LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GESTIONE - Pi spazio alle autonomie sui beni culturali - Si riapre lo scontro sui compiti di tutela e valorizzazione
Fernanda Roggero
Il Sole 24 Ore, 15-GEN-2005


MILANO ■ Lo Stato destinato a compiere un ulteriore passo indietro a favore delle Regioni sul patrimonio artistico e culturale?
Potrebbe essere questo l'effetto indiretto della sentenza con cui la Corte costituzionale il 3 dicembre scorso ha respinto il ricorso del Governo contro lo Statuto della Regione Toscana. La Consulta ha ritenuto inammissibili i rilievi sulla presunta illegittimit della norma che assegna agli organi regionali compiti di tutela e valorizzazione, riaprendo un confronto che si pensava definitivamente risolto con l'emanazione del Codice Urbani. Dopo un lungo braccio di ferro con le Regioni il ministro dei Beni culturali aveva, infatti, chiarito gli ambiti di competenza; gli enti locali possono gestire e valorizzare al meglio le risorse culturali sul territorio, ma l'ultima parola (la "tutela") spetta comunque allo Stato. Lo Statuto toscano, promosso dalla Consulta, sembra, invece, delineare un ruolo pi incisivo per gli enti locali. Il rischio ora che le altre Regioni ordinarie quelle a statuto speciale hanno gi competenze pi ampie in materia seguano l'esempio. Con imprevedibili conseguenze sulla gestione del patrimonio.
Nei commenti alla sentenza il tema dei beni culturali stato inspie-gabilmente assente. A un mese di distanza, mentre il soprintendente del Polo museale fiorentino Antonio Paolucci affida al Giornale dell'arte le proprie perplessit su una tutela esercitata da poteri troppo legati a interessi locali, ministero e Regione gettano acqua sul fuoco. Anche se Urbani non ha gradito, i funzionari del Collegio romano ricordano che la Consulta si ben guardata dall'assegnare alla Toscana poteri eh non possono competerle. E il presidente della Regione si affretta a chiarire laspetto politico e non operativo della norma. Non abbiamo mai detto che la tutela dei beni diventa di nostra competenza sostiene Claudio Martini rivendichiamo tuttavia il diritto di avanzare proposte e collaborare con lo Stato su progetti comuni: di certo la Toscana non parteciper mai allo smantellamento del patrimonio artistico nazionale.
L'opportunit di un chiarimento stata fornita giorni fa da un incontro con il ministro a Firenze nel corso del quale si cercata una soluzione alla questione Isozaki, il progetto di ristrutturazione della loggia degli Uffizi poco apprezzato dal ministro e incagliato sul corposo dossier "emergenze archeologiche" che andr discusso con l'architetto giapponese.
E le altre Regioni come si comporteranno? Tutto dipende dall'interpretazione corretta della sentenza, afferma Pietro Petraroia, direttore generale culture della Lombardia, ricordando che le Regioni gi nel 2003 avevano chiesto un Codice in cui venissero dettati solo i principi e non il dettaglio delle norme regolamentari. Non succeder assolutamente nulla taglia corto Daniele Jalla, presidente dell'International Council of museums con la carenza di risorse che c' ognuno eviter di prendersi competenze aggiuntive. Esercitare la tutela significa porre dei vincoli, un potere, pi che altro simbolico. La Toscana non ha rivendicato competenze esclusive, conclude Giacomo Vaciago, consulente del ministro Urbani: quanto a un'assunzione di corresponsabilit, perch no?.

FERNANDA ROGGERO



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news