LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nel piano anche il parco Palatucci, il Borgo medievale e la strada romana
COSIMO BOVE
Il tempo, 15 gennaio 2005

I BENI culturali e paesaggistici del comune di Nettuno in gestione ai privati. Questa l'idea lanciata in questi giorni dalla Giunta comunale della cittadina del tridente per assicurarsi una maggiore manutenzione delle ricchezze storico-culturali della città ed ottenere al tempo stesso un rientro economico per le casse municipali.
Parco Palatucci (ex Loricina), Borgo Medievale, Forte Sangallo, e Strada romana antica quindi, dovranno da ora in poi essere gestiti secondo le forme di valorizzazione e fruizione previste dal codice dei beni culturali e del paesaggio. Usufrendo in questo modo anche di una promozione maggiore a livello turistico. I bandi per la ricerca di associazioni, imprese, o altri soggetti che vorranno prendersi in carico questo patrimonio pubblico, saranno pubblicati nei prossimi giorni dal servizio Demanio e Patrimonio del comune di Nettuno.
«Nei luoghi dati in concessione però - chiariscono dal municipio - potranno essere istituiti solo servizi di assistenza culturale e di ospitalità per il pubblico, come servizi editoriali e di vendita sussidi informativi, ma sarà anche possibile effettuare la gestione di raccolte foto-video-fonografìche, la gestione di punti vendita, l'accoglienza e l'intrattenimento degli ospiti, l'informazione con guide, centri di incontro, servizi di caffetteria e ristorazione, e l'organizzazione di mostre e manifestazioni culturali e di attività sportive. Servizi questi, che potranno essere gestiti in forma integrata con i servizi di pulizia, manutenzione, vigilanza e biglietteria».
Concessione ai privati sì quindi, ma solo secondo quanto stabilito dal codice dei beni culturali e paesaggistici n°42 del 2004, lo stesso che prevede le varie forme d'affidamento diretto ad istituzioni, fondazioni, associazioni, consorzi, e società di capitali o altri soggetti. Il tutto ovviamente assoggettato al pagamento di un canone a favore del comune di Nettuno, da stabilirsi caso per caso, secondo il bene chiesto in affidamento o i servizi concessi. Si cercherà inoltre di favorire la sponsorizzazione di tali beni, cioè la ricerca di ogni forma di contributo in beni o servizi, da parte di soggetti privati, nella progettazione o attuazione di iniziative del Comune o dei privati nel campo della tutela e valorizzazione del patrimonio culturale. Si apre così una nuova era per i beni culturali della città del tridente, che saranno affidati ai privati tramite una gara pubblica solo in seguito alla valuta-zione dei progetti presentati da parte di un apposita commissione tecnica.



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news