo di esaminare la pratica di condono ai sensi della legge 326 del 2003, sarà sospeso l´abbattimento della seconda casa, dove vivono quattro persone, padre madre e due figlie, di cui una diciassettenne. Aspettano per strada con gli altri componenti del comitato Napoli: 3000 persone, ma molti sono andati già via. «Nessuno di questi signori - dice Luisa Polverino, la madre - ha visto la trasmissione tv dove si mostravano le case abusive dei politici». Ne conoscete, qui intorno? «Di politici no. Ma c´è un altro caso eclatante: vogliono destinare l´hotel Tiberio di via Galileo Ferraris a uffici di pubblico interesse. Perché non lo abbattono? Le nostre case cadono e l´albergo abusivo resta in piedi». Per gli abitanti di via Torciolano questa non è una zona da vincolo paesaggistico. Nessuno potrebbe negarlo. Del paesaggio che fu, restano solo gli "addomesticamenti" migliori, le viti maritate con cui si fa l´Asprinio, appoggiate ad alte spalliere. Il resto è un crescere di case senza costrutto e senza regole, spesso brutte e malfatte, altrettanto spesso a rischio crollo, e come confermano i vigili urbani, c´è stata anche una trasformazione dell´assetto idrogeologico e tutti gli alvei naturali sono stati riempiti. «Non è abusivismo da speculazione, ma di necessità», ribadiscono gli abitanti della zona, che peraltro sono tutti parenti. La proprietaria della villetta che sta cadendo sotto le ruspe, Anna Carandente, ha tre figli e con il marito, operaio in un´impresa di pulizie, è ospitata dai parenti da un anno, data dello sgombero. «Abbiamo speso tanti soldi in perizie tecniche. Non ci hanno accettato l´autodemolizione». Interviene una vicina: «Comunque si costruisce su terreni coltivati dai nostri nonni». Infatti si tratta di terreni agricoli, lottizzati anni fa. Dove i vigili urbani hanno già abbattuto altre tre villette. E la Procura non intende fermarsi. «La macchina è perfettamente in moto - dice il procuratore aggiunto Aldo De Chiara, che coordina il pool antiabusivismo - stiamo intervenendo ogni settimana anche in Comuni diversi. Ci sono stati abbattimenti anche a Caivano, dove non era mai accaduto. Ci sono demolizioni che dovevano essere effettuate in danno sull´isola di Ischia in questi giorni, ma i proprietari hanno chiesto di demolire a proprie spese, e verrà valutata la serietà della proposta, accompagnata da deposito cauzionale». Gli abbattimenti di Pianura sono dovuti a una sinergia tra Comune di Napoli e autorità giudiziaria. «Dalla fine del 2011 il municipio ha messo a punto un programma in via di realizzazione nella zona nordorientale e a inizio febbraio al Vomero. Con altri Comuni invece non si riesce neppure a dialogare. Le costruzioni da abbattere sono decine di migliaia, e gli abbattimenti saranno sempre in numero esiguo, ma rispetto alle risorse non si potrebbero raggiungere risultati più consistenti».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news