LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Restaurato il Tempietto del Carmelo
Laura Gigliotti
Il Giornale d'Italia, 15 gennaio 2005

II biancore delle colonne di travertino su cui si appoggiala cancellata settecentesca in ferro battuto e dell'interno, contrasta con il rossiccio delle case di un quartiere che aspetta da tempo interventi di riqualificazione urbana. A piazza Costaguti al Ghetto si è concluso dopo circa un anno di lavori il restauro del Tempietto settecentesco del Carmelo. Pochi sapevano che fosse un Tempietto visto che fino a una trentina d'anni fa era occupato da due ciabattini che avevano alzato delle pareti in muratura all'interno e chiuso le cancellate con fogli di lamiera. Dopo di allora abbandonato completamente, viene usato per appoggiarci la spazzatura. Il tetto sfondato, gli intonaci e gli affreschi aggrediti dall'acqua e dalle erbacce, chiuso ermeticamente (ci sono voluti anni per ritrovare le chiavi), nel 2000 l'intervento d'urgenza per il crollo della cupola originaria di piombo, quindi nel 2004 la decisione della Soprintendenza di restaurarlo. I lavori di recupero, costati 97 mila euro e diretti dall'architetto Arianna Cajano, hanno restituito alla città un piccolo gioiello che molti ignoravano di possedere e a cui il Centro Dionysia per le Arti, in accordo con le autorità competenti, ha assegnato il ruolo di "simbolo di pace alle porte del Ghetto", quasi a delineare i nuovi scenari di riconciliazione che sembrano aprirsi fra palestinesi e israeliani e i nuovi rapporti che dopo il Concilio Vaticano II si sono instaurati fra i cattolici e i nostri "fratelli maggiori", come ebbe a dire papa Giovanni Paolo II nella sua storica visita alla Sinagoga di Roma. Ora l'interno è ornato dalle sculture di due giovani artisti, l'abruzzese Ivan Barlafante che ha creato un'installazione intitolata I love you, con un cuore pulsante (il battito è interpretato da Rosy Wiederkind degli Agricantus) e il mozambicano Goncalo Mabunda che ha trasformato le armi in strumenti di pace. Costruito nel 1759 da una famiglia di droghieri per custodire l'immagine della Madonna del Carmelo posta in una nicchia della casa dei Manili e restaurato più volte (nel 1825,1865 e 1892), come si legge in una lapide, doveva esserci anche un altare, scomparso con l'immagine sacra. Compare così nei progetti originali e in un acquerello di Achille Pinelli. Sul soffitto sono tornati stucchi e nuvole grigio azzurre attorno a una Colomba dello Spirito Santo, mentre il pavimento è stato rifatto in marmo di Carrara e bardiglio sulla base di tracce antiche.




news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news