LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Molfetta . Il restauro della cattedrale e il restauro della città
GIANNI DE ROBERTO
La Gazzetta del Mezzogiorno, 17 gennaio 2005

Martedì sera, come ormai è noto a tutti, sarà riaperta solennemente, la nostra Cattedrale, con la elebrazione dell'Eucaristia presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Camillo Ruini e concelebrata da numerosi cardinali e vescovi ospiti nella nostra città. Dopo oltre due anni di importanti lavori di restauro, la Cattedrale tornerà a risplendere, così dicono quelli che già vi sono entrati, in tutta la sua bellezza.
Eppure in questi giorni la mia coscienza di credente non è tranquilla, non sono sicuro che il Signore Gesù sia contento dì noi ...mi torna in mente l'immagine, usata in una occasione a-naloga ormai più di dieci anni fa, dal Vescovo Tonino Bello: «Quell'anno, alla fine di aprile, il Santuario di Molfetta, dedicato alla Madonna dei Martiri, con speciale bolla pontificia veniva solennemente elevato alla dignità di Basilica Minore.
«La città era infesta, e per il singolare avvenimento giunse da Roma un Cardinale il quale, nella notte precedente la proclamazione, volle presiedere lui stesso una" veglia di preghiera che si tenne nel santuario. Parlò con trasporto di Maria suscitando un vivo entusiasmo. Poi, prima di mandare tutti a dormire, diede la parola a chi avesse voluto chiedere qualcosa.
«Fu allora che si alzò un giovane e, rivolgendosi proprio a me, mi chiese a bruciapelo il significato dì Basilica Minore. Gli risposi dicendo che 'basilica'è una parola che deriva dal greco e significa 'casa del re', e conclusi con enfasi che il nostro santuario di Molfetta stava per essere riconosciuto ufficialmente come dimora del Signore del cielo e della terra.. Il giovane replicò affermando che tutte queste cose le sapeva già, e che il significato di basilica come casa del re era per lui scontatissimo. E insistette testardamente: "Lo so che cosa vuoi dire Basilica. Ma perché Basilica Minore?-'.
«Dovetti mostrare nel volto un certo imbarazzo. Non avevo, infatti, le idee molto chiare in proposito. Solo più tardi mi sarei fatto una cultura e avrei capito che Basiliche Maggiori sono quel-
le di Roma, e Basiliche Minori sono tutte le altre. Ma una risposta qualsia-si bisognava pur darla, ed io non ero tanto umile da dichiarare lì, su due piedi, davanti ad un'assemblea che mi interpellava, e'davanti al Cardinale che si era accorto del mio disagio, la mia scandalosa ignoranza sull'argomento.
«Mi venne, però, un lampo improvviso. Mi avvicinai alla parete del tempio e battendovi Contro, con la mano, dissi:
"Vedi, Basilica Minore è quella fatta di pietre. Basilica Maggiore è quella fatta di carne. L'uomo, insomma. Basilica Maggiore sono io, sei tu! Basilica Maggiore è questo bambino, è quella vecchietta, è il Signor Cardinale. Casa del re!".
«La veglia finì che era passata mezzanotte. Fui l'ultimo a lasciare il Santuario. Me ne tornavo a piedi verso casa, quando una macchina mi raggiunse e alcuni giovani mi offrirono un passaggio. Lungo la strada, commentammo insieme la serata, mentre il tergicristallo cadenzava i nostri discorsi. «Ma ecco che, giunti davanti al portone dell'episcopio, si presentò allo sguardo una scena imprevista. Disteso a terra a dormire, infraciditi dalla pioggia e con una bottiglia vuota fra le mani, c'era lui: Giuseppe. Sotto gli abbaglianti della macchina, aveva un non so che dì selvaggio, la barba pareva più ispida, e le pupille si erano rapprese nel bianco degli occhi.
«Cì fermammo muti a contemplarlo con tristezza, finché la ragazza che era in macchina dietro di me mormorò, quasi sottovoce: 'Vescovo, Basilica Maggiore o Basilica Minore?". "Basilica Maggiore" risposi. E lo portammo di peso a dormire. All'alba volli andare a vedere se si fosse svegliato. Giuseppe riposava sereno. Un respiro placido gli sollevava il petto nudo. Sotto le palpebre socchiuse luccicavano due pupille nerissime, e la barba dava al suo volto un tocco di eleganza. Forse stava sognando. Mi venne spontaneo rivolgermi al Signore e ripetere col Salmo: "Lo hai fatto poco meno degli angeli". Mi attardai per vedere se avesse le ali. Forse le aveva nascoste sotto il guanciale.»
Si riapre la nostra Cattedrale, ma non riesco ad essere tranquillo. Penso che se la "Basilica Minore" è tornata a splendere in tutta la sua bellezza, la 'Basilica Maggiore" è stata profanata appena una settimana fa nel corpicino di Eleonora, e continua ad esserlo in tanti altri nella nostra città.
Siamo certi di aver messo proprio la stessa cura, la stessa dovizia di risorse, la stessa determinazione nel sollecitare l'impegno di tutti, dei singoli come delle istituzioni, anche nei confronti della "Basilica Maggiore"della nostra città? Basti pensare alle tante famiglie che oggì fanno fatìca a vìvere o ai bambini stranierì fermi ai nostri semafori, e al tentativo, abortito nell'anno del Giubileo, di dare loro una casa e una scuola.
I lavori di restauro non sono finiti. Anzi, sono appena all'inizio! E richiedono l'impegno di tutti.



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news